CONDIVIDI
pasqua 2018 roma
(Christopher Furlong/Getty Images)

Pasqua 2018 a Roma: cosa fare e dove andare. Appuntamenti ed eventi a partire dai Riti della Settimana Santa. Musei aperti e le ville dove passare la giornata.

Dove andare in vacanza a Pasqua 2018? Questa è sicuramente la domanda che molti italiani si pongono. Le mete e le città sono davvero molte e c’è l’imbarazzo della scelta. Tempo permettendo, è difficile infatti pensare che non si spostino centinaia di migliaia di persone. Tra le mete preferite, c’è sicuramente la neve: approfittando della Pasqua bassa, prossima all’equinozio di primavera, si può scegliere di passarla infatti in alcune località sciistiche. Nel nostro Paese, sono molte anche le proposte low cost, che possiamo estendere scegliendo di passare Pasqua a basso costo in qualche Paese europeo. Per farlo, si possono sfruttare le offerte sui voli, mentre se si vuole restare in Italia limitatissime e praticamente esaurite sono le offerte sui treni Italo. Anche se fa ancora freddo, sicuramente un’alternativa potrebbe essere la Pasqua al mare. L’importante, sicuramente, è passarla in compagnia, in particolare dei propri amici.

Le mete per le vacanze di Pasqua: città e viaggi al top

Pasqua 2018 a Roma: i riti della Settimana Santa e la Via Crucis

Sicuramente un’ottima meta per passare la Pasqua è Roma, anche per il profondo legame tra la Capitale e i riti della Settimana Santa. Un’occasione unica è l’appuntamento con la Via Crucis presieduta dal Santo Padre Francesco. Sicuramente si tratta di un momento di profonda riflessione che può regalare emozioni uniche e indimenticabili. Lo scorso anno, il Pontefice si fermò a riflettere sul dramma dei migranti: “Vergogna per il sangue innocente che quotidianamente viene versato di donne, di bambini, di immigrati e di persone perseguitate per il colore della loro pelle, oppure per la loro appartenenza etnica e sociale, e per la loro fede in te”. Quest’anno, il Venerdì Santo cade il 30 marzo e il messaggio del Pontefice sarà rivolto soprattutto alle giovani generazioni. Un altro momento molto importante, a chiusura dei riti della Settimana Santa e del periodo pasquale, che come noto inizia il giorno delle Ceneri, è la Messa della Domenica di Pasqua nella Basilica di San Pietro. Di norma, il biglietto d’accesso viene rilasciato dalla Prefettura pontificia fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Musei aperti il giorno di Pasqua 2018 a Roma

Sempre in Vaticano, il giorno di Pasqua possiamo cogliere l’occasione per visitare gratuitamente i Musei Vaticani. Sono comunque tantissime le mostre d’arte che affollano i musei di Roma. Si può anche approfittare dell’iniziativa #DomenicaAlMuseo e visitarli gratuitamente. I musei aperti nel giorno di Pasqua sono molti. Nel Complesso del Vittoriano – Ala Brasini potrete ammirare le straordinarie opere impressioniste di Claude Monet provenienti direttamente dal Musée Marmottan Monet di Parigi, mentre nel fantastico scenario del Chiostro del Bramante potrete godere delle opere di Joseph Mallord William Turner, il maestro inglese dell’acquerello. Al Museo di Arte Contemporanea (MACRO) c’è una mostra molto particolare intitolata “The Pink Floyd Exhibition: their mortal remains”. I fan della band psichedelica che ha conquistato il mondo non possono fare a meno di visitarla. Invece, gli appassionati di scienza possono andare al MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo dove è stata allestita un’interessante e affascinante mostra intitolata “Gravity. Immaginare l’Universo dopo Einstein”. Tra i musei con ingresso gratuito a Pasqua ci sono anche il Museo Napoleonico ospitato all’interno di Palazzo Primoli, la casa studio di Luigi Pirandello, il Museo della Liberazione, la Galleria Nazionale San Luca, il Museo Boncompagni Ludovisi e il Museo Mario Praz.

Pasqua 2018: cos’altro fare in Italia

Pasqua 2018 a Roma: le suggestive ville cittadine

Per gli amanti dell’aria aperta Pasqua a Roma significa una visita alle sue meravigliose ville cittadine. Un picnic in famiglia, una partita a calcetto, ma anche la scoperta dei segreti nascosti e la visita alle mostre presenti all’interno dei parchi cittadini della Capitale: tutti questi elementi potrebbero rendere la Pasqua a Roma molto divertente. A Villa Torlonia, situata sulla Nomentana, si può ad esempio scoprire la misteriosa Casina delle Civette. Imperdibile anche il Parco di Villa Borghese, che si estende per oltre 80 ettari, ha ben nove ingressi tra i quali i principali sono quello di Porta Pinciana e quello di Trinità dei Monti, ed è il parco della seicentesca villa omonima. Tra le tante attrattive, il cinema dei Piccoli, la casa del Cinema, la Galleria Borghese. Di una sconfinata bellezza è Villa Doria Pamphilj, il più grande della città di Roma e si trova appena fuori dalle mura del quartiere del Gianicolo. Troviamo poi ancora Villa d’Este, l’Orto Botanico, con una superficie di dodici ettari di parco e ben 2mila metri quadrati di serre, Parco Adriano, il Giardino degli Aranci, e infine Villa Ada, con i suoi piacevoli laghetti, l’ideale per fare una bella scampagnata con familiari o amici.

Pasqua 2018: le mete alternative all’estero

A cura di Gabriele Mastroleo