CONDIVIDI
(iStock)

Pasqua 2018 si avvicina e le opportunità di viaggio sono tantissime. Chi potrà sceglierà mete esotiche lo farà, ma anche chi non avrà modo di andare in vacanza potrà per esempio assistere alle numerose celebrazioni e rivisitazioni storiche della Via Crucis oppure dedicarsi alle tantissime mostre d’arte che affollano i musei delle principali città italiane, Roma e Milano in primis. A proposito di musei proviamo a suggerirvi quelli da visitare nei giorni di Pasqua e Pasquetta, tenendo anche presente che molti di questi prevedono la possibilità dell’ingresso gratuito.

Pasqua 2018: i musei da visitare a Milano

(iStock)

Sono molti i musei di Milano che saranno aperti a Pasqua. Al MUDEC-Museo delle Culture di Milano potrete godere della stupenda mostra dedicata a Frida Kahlo che vi porterà oltre il mito dell’artista messicana mostrandovene un lato totalmente inedito. A Palazzo Reale potrete visitare la mostra dedicata ai capolavori provenienti dal Philadelphia Museum of art. Tra gli altri segnaliamo opere di Renoir, Monet, Matisse e PicassoPer gli amanti della scienza segnaliamo il Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci che nei giorni festivi propone sempre iniziative particolari. Non mancheranno laboratori interattivi e spettacoli per grandi e piccini che vi faranno vivere i prodigi della scienza come non li avete mai visti. Tutti i musei civici di Milano (tra gli altri Museo archeologico, Castello Sforzesco, Museo del Risorgimento, Acquario civico) saranno aperti la domenica di Pasqua, ma rimarranno chiusi il giorno seguente. Alla Triennale potrete godere di interessanti mostre d’arte contemporanea. In particolare nei giorni di Pasqua e Pasquetta ci sarà una mostra dedicata alla bicicletta intitolata The Bicycle Renaissance e una dedicata ai 999 modi di abitare lo spazio contemporaneo per tutti gli appassionati di arredamento, interior design e architettura. Segnaliamo infine che tra i musei che proporranno la visita gratuita nel giorno di Pasqua ci sono l’Hangar Bicocca dove potrete ammirare le opere  dell’artista ceca Eva Kot’átková e le Gallerie d’Italia che si trovano nella suggestiva Piazza della Scala.

Pasqua 2018: i musei da visitare a Roma

(iStock)

Quali sono i musei aperti a Roma a Pasqua? Nel Complesso del Vittoriano – Ala Brasini potrete ammirare le straordinarie opere impressioniste di Claude Monet provenienti direttamente dal Musée Marmottan Monet di Parigi, mentre nel fantastico scenario del Chiostro del Bramante potrete godere delle opere di Joseph Mallord William Turner, il maestro inglese dell’acquerello. Se siete appassionati di musica a avete superato i 40 anni non potrete perdervi la mostra  “The Pink Floyd Exhibition: their mortal remains” che si tiene al Museo di Arte Contemporanea di Roma (MACRO). La domenica di Pasqua sarà possibile entrare gratuitamente in numerosi musei e siti archeologici di Roma, primo fra tutti il Colosseo. Se vorrete celebrare la Pasqua in Vaticano potrete andare ai Musei Vaticani visitabili gratuitamente la domenica ma chiusi il Lunedì di Pasquetta. Al MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo potrete ammirare una bellissima mostra intitolata “Gravity. Immaginare l’Universo dopo Einstein”. Si tratta di un percorso che mette a confronto arte e scienza attraverso tre sezioni chiamate “Spazio-Tempo”, “Crisi” e “Confini”. Inoltre sempre al MAXXI potrete visitare la mostra permanente dedicata a numerosi artisti, architetti e pensatori contemporanei e intitolata “A place to be” e la mostra chiamata “Blackout” dove il tema di base è l’energia nelle sue varie forme. Per concludere ricordiamo che tra i musei con ingresso gratuito a Pasqua ci sono anche il Museo Napoleonico ospitato all’interno di Palazzo Primoli, la casa studio di Luigi Pirandello, il Museo della Liberazione, la Galleria Nazionale San Luca, il Museo Boncompagni Ludovisi e il Museo Mario Praz.

Pasqua 2018: i musei da visitare a Torino, Genova Firenze e Napoli

(iStock)

Se decidete di visitare Torino nei giorni di Pasqua non potrete non visitare il Museo Nazionale del Cinema presso la Mole Antonelliana. Oltre all’enorme mole di materiale sulla storia del cinema italiano e non solo in quei giorni ci sarà la mostra “Soundframes” che indaga il rapporto tra musica e immagini cercando di farlo nel modo più coinvolgente e immersivo possibile. Al visitatore saranno infatti fornite cuffie wireless che permetteranno di compiere un tour ad alto grado di coinvolgimento. Sempre a Torino imperdibile anche il Museo Egizio aperto dalle 9 alle 21 e dotato di una delle collezioni più grandi e più fornite al mondo dopo il Museo del Cairo. A Genova potete visitare lo splendido e maestoso Palazzo Reale. Costruito tra il 1643 ed il 1650 vi farà rivivere quelle atmosfere quasi magiche con la possibilità tra le altre cose di ammirare opere di Tintoretto, Luca Giordano, Anton Van Dyck, Ferdinand Voet e Guercino. Per una visita più prosaica potrete poi fare un salto all’Acquario, vero e proprio “museo” dell’acqua e del mare, il più grande acquario italiano e primo in Europa per numero di specie animali presenti. A Firenze da non perdere l’opportunità di visitare la Galleria degli Uffizi gratuitamente con tutti i tesori d’arte a vostra completa disposizione. La visita comprende ovviamente anche Palazzo Pitti e il Giardino di Boboli. Infine se abitate o vi recherete in Campania è d’obbligo una visita alla Reggia di Caserta, un palazzo Reale con annesso enorme parco costruito nella seconda metà del ‘700 e Patrimonio dell’Umanità per l’Unesco dal 1997. Da non perdere anche il Museo archeologico nazionale di Napoli che prevede l’ingresso gratuito nel giorno di Pasqua.

F.B.