CONDIVIDI
pasqua 2018 in grecia
Atene, il Partenone (iStock)

In vista delle vacanze di Pasqua 2018, tra le tante proposte di viaggio che vi abbiamo segnalato ce n’è una a cui teniamo in particolare e che vogliamo proporvi: un bel viaggio in Grecia. La primavera è la stagione ideale per visitare le città e soprattutto le aree archeologiche antichissime di questo meraviglioso Paese, ma anche i suoi affascinanti monasteri e le chiesette ortodosse.

In questa stagione la canicola estiva, le sue temperature irrespirabili e il sole cocente sono ben lontani, diventa quindi piacevole stare all’aperto, per fare passeggiate ed escursioni in un luogo dalla storia millenaria. Certo per fare il bagno al mare e prendere il sole nelle splendide isole greche è ancora presto. La Pasqua bassa, domenica 1° aprile, non consente ancora una vacanza estiva, nemmeno nella mite Grecia. A meno che non vogliate sfidare l’acqua fredda in una giornata di sole.

La primavera, comunque, è il periodo perfetto per visitare la Grecia, i suoi monumenti, i siti archeologici, i musei, le chiese e anche per fare trekking ed escursioni sulle sue montagne e aree naturali. Insomma tutte quelle attività per le quali in estate è troppo caldo. Avete solo l’imbarazzo della scelta e soprattutto l’occasione di scoprire tante meraviglie e perfino luoghi poco conosciuti.

Pasqua 2018 in Grecia: itinerari di viaggio

Quest’anno la Pasqua sarà bassa, domenica 1° aprile, e la settimana di vacanza andrà più o meno da da giovedì 29 marzo a martedì 3 aprile, seguendo il calendario scolastico. Una festa che arriverà a inizio primavera, quando sarà ancora presto per il bagno nelle isole del Mediterraneo meridionale, ma sarà la stagione buona per visitare città d’arte, monumenti o per fare escursioni in mezzo alla natura, soprattutto nel sud Europa, dove le temperature sono più miti. Ecco perché qui vogliamo proporvi un bel viaggio in Grecia, ricordandovi che il nostro periodo di Pasqua non coinciderà con quello greco, poiché la Pasqua ortodossa, che si festeggia in Grecia, segue un calendario diverso dal nostro e quest’anno cadrà esattamente una settimana dopo la nostra, ovvero domenica 8 aprile. Cosa significa questo? Che mentre durante la nostra settimana di Pasqua da noi e negli altri Paesi che festeggiano nello stesso periodo sarà alta stagione, perché tutti vanno in vacanza, in Grecia l’alta stagione, almeno per i greci, sarà la settimana successiva. C’è da stare sicuri che comunque saranno in molti a prenotare un viaggio in Grecia a inizio aprile, quindi è bene affrettarsi.

Ecco le nostre proposte per un viaggio di Pasqua 2018 in Grecia.

Pasqua 2018 in Grecia: in città

Atene, l’acropoli con il Partenone (iStock)

La prima destinazione che viene in mente parlando di Grecia è Atene, la capitale con la sua storia antichissima e la maestosa Acropoli che ne domina il profilo. Tante sono le cose da fare e vedere nella capitale greca, dalla visita all’Acropoli e al Partenone, insieme alla sottostante area archeologica con l’Agorà e il Tempio di Zeus Olimpo, all’esplorazione della parte più moderna, con i musei, la centrale piazza Syntagma e i tanti locali tipici. Visitate anche il porto del Pireo con la sua vista mozzafiato e approfittatene per un’escursione giornaliera nelle splendide isolette del Golfo Saronico. La vacanza ad Atene, poi, è low cost.

L’altra grande città della Grecia che merita una vista è Salonicco (Thessaloníki), nel nord del Paese, capitale commerciale e seconda città dopo Atene. Salonicco è vivace e piena di fermenti culturali, con numerosi musei e monumenti, tra cui la Torre Bianca, che ne è il simbolo, e la Basilica di Santa Sofia, VIII secolo, che insieme agli altri monumenti paleocristiani e bizantini della città è Patrimonio dell’Umanità Unesco. Salonicco ha una vivace vita notturna, con numerosi ristoranti e locali di tendenza.

Pasqua 2018 in Grecia: siti storici

Tempio di Apollo, Delfi (iStock)

In un viaggio in Grecia non può mancare una tappa ai celebri siti archeologici. Dopo l’Acropoli di Atene, per restare nella parte continentale del Paese, imperdibile è la visita al celeberrimo sito di Delfi con l’oracolo di Apollo e l’ombelico del mondo. Delfi si trova nella Grecia centrale, nella ragione storica della Focide, ai piedi del Monte Parnaso.

Nella regione dell’Agrolide, non lontano da Corinto, si trova la città di Micene, centro dell’antichissima civiltà micenea e famosa per la sua Porta dei Leoni. Il sito archeologico di Micene è Patrimonio Unesco e luogo dalla vista panoramica eccezionale.

Più a ovest, nei pressi della costa affacciata sull’isola di Zante, troviamo l’antica Olimpia, luogo di culto più importante dell’antica Grecia, con il tempio dedicato a Zeus, e naturalmente anche il luogo dove si svolgevano i Giochi Olimpici. Ancora oggi l’accensione della fiaccola olimpica avviene qui con una cerimonia solenne.

Infine, diversi dai siti archeologici antichi, ma altrettanto importanti dal punto di vista storico e artistico sono i suggestivi monasteri di Meteora, nella Grecia settentrionale. Qui sulle cime di alte falesie di roccia arenaria che sembrano uscite da un racconto fantastico sorgono antichi monasteri, alcuni ancora abitati dai monaci.

Vi ricordiamo, poi, a sud di Atene, Capo Sunio, promontorio dell’Attica sul quale svettano le rovine dello spettacolare Tempio di Poseidone, a picco sul mare. Un luogo da visitare al tramonto.

Poi sono da vedere i famosi siti archeologici sulle isole: Cnosso e Festo a Creta e l’isola di Delos accanto a Mykonos. Come vedete anche se ad aprile è ancora presto per la vacanza di mare, sulle isole greche avete comunque molto da fare e da vedere.

Pasqua 2018 in Grecia: isole e natura

Spiaggia di Balos, Creta (iStock)

La Grecia è anche natura meravigliosa: isole, coste, montagne. Luoghi sorprendenti da scoprire con escursioni dedicate, come percorsi di trekking o in mountain bike, ma anche pellegrinaggi, come il vero e proprio “cammino” inaugurato sull’isola di Creta qualche anno fa, che attraversa i luoghi della spiritualità immersi in paesaggi mozzafiato. Nell’entroterra di Creta, poi, sono da vedere le meravigliose Gole di Samariá, nell’omonimo parco nazionale nell’entroterra di Agia Roumeli. Una zona di spettacolare bellezza paesaggistica, dove ammirare anche piccole chiesette ortodosse nascoste tra rocce e boschi. Le Gole di Samariá sono il canyon più lungo d’Europa, dopo le gole del Verdon in Francia.

Tutta da scoprire è la rigogliosa natura delle Isole Ionie, Corfù, Cefalonia, Zante e Lefkada, con i loro boschi di pini, i fiori mediterranei e le spettacolari coste con le alte falesie bianche a strapiombo sul mare. Isole che vi regaleranno panorami da conservare nel cuore.

Nella Grecia continentale trovate numerose zone di montagna che vi sorprenderanno. Infine, un altro suggerimento che vi diamo è quello di una gita al fiume Acheronte, il celebre fiume della mitologia greca attraverso il quale Caronte traghettava le anime dei morti nell’Ade, il regno dei morti. Il fiume, dalle acque limpide turchesi, offre uno splendido paesaggio di rocce bianche, strette gole e vegetazione rigogliosa. Le sorgenti si trovano vicino Gliki, nell’entroterra della Grecia occidentale a sud di Igoumenitsa.

Gli altri suggerimenti per le vacanze di Pasqua 2018:

A cura di Valeria Bellagamba