CONDIVIDI

capodanno 2019 a new york

Capodanno 2019 a New York: dove andare e cosa fare. Gli eventi da non perdere nella Grande Mela.

La fine dell’anno è vicina ed è tempo di organizzarsi per le feste, per viaggi, vacanze, festeggiamenti e tutto quello che è consuetudine fare in questo periodo. Dopo i mercatini e i viaggi di Natale, l’evento principale che conclude l’anno vecchio e inizia il nuovo è il Capodanno. I festeggiamenti tra la l’ultimo dell’anno e il primo del nuovo sono molto sentiti dagli italiani. Scegliere il viaggio sognato o la festa ideale è importante.

Qui vi diamo i nostri suggerimenti per festeggiare il Capodanno 2019 e vogliamo portarvi con un bel viaggio a New York. La Grande Mela organizza ogni anno una delle feste più belle al mondo.

Leggi anche –> Viaggio a New York per la Maratona 2018: offerte, cosa vedere

Capodanno 2019 a New York: gli eventi e le cose da fare

Uno dei capodanni più belli è sicuramente quello festeggiato a New York. La Grande Mela organizza una delle feste più spettacolari al mondo, con il centro delle celebrazioni a Times Square e il tradizionale Balldrop con lancio di coriandoli sulla folla. La New Year’s Eve, la notte di San Silvestro newyorchese è l’evento da non perdere per chi ha la fortuna di visitare la città durante le feste di fine anno. Grazie ai voli low cost, una fortuna che è sempre più alla portata di tutti. Il clima elettrizzante di New York vi contagerà e lo spirito gioioso di condivisione collettiva della festa vi regalerà un capodanno davvero speciale.

capodanno 2019 a new york
Capodanno a Times Square, New York (iStock)

Ecco dove andare e cosa fare a New York nella notte tra l’ultimo dell’anno e capodanno, la New Year’s Eve.

Times Square è il simbolo dei festeggiamenti per l’arrivo del nuovo anno. Nel grande incrocio di strade e piazze, dove la 7th Avenue e le W. 47, 46, 45 e 44 Streets incontrano Broadway, si radunano decine di migliaia di persone per festeggiare lo scoccare della mezzanotte con l’apertura della New Year’s Eve Ball, la gigantesca sfera luminosa che viene fatta scendere gli ultimi 60 secondi prima di mezzanotte, il cosiddetto Balldrop, e che allo scoccare dell’anno nuovo lancia milioni di coriandoli colorati sul pubblico. Durante tutta la serata si festeggia con canti e balli, anche se l’assembramento della folla rende molto difficili gli spostamenti. La festa a Times Square è gratuita, ma affollatissima, tanto che si consiglia di arrivare qui con largo anticipo, già dal pomeriggio, addirittura dalle 16.00, prima che la piazza diventi inaccessibile a causa della folla eccessiva. L’altro consiglio è quello di coprirsi molto bene, perché fa piuttosto freddo. Insomma, se avete pazienza con la ressa e con il gelo, questa festa di Capodanno fa per voi. Lo spettacolo e l’atmosfera sono unici e ripagheranno di tanta fatica.

Rockefeller Park. Se la festa a Times Square per voi è troppo stressante, potete trovare una valida alternativa, sempre gratuita, nei festeggiamenti a Rockefeller Park, che si trova in un’area diversa da quella di Rockefeller Center. Il parco si affaccia sul fiume Hudson, nella zona di Downtown Manhattan, tra il quartiere di Tribeca e il World Trade Center. Qui potete assistere allo spettacolo dei fuochi di artificio lanciati da Liberty Island, l’isola della Statua della Libertà, e dal New Jersey, sulla riva opposta.

Astoria Park. Un ottimo punto di osservazione dei fuochi di artificio, tra i tanti spettacoli pirotecnici che si tengono a New York per salutare l’anno nuovo, è l’Astoria Park, nel distretto del Queens, affacciato sull’East River, dirimpettaio a Randalls Island e a Est Harlem. Dal parco potete ammirare i fuochi lanciati sopra Brooklyn e su Central Park, con un doppio spettacolo pirotecnico in contemporanea.

Roosevelt Island. Non lontano da Astoria Park, poco più a sud, al centro dell’East River sorge Roosevelt Island, una lunga e stretta isola ricoperta di prati verdi, ottimo punto di osservazione sulle luci di Midtown Manhattan e dell’Upper East Side, così come sui fuochi di artificio sulla città. Da questa visuale privilegiata potete ammirare un panorama eccezionale, passeggiando lungo i viali sull’acqua. Sopra Roosevelt Island passa il ponte Queensboro Bridge, che collega il Queens con Manhattan. Per raggiungerla con i mezzi pubblici si prende la metropolitana, la fermata più vicina da Manhattan è quella di Lexington Av/63 St. Oppure si può prende la funivia cittadina Roosevelt Island Tram, che parte dall’incrocio tra la E 59th e la Second Avenue.

Central Park. A New York, l’addio all’anno vecchio e il saluto al nuovo si festeggia anche a Central Park. Qui si tengono feste, spettacoli, parate, concerti e un altro spettacolo pirotecnico. Nella zona di Bethesda Fountain, all’altezza della 72 St, si ritrovano molti newyorchesi per fare festa tutti insieme. La New York Road Runners, che organizza la Maratona di New York, organizza anche la Emerald Nuts Midnight Run, una corsa notturna nel parco che inizia alle 23.59, per salutare la mezzanotte del nuovo anno correndo. L’altro evento sportivo dell’ultimo dell’anno è la New Year’s Eve Bike Ride, corsa in bicicletta che parte da Washington Square Park e arriva fino al Belvedere Castle di Central Park.

La Crociera di Capodanno sulla baia di New York è una festa da sogno, con cena, canti e balli a bordo, sotto le magiche luci dello skyline di New York. Potrete ammirare lo spettacolo dei fuochi d’artificio dall’acqua e poi trascorrere la serata con la musica dal vivo o il dj set della festa.

Infine, ci sono tantissimi party organizzati in ristoranti, bar e club. Segnaliamo il party di Webster Hall, nell’East Vilage, a Lower Manhattan. Da non perdere, poi, i tanti locali e localini del Greenwich Village.

Uscendo da Manhattan, una valida opzione per festeggiare capodanno è andare a Brooklyn. Qui potete assistere allo spettacolo dei fuochi di artificio sulla baia e su Manhattan e vate una vasta scelta di locali e party per festeggiare tutta la notte. Con il vantaggio che sarà meno caotico che stare a Manhattan.

Le iniziative sono moltissime per festeggiare il capodanno a New York. Avete solo l’imbarazzo della scelta.

le nostre guide per la visita a New York:

A cura di Valeria Bellagamba

Leggete tutte le nostre notizie su Google News