ViaggiNews

Itinerario di New York attraverso i luoghi della Maratona

venerdì, 4 novembre 2016

Maratona di New York (iStock)

Maratona di New York (iStock)

Itinerario di New York. Ecco i luoghi dove passerà la celebre Maratona di New York, che si corre ogni anno ai primi di novembre per le strade della Grande Mela, attirando maratoneti professionisti e amatoriali da tutto il mondo. La maratona, organizzata da New York Road Runners, si corre ogni anno dal 1970 ed è una delle più partecipate al mondo. Nel 2012 fu annullata a causa dell’uragano Sandy.

Quest’anno si corre domenica 6 novembre e tutto è pronto per la partenza. I maratoneti sono già arrivati a New York, dove si stanno preparando per quella che non è soltanto una corsa, ma una esperienza straordinaria di cui conserveranno il ricordo a lungo. L’atmosfera che si respira durante la Maratona di New York è unica: il clima di festa e condivisione con persone provenienti da tutto il mondo, la città vestita con i colori dell’autunno e pronta ad accogliere i maratoneti, le strade, i ponti e le avenue del percorso. Tutto acquista uno spirito particolare e anche New York è più bella.

Di seguito vi riportiamo l’itinerario di New York con i luoghi attraversati dalla maratona e dal suo sciame di corridori. La corsa parte da Staten Island e arriva Central Park, passando per tutti i cinque distretti di New York.

Itinerario di New York: i luoghi della maratona

Staten Island

Staten Island: Fort Wadsworth e ponte di Verrazzano (iStock)

Staten Island: Fort Wadsworth e ponte di Verrazzano (iStock)

A Staten Island, l’isola che si trova sul lato ovest dalla baia di New York, c’è il via della Maratona. Il punto di raccolta dei corridori è a Fort Wadsworth, nella zona dove sorge l’antico forte militare che si affaccia su The Narrows, lo stretto che divide la baia di New York in Upper Bay e Lower Bay e separa Staten Island da Brooklyn. The Narrows è attraversato dal Ponte di Verrazzano, chiamato in inglese Verrazano-Narrows Bridge. La partenza della maratona avviene prorpio nei pressi del ponte. Il via viene dato alle ore 10:10 del mattino.

Ponte di Verrazzano

Ponte di Verrazzano, New York (iStock)

Ponte di Verrazzano, New York (iStock)

Subito dopo la partenza i maratoneti si trovano a passare sul Ponte di Verrazzano, il Verrazano-Narrows Bridge, intitolato all’esploratore italiano Giovanni da Verrazzano che scoprì New York. Il ponte, aperto nel 1964, è normalmente riservato ai veicoli e viene chiuso al traffico in occasione della corsa. Il passaggio delle migliaia di maratoneti sul Ponte di Verrazzano, occupato per tutta la sede stradale, crea un colpo d’occhio davvero spettacolare, la cui immagine viene spesso utilizzata come simbolo della Maratona di New York.

Brooklyn

Brooklyn, case di Park Slope (iStock)

Brooklyn, case di Park Slope (iStock)

Oltrepassato il Verrazano-Narrows Bridge, i corridori entrano nel distretto di Brooklyn, dove si corre una buona parte della maratona, per circa 18 km. Il percorso si snoda attraverso diversi quartieri, tra i quali ci sono: Bay Ridge, Sunset Park, Park Slope, caratteristico per le sue case a schiera rosse, Bedford-Stuyvesant, Williamsburg e Greenpoint.

Queens

Il quartiere di Long Island City nel Queens di New York (iStock)

Il quartiere di Long Island City nel Queens di New York (iStock)

A metà della maratona, al km 21,1, la corsa passa sul Ponte Pulaski ed entra nel distretto del Queens, nel quartiere di Long Island City. Dopo un tragitto di 4 km, i maratoneti attraversano un altro ponte, il Queensboro Bridge, sull’East River, ed entrano a Manhattan. Questo passaggio è considerato uno dei più difficili, con molti corridori che iniziano a sentire la fatica della gara.

Manhattan – First Avenue

Manhattan: la First Avenue vista dal Queensboro Bridge (iStick)

Manhattan: la First Avenue vista dal Queensboro Bridge (iStock)

Il Queensboro Bridge attraversa l’East River, passando sopra l’isola di Roosevelt Island, ed entra a Manhattan, nel cuore di New York, nel punto di incontro tra Midtwon e l’Upper East Side. Sceso il ponte, i maratoneti imboccano la First Avenue in direzione nord, percorrendola lungo tutto l’Upper East Side e East Harlem, fino al Willis Avenue Bridge. Qui si attraversa un altro ponte e si entra nel Bronx.

Bronx

Bronx, Mott Haven, Bertine Block Historic District (Emilio Guerra - Flickr: Bertine Block, CC BY 2.0, Wikipedia)

Bronx, Mott Haven, Bertine Block Historic District (Emilio Guerra – Flickr: Bertine Block, CC BY 2.0, Wikipedia)

Il tratto della maratona nel distretto del Bronx è molto breve, appena 1,6 km (1 miglio). Scesi da Willis Avenue Bridge, i maratoneti percorrono Willis Avenue fino alla East 138th Street, per poi rientrare a Manhattan passando sul Ponte di Madison Avenue.

Manhattan – Harlem

Harlem, New York (iStock)

Harlem, New York (iStock)

Di nuovo a Manhattan, attraverso Madison Avenue Bridge, gli atleti percorrono Madison Avenue, attraverso Harlem, per poi entrate nella Fifth Avenue (la Quinta Strada) e proseguire in direzione sud verso Central Park.

Manhattan – Central Park

Central Park South (iStock)

Central Park South (iStock)

All’altezza della East 90th Street  la corsa entra in Central Park e prosegue lungo i viali del parco, verso sud. A Central Park South, la maratona esce dal parco e imbocca la 59th Street, in direzione ovest, per l’ultimo miglio della gara. Qui si radunano gli spettatori per acclamare gli atleti all’arrivo. A Columbus Circle, il percorso della maratona entra di nuovo in Central Park, compie un breve tratto verso nord, sul lato ovest del parco, e termina davanti al ristorante Tavern on The Green. Qui i maratoneti concludono la corsa e vengono accolti dal servizio di assistenza.

Il limite massimo per portare a termine la maratona di New York è di 8 ore e 30 minuti.

Itinerario di New York attraverso i luoghi della Maratona – VIDEO

a cura di Valeria Bellagamba

Tags:

Altri Articoli Interessanti: