CONDIVIDI
metropolitan museum di new york
Metropolitan Museum of Art di New York (Arad, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Una notizia che forse non farà molto piacere ai visitatori dei musei di New York. Il celebre Metropolitan Museum of Modern Art, chiamato anche “The Met“, introdurrà il biglietto obbligatorio, eliminando l’ingresso a offerta libera. La nuova disposizione varrà per i non residenti. I turisti dovranno mettere mano al portafoglio per un esborso non proprio piccolo.

Per quasi 50 anni l’accesso al museo, uno dei più importanti al mondo, è avvenuto con la formula del “pay as you wish“, ovvero dell’offerta libera, anche se la somma suggerita era di 25 dollari. Ora il biglietto da 25 dollari dovranno pagarlo obbligatoriamente tutti, eccetto i residenti nello Stato di New York, che dovranno esibire un documento in biglietteria per provare la residenza nello Stato.

Metropolitan Museum di New York: biglietto obbligatorio

Il nuovo biglietto obbligatorio a 25 dollari al Met entrerà in vigore a partire dal 1° marzo 2018. La nuova misura si è resa necessaria poiché sempre meno persone versano la cifra consigliata di 25 dollari, nonostante il museo abbia quasi raddoppiato i visitatori negli ultimi anni. La percentuale di persone che paga i 25 dollari è scesa dal 63% al 17% negli ultimi 13 anni, un calo che l’aumento dei visitatori da 4,7 a 7 milioni non è evidentemente bastato a coprire i costi della struttura. Così si torna, dopo un lungo esperimento, al biglietto fisso e obbligatorio per tutti, residenti esclusi.

La sperimentazione del “pay as you wish” entrò in vigore nel 1970 e in 48 anni di cose ne sono cambiate. I costi di gestione dei musei sono aumentati, mentre i finanziamenti sia pubblici che privati sono diminuiti. Così per finanziare il budget di 305 milioni di dollari del museo, il Met è stato costretto a reintrodurre il biglietto obbligatorio. Come hanno fatto del resto molti altri musei.

Daniel Weiss, direttore del Metropolitan Museum of Modern Art, ha spiegato così la decisione: “Sappiamo che saremo criticati, la gente non rinuncia facilmente ad abitudini come quella di entrare gratis in un museo. Ma il Guggenheim e il Moma fanno già pagare 25 dollari e il biglietto del cinema ne costa 15, quindi credo sia normale pagare anche per vedere le collezioni del Metropolitan”.

Come previsto dal direttore, la decisione è stata molto criticata a New York, aprendo un dibattito sui principali giornali della città. Gli storici quotidiani New York Times e New York Post hanno giudicato negativamente l’introduzione del biglietto obbligatorio e i critici d’arte hanno affermato che l’ingresso ai musei dovrebbe essere gratuito, per permettere a tutti di fruire dei capolavori dell’arte. Secondo i critici sono i budget dei musei a dover essere investiti meglio.

Il biglietto obbligatorio a 25 dollari del Met rispecchia comunque una situazione comune a molti musei in tutto il mondo. Quelli ad ingresso gratuito sono sempre meno: la National Gallery e il British Museum di Londra, mentre il Prado a Madrid è ad ingresso gratuito solo dalle 18 alle 20.

In Italia è oggetto di discussione in questi giorni l’ingresso a pagamento del Pantheon, comunque a soli 2 euro; mentre nei mesi scorsi è stato annunciato l’aumento del biglietto di ingresso alla Galleria degli Uffizi a Firenze, che passerà da 8 a 20 euro. I biglietti di ingresso ai musei italiani rimangono comunque i meno costosi.

Il Metropolitan Museum of Modern Art di New York è uno dei più grandi ed importanti musei del mondo, con una collezione permanente di oltre due milioni di opere d’arte, suddivise in 19 sezioni: dalle opere dell’antichità, all’arte medievale, alle opere dei più grandi artisti italiani ed europei. Il Met si trova sul lato destro del Central Park, lungo quello che viene chiamato il Museum Mile (cioè il “Miglio dei musei”).

Riguardo a New York, vi lasciamo alcuni nostri suggerimenti sulla visita alla città:

A cura di Valeria Bellagamba