Green pass per viaggi e spostamenti: tutte le regole da conoscere

Green pass per viaggi e spostamenti: tutte le regole da conoscere. Le informazioni utili.

green pass viaggi spostamenti
Green pass per viaggi e spostamenti: tutte le regole da conoscere (Adobe Stock)

Con il nuovo decreto legge sul Super Green pass è stata estesa l’applicazione del Green pass di base, quello valido anche con il tampone negativo al virus Sars-CoV-2.

Infatti, mentre per accedere ad alcuni luoghi e attività è obbligatorio il Green pass rilasciato a soli vaccinati e guariti, per altri casi in cui non era previsto è diventato obbligatorio il Green pass con tampone. Questi nuovi casi riguardano gli alberghi e tutti i mezzi pubblici. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Green pass per viaggi e spostamenti: tutte le regole da conoscere

Dal 6 dicembre e fino al 15 gennaio, per viaggiare ma anche per spostarsi con i mezzi pubblici in città è sempre obbligatorio il Green pass di base, quello rilasciato anche con un test negativo al Coronavirus.

Dal 1° settembre l’obbligo di Green pass per i trasporti pubblici era stato introdotto solo per i mezzi a lunga percorrenza, come aerei nazionali, navi (tranne il servizio traghetti per Messina), treni ad alta velocità e Intercity. Ora, invece, il Green pass è richiesto anche sui treni regionali, sulle metropolitane e sugli autobus urbani.

Tutti gli altri casi in cui è richiesto il Green pass (base o rafforzato):

Spostamenti

Il Green pass con tampone è obbligatorio a bordo dei seguenti mezzi di trasporto pubblico o privato di linea: aerei, treni, navi e traghetti; autobus e pullman di linea che collegano più di due regioni; autobus e pullman adibiti a servizi di noleggio con conducente, mezzi impiegati nei servizi di trasporto pubblico locale o regionale.

Se si viaggia in Italia con il mezzo proprio, il Green pass base serve per spostarsi tra Comuni della stessa Regione e verso altre Regioni e Province autonome in zona arancione. Nelle zone bianca e gialla gli spostamenti con la propria auto sono liberi.

Il Green pass con tampone è richiesto anche sui mezzi del trasporto scolastico per gli studenti sopra i 12 anni di età.

Viaggi

Come abbiamo detto, il Green pass base è obbligatorio dal 6 dicembre anche negli alberghi e per usufruire dei loro servizi, come ristorante, bar seduti al tavolo al chiuso, palestra, piscina, centro benessere. Se, invece, si decide di andare in un ristorante fuori del proprio albergo, e sedersi al tavolo al coperto, servirà il Green pass rafforzato (solo per vaccinati e guariti).

Per viaggiare in Europa, nei Paesi dell’Unione Europea, dell’aerea Schengen e negli altri che adottano le stesse regole, occorre il Green pass europeo, rilasciato da ciascuno degli Stati membri UE e valido anche negli altri Stati.

Fuori dalla UE e da Schengen le regole cambiato da Stato a Stato. Il Regno Unito richiede il tampone molecolare per il test da effettuare entro 48 ore dall’arrivo nel Paese e prenotato prima di partire. Inoltre, ha ripristinato l’obbligo del tampone negativo prima della partenza, per tutti anche per i vaccinati, da effettuare 48 ore prima dell’ingresso nel Regno Unito.

Leggi anche –> Il Regno Unito introduce il Green pass e nuove restrizioni contro Omicron

green pass treni
Green pass: tutte le regole per viaggiare (Adobe Stock)