Green pass per palestra e piscina: base e rafforzato, quando si applica

Green pass per palestra e piscina: base e rafforzato, quando si applica. Tutto quello che bisogna sapere.

green pass palestra
Green pass per palestra e piscina: base e rafforzato, quando si applica (Adobe Stock)

Le nuove regole sul Green pass si applicano in modo differente a seconda dei luoghi, delle attività e delle colori delle zone. Non sempre, infatti, è richiesto il nuovo Green pass rafforzato ma solo in presenza di alcune circostanze. Ecco perché è necessario specificare le regole in tutte le diverse situazioni.

Di seguito approfondiamo sulla richiesta di Green pass per palestre, piscine e centri sportivi. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Leggi anche –> Parte la stagione sciistica: tutte le regole, tra Skipass e Gren pass

Green pass per palestra e piscina: base e rafforzato, quando si applica

Accanto al Green pass con tampone, introdotto a partire dallo scorso agosto e la cui applicazione è stata progressivamente estesa, dai trasporti al lavoro, da lunedì 6 dicembre è stato introdotto il Super Green pass o Green pass rafforzato, quello per soli vaccinati e guariti. Una misura a cui è ricorso il governo per contenere la nuova ondata di contagi e soprattutto spingere coloro che non sono ancora vaccinati a vaccinarsi.

Con il nuovo Green pass solo per vaccinati e guariti, infatti, i non vaccinati saranno esclusi da molte attività e numerosi luoghi: non potranno andare al cinema, al teatro, agli eventi culturali e sportivi, non potranno sedersi al tavolo al coperto al bar e ristorante, e così via.

Non tutte le attività e non tutti i luoghi, però, saranno preclusi ai non vaccinati, almeno non subito. In alcuni casi, infatti, il Green pass rafforzato entrerà in vigore solo nelle zone arancioni. Dunque, in zona bianca e gialla sarà ancora sufficiente il Green pass base, quello che include il tampone negativo.

Palestre e piscine

È il caso delle palestre e piscine, dove, contrariamente a quello che si pensava in un primo momento, non si applicherà subito il Green pass per soli vaccinati e guariti. Fino alla zona gialla varrà ancora il Green pass con tampone.

Ancora in Italia non c’è nessuna zona arancione. Per il periodo natalizio, forse, molte regioni italiane saranno in zona gialla. Al momento, sono in giallo Friuli Venezia Giulia, per la seconda settimana, e da lunedì 6 dicembre anche la Provincia Autonoma di Bolzano. Di zone arancioni ancora non se ne vedono a breve, dunque il Green pass rafforzato per palestre e piscine di fatto non c’è. Forse a gennaio in alcune Regioni, a pochi giorni dalla scadenza di questa misura di prevenzione, prevista per il 15 gennaio.

Ricapitolando, per palestre, piscine, centri natatori e svolgimento di attività sportive, sport di squadra e sport di contatto al chiuso serve sempre il Green pass base con tampone. Mentre quello rafforzato è richiesto solo quando questi luoghi sono in zona arancione.

Il Green pass base serve anche per accedere a palestre, piscine e centri benessere di alberghi e strutture ricettive. Così come per soggiornare negli alberghi occorre il Green pass con tampone dal 6 dicembre.

Le attività sportive all’aperto possono essere sempre praticate anche senza Green pass. Una regola che vale anche gli sport di contatto e per le piscine all’aperto, ma non in zona arancione, dove è richiesto il Green pass rafforzato.

Il Green pass è obbligatorio anche per l’accesso a spogliatoi e docce (esclusi gli accompagnatori di persone non autosufficienti): base in zona bianca e gialla e rafforzato in zona arancione.

In dettaglio, le attività e i luoghi in cui è richiesto il Green pass, come e quando sono richiesti quello base e quello rafforzato:

green pass palestra
Green pass per palestra e piscina: base e rafforzato, quando si applica (Adobe Stock)