Home Destinazioni e Guide turistiche Isole greche consigliate: dove vanno in vacanza i greci

Isole greche consigliate: dove vanno in vacanza i greci

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:28
CONDIVIDI

isole greche poco turistiche

Dove andare in vacanza in Grecia: le isole meno turistiche, consigliate dai greci

La Grecia è una delle mete più gettonate in estate: migliaia di turisti provenienti da tutta Europa si riversano nelle sue meravigliose isole. Quelle più prese d’assalto sono ovviamente quelle che dispongono di un aeroporto internazionale, raggiungibili quindi con volo diretto. Ciò significa però ritrovarsi a pagare di più, in isole affollatissime a luglio e agosto e può capitare perfino di dover dividere il proprio fazzoletto di spiaggia con un proprio concittadino. Il numero di italiani che vanno in vacanza in Grecia è infatti altissimo. Se volete fuggire dalla folla e andare in isole meno turistiche, magari in quelle dove vanno in vacanza i Greci, dovrete abbandonare i luoghi comuni, essere disposti a qualche spostamento in più per ritrovarvi in autentici ed economici paradisi terrestri.

Leggi anche -> Le isole greche economiche e meno turistiche

Le isole greche consigliate: dove vanno in vacanza i greci

sifnos isole greche poco turistiche

Quando si tratta di scegliere un ristorante è buona regola osservare dove vanno a mangiare i locali. I ristoranti frequentati solo da turisti sono infatti generalmente più cari degli altri, molto affollati e spesso non offrono la migliore qualità di cibo. Lo stesso concetto si può applicare anche ai luoghi di vacanza e in questo caso alle isole greche. Le isole greche sono molto numerose e scegliere dove andare è spesso un’impresa difficile (qui i consigli su che isola scegliere). Ci si lascia guidare dalla fama, scegliendo le isole più famose o quelle più facilmente raggiungibili, ossia quelle che hanno un aeroporto internazionale con voli diretti dall’Italia. Ma ciò spesso significa trovarsi in isole iperaffollate e piuttosto care.

Se si vuole scappare dalla folla sarà meglio scegliere isole meno facilmente raggiungibili (alcune hanno l’aeroporto, ma con soli voli domestici) o scegliere altri periodi dell’anno in cui andare.
E poi ci sono i consigli dei Greci, di chi queste isole le conosce e può consigliare dove andare. Ad esempio le celebri isole di Santorini e Mykonos non vengono mica snobbate dai greci, solo che la maggior parte di loro se può preferisce andarci a giugno o settembre, quando c’è meno folla.

Ecco quindi le isole greche consigliate dai Greci, quelle dove vanno in vacanza i Greci quando è piena estate e in cui difficilmente troverete qualche italiano.

KYTHNOS, Cicladi – L’arcipelago delle Cicladi è uno di quelli più presi di mira in estate con voli che atterrano a tutte le ore e numerosi traghetti che partono. C’è chi si fa 10 ore di navigazione per raggiungere le isole più celebri dell’arcipelago, quando a meno di 2 ore dal Pireo si trova un’isola bellissima e poco turistica, Kythnos. Qui i greci ci vengono appena possono, anche solo per un weekend, vista la vicinanza, per fuggire dal traffico di Atene. Quest’isola vi sorprenderà per la sua bellezza, le sue spiagge, le sue terme, le sue taverne, i suoi sapori autentici.

SIFNOS, Cicladi. In mezzo alle più celebri Milos e Paros Sifnos e la sua vicina Serifos vengono snobbate dai turisti italiani, mentre quelli greci ci vanno, eccome. L’isola a differenza delle altre Cicladi è molto verdeggiante, con ulivi e campagne coltivate. Quest’isola offre la possibilità di bellissime passeggiate nel verde della natura, di scoprire monasteri, di visitare uno dei villaggi più belli delle Cicladi, Kastro, e di mangiare meglio che in qualsiasi altra isola per via dell’eccellente gastronomia. Offre belle spiagge di sabbia, ci sono diversi locali in cui tirar tardi, ma niente discoteche o vita mondana. Ci si arriva in nave dal Pireo o da Santorini. Qui tutte le informazioni su Sifnos.

SYMI, Dodecanneso. Si trova piuttosto lontana, verso la Turchia, anche se arrivarci non è complicato: da Rodi si prende una traghetto e in 1 ora e mezzo ci si arriva. La maggior parte dei turisti però si ferma a Rodi ed è meglio così! Qui vengono in vacanza molti greci, non giovanissimi, e piuttosto eleganti. E’ un buen retiro della classe agiata greca. L’architettura colorata rende unica questa isola, così come le tante escursioni da fare in barca.

IDRA, Golfo Agrosaronico. Facilmente collegata con il Pireo, appena due ore di navigazione, la rendono meta del turismo greco. E’ un’isola molto piccola che si gira solo a piedi ed ha poche spiagge. Colpisce per il suo mare blu intenso. E’ un’isola a vocazione artistica tanto che il poeta George Seferis le ha dedicato una poesia.

AMORGOS, Cicladi. Fra le Cicladi è una di quelle in cui vanno in vacanza i greci, mentre gli altri turisti incredibilmente vanno altrove. E’ un’isola impetuosa e selvaggia. Il mare è di un blu scuro che lascia il segno in contrasto con il bianco delle case. Le spiagge di sassi si raggiungono con sentieri: Aghia Anna è una delle più belle assimee a Mouros. Oltre al monastero l’isola è da girare per ammirare le rocce a strapiombo sul mare. La sera si passa alla Chora, non si farà certo l’alba in discoteca, ma fra ristoranti e localini si può tirar tardi.

SKYROS, Sporadi. Famosa fra i greci, molto meno o quasi per niente fra il resto del turismo internazionale. L’isola è servita da un aeroporto con voli da Atene ed è quindi facilmente raggiungibili. I greci che decidono di portare con sé la macchina si imbarcano da Kymi, il porto dell’isola di Evia. L’isola di Skyros ha spiagge bellissime, di sabbia, e un mare turchese.

EVIA, Isole Egee – Vicina ad Atene è frequentata da tantissimi greci, pochissimi invece i turisti stranieri, italiani poi da queste parti non se ne vedono. Questa grande isola, seconda solo a Creta, ha una densità abitativa bassa: a farla da padrone è infatti la natura dal mare alla montagna.  Evia è collegata alla terra ferma da due ponti e ci si arriva anche in autobus dall’aeroporto di Atene. E’ un’isola che offre davvero tanto: dalle passeggiate nella natura, dai monasteri da visitare, alle spiagge. E’ un’isola molto grande che vi saprà offrire spiagge sabbiose con tutti i servizi e calette incontaminate e selvagge.