CONDIVIDI
viaggio in canada
Canada (iStock)

Viaggio in Canada: come chiedere l’autorizzazione elettronica eTA quando si viaggia in aereo. Le informazioni utili.

L’autorizzazione elettronica di viaggio serve anche per il Canada, per coloro che entrano o transitano nel Paese per via aerea. Vi abbiamo spiegato le procedure per ottenere l’Esta per entrare o transitare negli Stati Uniti come turisti, qui vi spieghiamo come chiedere l’eTA, electronic Travel Authorization, necessaria dal 15 marzo 2016 per chi vola in Canada.

Viaggio in Canada: come chiedere l’eTA

Come abbiamo visto, il Canada è uno di quei Paesi in cui gli italiani possono viaggiare per turismo senza bisogno del visto, ma con il solo passaporto in corso di validità. Tuttavia dal 2016 per entrare o transitare in aereo in Canada occorre un’autorizzazione elettronica di viaggio simile a quella richiesta per gli Stati Uniti (Esta), con la differenza che per gli Usa è sempre richiesta a tutti coloro che viaggiano nel Paese per motivi di affari o turismo o ci fanno scalo durante un volo per un altro Paese.

Per entrare in Canada come turisti i cittadini italiani devono essere in possesso di un passaporto valido, con validità che corrisponda almeno alla durata del soggiorno.Per sicurezza, tuttavia, si suggerisce che il passaporto abbia una validità di almeno sei mesi della data di ingresso nel Paese.

I viaggiatori esenti da visto, come gli italiani, diretti in Canada in aereo devono munirsi prima dell’imbarco dell’autorizzazione elettronica al viaggio eTA, electronic Travel Authorization, che va richiesta con procedura online (come l’Esta).

Autorizzazione Eta: come richiederla

Per ottenere l’eTA occorrono un passaporto valido, una carta di credito o debito e un indirizzo di posta elettronica.

La richiesta dell’eTA va fatta sul sito web ufficiale del Governo del Canada (anche in italiano): https://www.canada.ca/en/immigration-refugees-citizenship/services/visit-canada/eta/facts-it.html

Anche in questo caso, come nell’Esta, occorre fare molta attenzione a non inserire i propri dati su siti non ufficiali che potrebbero chiedervi somme di denaro inutili o essere a rischio truffe. Sul sito ufficiale del governo del Canda trovate anche tutte le informazioni utili e le istruzioni su come completare il modulo.

Schermata del sito web ufficiale del Governo del Canda per chiedere l’eTA

Nel formulario occorrerà inserire le proprie informazioni anagrafiche e i dati del proprio passaporto. Occorre fare molta attenzione ad inserire il numero corretto di passaporto, perché in caso di errore l’eTA non è valida e ai controlli in aeroporto non si potrà salire sull’aereo diretto in Canada.

La procedura per richiedere l’eTa può essere effettuata da qualunque dispositivo collegato a Internet, non solo computer, ma anche tablet e smartphone. Occorre fare attenzione alla scadenza della sessione online, perché il sistema non memorizza i dati inseriti e non vi sarà possibile recuperare la procedura. Occorre dunque avere tutti i dati necessari sotto mano e se avete bisogno di tempo cliccate sul pulsante “Continua sessione”.

Al termine del questionario dovrete pagare 7 dollari canadesi. La richiesta e il pagamento si possono fare solo per una persona alla volta. Se dovete farla per più persone, un gruppo o un nucleo familiare dovete ripetere la procedura e pagare i 7 dollari per ciascuna persona.

Ricordatevi inoltre di stampare subito la ricevuta, perché non avrete la possibilità di stamparla più tardi né di chiedere una copia. Riceverete comunque una e-mail di conferma dell’autorizzazione.

L’autorizzazione di viaggio elettronica eTA di solito si ottiene nel giro di pochi minuti, salvo i casi in cui le competenti autorità canadesi ritengano necessari ulteriori accertamenti. In questi casi per l’autorizzazione posso occorrere dei giorni. Quindi è bene fare domanda in anticipo sulla partenza.

Per evitare problemi all’aeroporto: dopo che l’eTA è stata approvata, controllare che il numero del passaporto incluso nell’e-mail di approvazione dell’eTA corrisponda al numero effettivo del vostro passaporto. Se i due numeri non corrispondono, bisogna presentare una nuova richiesta di eTA.

Una volta ottenuta, l’eTA sarà collegata elettronicamente al passaporto del richiedente (occorre dunque un passaporto elettronico). Ai controlli in aeroporto, il personale della compagnia aerea eseguirà la scansione del passaporto per confermare che si disponga di un’eTA valida. Non sarà necessario presentare altri documenti.

L’eTA è valida per cinque anni o fino alla scadenza del passaporto, se questa interviene prima. Con l’autorizzazione elettronica di viaggio si potrà rimanere in Canada per un soggiorno breve fino a 6 mesi per turismo o affari.

Comunque, l’ottenimento dell’eTA non garantisce l’automatica ammissione in territorio canadese, che è lasciata alla discrezionalità delle competenti autorità doganali e di frontiera.

Per ogni dubbio o richiesta è consigliabile contattare gli Uffici diplomatici e Consolari del Canada in Italia prima di partire.

I viaggiatori che raggiungono il Canada in automobile, autobus, in treno o in nave, incluse le navi da crociera, non hanno bisogno di richiedere l’eTA.

Dal 10 novembre 2016 i cittadini italiani in possesso anche della cittadinanza canadese dovranno munirsi del passaporto canadese per potersi imbarcare dall’estero sui voli diretti in Canada.

I cittadini degli Stati Uniti sono esenti dal requisito dell’eTA e devono portare con sé un documento di identificazione appropriato, come un passaporto statunitense valido.

Per soggiorni superiori a sei mesi e non per motivi di turismo o affari, ma ad esempio per lavoro occorre richiedere l’apposito visto all’Ambasciata del Canada a Roma.

Per ulteriori informazioni rimandiamo al sito web della Farnesina Viaggiare Sicuri.

Ricordiamo altre guide con informazioni di viaggio:

A cura di Valeria Bellagamba