CONDIVIDI
Cartagena, Colombia (iStock)

Le mete pericolose per donne che viaggiano da sole. Un elenco da tenere sott’occhio.

Quando le donne viaggiano da sole devono fare attenzione ai posti dove vanno perché nonostante viaggiare sia diventata un’attività molto comune e sempre più facile e sicura per tutti, per le donne purtroppo rimangono luoghi e Paesi rischiosi dove è bene fare attenzione. Non necessariamente si tratta di luoghi da evitare, ma sicuramente quelli dove usare molta prudenza.

A questo proposito, la versione inglese del sito Skyscanner ha elaborato una lista di 10 mete pericolose per donne che viaggiano da sole. Come precisa il sito, non sono luoghi pericolosi in assoluto e da evitare, ma posti dove occorre fare molta attenzione. Insomma, si tratta di Paesi che possono essere visitati, ma nei quali le donne sole devono adottare qualche accortezza. Nell’elenco ci sono alcune mete prevedibili, altre invece a sorpresa. Scopriamo insieme quali sono.

Mete pericolose per donne sole: dove usare prudenza

Vi abbiamo già segnalato le mete migliori al mondo per le donne che viaggiano da sole, quelle più sicure e dove è facile viaggiare. Qui, invece, vi proponiamo una lista delle 10 mete pericolose per donne che viaggiano da sole. L’elenco è elaborato da Skyscanner e contrariamente di quello che si possa pensare non sono in genere tra le mete più rischiose al mondo, ma Paesi dove le donne sole dovrebbero usare più prudenza del solito, evitando alcuni luoghi o prendendo delle precauzioni.

Per i Paesi pericolosi al mondo, quelli dove è assolutamente sconsigliato viaggiare, dove momentaneamente non è consigliato andare o dove usare molta prudenza, ve li abbiamo già segnalati con gli ultimi aggiornamenti dalla Farnesina e dal portale Viaggiare Sicuri.

L’elenco delle mete pericolose per donne che viaggiano sole parte dal Paese meno pericoloso a quello più a rischio.

Guatemala

Lago Atitlan, Guatemala (Thinkstock)

Il Guatemala non è in genere un Paese pericoloso per i viaggiatori, ma nel quale si consiglia di prendere precauzioni che normalmente non vengono prese altrove. Ad esempio, di notte è meglio muoversi in taxi per tornare in hotel, piuttosto che camminare da soli. Per spostarsi tra le città, inoltre, è preferibile ricorrere ad un tour operator piuttosto che usare da soli autobus e mezzi pubblici. Da vedere Antigua, il Lago Atitlan e Tikal, la più grande delle antiche città Maya. Qui le donne possono viaggiare sole, facendo tuttavia attenzione agli oggetti e al denaro che portano con sé, cercando di unirsi ad altri gruppi di turisti e facendo attenzione all’abbigliamento nelle zone rurali.

Turchia

Istanbul, la Moschea Blu (iStock)

I problemi con la Turchia riguardano soprattutto l’instabilità politica degli ultimi anni, con proteste, manifestazioni e arresti di massa. Il Paese può essere visitato, ma adottando alcuni accorgimenti in più rispetto al normale. Le donne dovrebbero fare attenzione all’abbigliamento e ai luoghi dove prendono il sole fuori da Istanbul. Per visitare le moschee occorre portare con sé un foulard per coprirsi la testa. Si consiglia di prendere il taxi solo nelle zone più frequentate e illuminate. Si consiglia di usare denaro contante di piccolo taglio. Negozianti e ristoratori possono essere aggressivi, specialmente verso le donne, in questi casi il comportamento da adottare è ignorarli e passare oltre.

Ecuador

Quito (ThinkStock by GettyImages)

L’Ecuador è conosciuto come un Paese generalmente sicuro anche per donne che viaggiano sole, dove gli abitanti sono molto cordiali e incoraggiano il turismo. Nella capitale Quito, tuttavia, occorre fare molta attenzione, perché le strade di notte sono malamente illuminate. Si consiglia di ascoltare i suggerimenti dei residenti sulle zone più sicure della città, specialmente dopo il tramonto. Inoltre è consigliabile indossare una borsa a tracolla.

Colombia

Cartagena, Colombia (iStock)

La Colombia è diventata più sicura grazie alla fine della guerra civile con l’accordo di pace tra governo e Farc. In ogni caso, anche qui, sono da osservare alcune regole di prudenza per evitare spiacevoli episodi di furti o aggressioni. I viaggiatori devono evitare di esporre in pubblico o per strada oggetti di valore, come telefoni cellulari o portafogli, lasciare la borsa appesa dietro una sedia. In questo modo, infatti, si rischia di diventare bersaglio dei ladri. La criminalità comunque è diffusa. Le donne possono essere soggette ad apprezzamenti pesanti in strada.

Isole Bahamas

Bahamas, Nassau (iStock)

Incredibilmente, anche il paradiso terrestre delle Isole Bahamas, pur frequentato da turisti di tutto il mondo, non è poi così sicuro. In generale, le donne che viaggiano sole non hanno segnalato particolari problemi, definendo la popolazione locale molto gentile. In ogni caso, è preferibile non avventurarsi in zone isolate, ma restare nelle aree più popolate e in prossimità delle zone turistiche.

Perù

Machu Picchu, Perù (Thinkstock)

In Perù le piccole città e le zone di montagne sono generalmente più tranquille e sicure delle grandi città. Nella capitale Lima si consiglia di spostarsi in taxi, invece di girovagare per le strade, e di affidarsi ad una compagnia privata per i viaggi di lunga percorrenza, evitando il trasporto pubblico. Si consiglia poi di non esporre gioielli e oggetti di valore, come in molti altri Paesi. Inoltre, nelle escursioni è consigliabile non allontanarsi dai sentieri battuti. Viaggiare da soli è ancora consigliato in Perù, ma bisogna fare più attenzione che altrove.

India

India, Taj Mahal, Agra (iStock)

L’India presenta una situazione molto complessa: è un Paese dove le donne possono viaggiare da sole ed è tra le destinazioni preferite dalle viaggiatrici, ma allo stesso tempo la sicurezza cambia molto a seconda degli Stati e delle regioni. In primo luogo bisogna evitare di rimanere fuori da sole la notte e si deve prestare attenzione all’abbigliamento, evitando di scoprirsi troppo. Molte donne appena arrivano in India comprano e indossano abiti locali, ma vanno bene anche pantaloni lunghi e magliette con maniche lunghe, in cotone leggero perché fa molto caldo. Si consiglia poi di fare molta attenzione alla cultura e ai costumi locali, evitando comportamenti normali altrove ma offensivi in loco. Per esempio alle donne è consigliato di non sorridere troppo agli uomini. Per spostarsi è preferibile usare taxi e treni di alta classe, con biglietti acquistati in anticipo. In città come Delhi ci sono anche mezzi di trasporto riservati alle sole donne, usateli. Da evitare assolutamente di camminare da sole per le strade la notte nelle città, così come nelle città più piccole è bene non uscire di notte senza un uomo. Purtroppo, come le cronache recenti hanno ampiamente documentato, le aggressioni sessuali sono molto frequenti in India. Tra i consigli c’è quello di portare un fermaporta per bloccare la porta della propria camera se si vuole stare più sicure.

Tra le città più pericolose per le donne che viaggiano sole ci sono: Rajasthan, Uttar Pradesh e Dehli. Qui c’è soprattutto il rischio che le donne vengano molestate per strada. Più sicure, invece, sono: Gujarat, Punjab e Calcutta. Tra i posti più sicuri dove dormire ci sono le guesthouse a gestione familiare, perché i proprietari si devono occupare dei loro ospiti, che in questo modo non rimangono soli. Inoltre i titolari delle guesthouse conoscono anche autisti e conduttori di risciò fidati, dai quali farsi portare in giro per le città o farsi dare consigli sui luoghi dove andare e sulle escursioni.

Giamaica

Giamaica. Montego Bay (iStock)

Anche la Giamaica può essere una meta pericolosa a causa della povertà dei suoi abitanti. Pertanto, il primo consiglio è quello di non esporsi come bersaglio di rapine o aggressioni. Evitare di esporre oggetti di valore e portare con sé solo una piccola borsa a tracolla. Riguardo all’abbigliamento, in una località tropicale come la Giamaica non deve essere necessariamente coprente, ma è meglio evitare abiti che possano attirare l’attenzione degli uomini, se non si è in un resort turistico.

Marocco

Chefchaouen, Marocco (iStock)

In Marocco sono consigliati abiti adeguati, che coprano le gambe e le spalle. Di notte è bene stare in luoghi frequentati e ben illuminati. Nei mercati ci si deve aspettare commercianti aggressivi, che non accettano un no come risposta. Per gli spostamenti, meglio usare i mezzi di compagnie private o tour operator, piuttosto dei normali mezzi pubblici.

Egitto

Getty Images

Infine l’Egitto, il Paese meno sicuro per le donne che viaggiano da sole, ma non tanto da evitarlo. Anche qui le donne possono spostarsi da sole, pur adottando degli accorgimenti. In generale, è preferibile evitare i mercati affollati dove commercianti e uomini possono essere molto aggressivi e molestare le donne sole. In generale è bene indossare vestiti che coprano spalle e ginocchia o se si vuole essere più sicure fino alle caviglie e ai polsi. Da evitare, comunque, di attirare l’attenzione.

Infine consigliamo la app per le donne che viaggiano sole, che consiglia le strade più sicure nelle città (al momento in Italia).