CONDIVIDI
Primo Maggio 2018 a Torino
Parco del Valentino (iStock)

Primo Maggio 2018 a Torino, cosa fare e dove andare se avete deciso di passare i giorni del ponte in città. 

Se in occasione del ponte del Primo Maggio 2018 non partirete per un viaggio e avete deciso di rimanere in città, oppure se avete proprio scelto questi giorni di vacanza per visitare il capoluogo piemontese ecco tutto quello che Torino può offrirvi: mostre, musei aperti, eventi e molto altro vi aspettano.

Primo Maggio 2018 a Torino, musei aperti 

Quasi tutti i musei più importanti di Torino saranno aperti nei giorni del Ponte del Primo Maggio anche nel giorno della Festa dei Lavoratori. Tra i tanti meritevoli di una vostra visita citiamo senza dubbio il Museo Egizio, uno dei più forniti al mondo dopo quello de Il Cairo. Martedì 1° maggio seguirà l’orario ordinario dalle 9 alle 18.30 con ultimo ingresso un’ora prima della chiusura. Poi il Museo Nazionale del Cinema che sarà aperto dalle 9 alle 20 e nel quale potrete assaporare la magia del cinema italiano e mondiale e assistere alla mostra Soundframes dedicata al rapporto tra musica e immagini in movimento.

Meritevoli di una visita e aperti anche durante quei giorni di maggio sono poi gli splendidi Musei Reali dove in un percorso museale di ben 3Km potrete visitare il meraviglioso Palazzo Reale, gli immensi giardini reali, l’armeria e la biblioteca reale. Inoltre avrete accesso con un unico biglietto anche alla Galleria Sabauda e al Museo dell’Antichità. A parte l’accesso alla sala Chiablese dove è in corso la mostra Frank Horvat. Storia di un fotografo che prevede un altro biglietto d’ingresso.

Saranno poi aperti durante il Ponte del Primo Maggio 2018 anche il Museo dell’automobile, il Mao (Museo d’arte Orientale), la Pinacoteca Agnelli, il Planetario e lo Juventus Stadium.

Primo Maggio 2018 a Torino, musei e luoghi da visitare fuori città

Appena fuori Torino potrete andare a visitare alcuni luoghi storici che vi lasceranno senza fiato per la loro maestosità. Stiamo parlando per esempio della Reggia di Venaria, residenza sabauda Patrimonio dell’umanità Unesco dal 1997. La visita comprende la Reggia, i Giardini, il Castello della Mandria e il Borgo Antico. Potrete inoltre ammirare alcune mostre uniche all’interno del sito principale: “Genio e Maestria” con mobili realizzati da ebanisti alla corte sabauda tra ‘700 e ‘800, “Genesi”, l’ultimo capolavoro del grande fotografo Sebastião Salgado, “La fragilità della bellezza” con opere restaurate di Tiziano, Van Dick, Twombly e molti altri grandi artisti e “Architetture e prospettive” con incredibili fotografie di Massimo Listri. Da vedere anche la Palazzina di caccia di Stupinigi, un luogo originariamente dedicato dai Savoia alla pratica della caccia e all’organizzazione di feste. Si trova a soli 10Km dal centro città ed è uno dei complessi architettonici settecenteschi più belli e importanti d’Europa. Immancabile infine anche il Castello di Rivoli, a circa 15Km da Torino. Anche questa fu una delle tante residenze sabaude ed oggi, oltre alla visita al Castello, è diventato un museo d’arte contemporanea che propone alcune interessanti mostre come “Metamorfosi – Lasciate che tutto vi accada”con opere incredibili di artisti internazionali che esplorano il tema della metamorfosi e “Giorgio de Chirico. Capolavori dalla Collezione di Francesco Federico Cerruti”.

Primo Maggio 2018 a Torino, le mostre più interessanti

A parte quelle già citate precedentemente sono moltissime le mostre interessanti che potrete trovare durante il Ponte del Primo Maggio a Torino. Presso il Palazzo del Collegio dei Nobili potrete assistere all’affascinante mostra “L’infinita curiosità. Un viaggio nell’universo in compagnia di Tullio Regge”. Al  Centro italiano per la fotografia di Torino c’è invece la mostra fotografica “L’occhio magico di Carlo Mollino. Fotografie 1934-1973” . Fondamentale poi presso la GAM, Galleria d’Arte Moderna di Torino la mostra “Renato Guttuso – L’arte rivoluzionaria nel cinquantenario del ’68”. Per i più piccoli invece segnaliamo il “Learn & Play! teamLab Future Park”, un luogo dove “giocare al futuro”, una mostra-laboratorio dedicata ai bambini dai 3 ai 12 anni e allestita presso le Officine Grandi Riparazioni di Torino. 

Primo Maggio 2018 a Torino al parco, ecco dove andare

Sono molti e tutti meritevoli i parchi cittadini di Torino nei quali potrete prendervi qualche ora di relax a contatto con la natura e magari fare anche un pic-nic o una grigliata. Tra i principali, più verdi e più grandi citiamo i Giardini Reali che si trovano tra Piazza Castello e Corso San Maurizio. Vero e proprio polmone verde della città di 7 ettari propone viali alberati, un boschetto ottocentesco il Giardino delle Arti. Da qui avrete anche la possibilità di accedere al Museo Archeologico. Meritevole anche il Parco della Colletta, ideale per gli sportivi e per chi cerca aree attrezzate per i pic-nic e per i bambini. Molto affascinanti poi il Parco della Tesoreria, con all’interno un platano di 28 metri che è l’albero più antico di tutta la città, il Parco Ruffini di Borgo San Paolo dotato di pista da pattinaggio, pista da skateboard, campi da tennis, calcio e calcetto, area fitness e il Parco del Valentino che sorge intorno al Castello del Valentino, residenza sabauda patrimonio dell’Unesco.

Leggi anche:

A cura di Francesco Baglio