ViaggiNews

Isole della Grecia poco turistiche: ecco le più originali e belle

venerdì, 16 giugno 2017

isole della grecia

Isole della Grecia: Agistri (iStock)

Tempo di vacanze, progetti e viaggi. Vi abbiamo portato alla scoperta della Grecia. Un Paese meraviglioso, dove è nata la civiltà europea, ricco di spettacolari siti archeologici, dove rivivere lo spirito di culture antichissime. Un mare da favola, con spiagge sabbiose e calette rocciose bagnate da acque limpidissime, color turchese acceso. Isole pittoresche, con villaggi di casette bianche arrampicate sulla roccia, alcune sono frequentate mete mondane, altre località più appartate e tranquille. Le isole della Grecia offrono tante forme di turismo, per tutti i gusti. Qui vi proponiamo quelle meno turistiche.

Sempre sulla Grecia, vi ricordiamo anche:

Isole della Grecia poco turistiche: le più belle e originali

Ecco le isole della Grecia meno turistiche, fuori dalle mete più frequentate, ma non per questo meno belle, anzi. Una rassegna delle più belle e originali, dove abbandonarsi al sole in splendide calette, visitare piccoli e caratteristici borghi e percorrere sentieri panoramici solitari, dove imbattersi in chiesette e castelli.

Agistri

Agistri, spiaggia di Halikiada (Lichinga, CC BY-SA 4.0, Wikicommons)

Agistri (anche Angistri) è una piccola stupenda isola del Golfo Saronico, al largo delle coste del Peloponneso orientale, non lontana da Atene. Un piccolo paradiso di spiagge da sogno, con baie rocciose e sabbiose circondate dalla vegetazione mediterranea e bagnate da un mare color turchese e smeraldo. La natura qui è sovrana, con boschi di pino che ricoprono l’isola. Agistri è a che una meta economica e nonostante sia un’isola prevalentemente tranquilla, ospita anche alcuni bar e locali per i tiratardi.L’isola è anche una meta economica.

Ikaria

Ikaria, villaggio di Armenistís (Wikipedia)

Nel Mar Egeo settentrionale, a est d Mykonos e a pochi chilometri da Samo, si trova l’isola di Ikaria (o Icaria). L’isola prende il nome proprio dal personaggio mitologico Icaro, che sarebbe precipitato in mare di fronte alle sue coste. Con oltre 254 km² di superficie è un’isola abbastanza grande che offre suggestivi percorsi escursionistici sulle sue montagne brulle, con viste mozzafiato sul mare. Dopo le escursioni rilassatevi sulle sue spiagge di sassolini, chiuse dalle ripide pareti rocciose della costa e bagnate da un mare da favola. Non a caso una delle sue spiagge è chiamata Seychelles Beach. Caratteristici anche i suoi villaggi come quello di Armenistis.

Kimolos

Kimolos, Psathi (Kritzolina, CC BY-SA 4.0, Wikicommons)

Tra le isole della Grecia poco turistiche e incantevoli, non dovete perdervi Kimolos, a nord di Milos, nell’arcipelago delle Cicladi. Kimolos è famosa per le sue spiagge e per le particolari formazioni geologiche di origine vulcanica. Ha pochissime strade nell’entroterra, per lo più sentieri sterrati, dove andare alla scoperta del suo suggestivo territorio e delle chiesette isolate. Anche le spiagge sono fantastiche, la più famosa è quella di Karas. A Kimolos i ritmi sono rilassati, ci si gode il mare, il paesaggio e l’ottima cucina locale.

Kea

Kea, Ioulida (Alexander Pappas, CC BY 2.0, Wikicommons)

Nella parte settentrionale dell’arcipelago delle Cicladi, non lontano dalla penisola Attica, troviamo l’isola di Kea, anche chiamata Zea o Ceo, in italiano. Trascurata dalle principali rotte turistiche, Kea è un gioiello tutto da scoprire. L’isola è interamente montuosa, con una costa molto frastagliata dove si aprono baie e calette dalle acque trasparenti, color smeraldo e blu cobalto. Sulla costa settentrionale visitate la chiesetta bianca e azzurra di Panagia Kastriani, con la sua terrazza con vista mozzafiato sul mare. Sulla costa nord-occidentale si apre la baia di Agios Nikolaos con il porto di Korissia, considerata unno dei porti naturali più sicuri del Mediterraneo.

Sifnos

Sifnos, Kamares, Agia Marina (Kondephy, CC BY-SA 4.0, Wikicommons)

Sifnos o Sifanto, in italiano, è un’altra bellissima isola delle Cicladi. Si trova nella parte occidentale dell’arcipelago, poco più a nord di Kimolos. Anche qui troviamo una costa molto frastagliata dove si aprono baie suggestive, una delle più importanti è quella di Kamares, dove si trova il porto per l’imbarco dei traghetti e si affacciano le tipiche case bianche. Da non perdere nemmeno la grande baia e spiaggia di Platis Gialos, sulla parte meridionale dell’isola. Sifnos ospita diversi villaggi pittoreschi  e sul suo territorio sorgono ben 227 chiese. L’isola è famosa anche per la produzione di oggetti in ceramica, con diversi negozietti e laboratori dove si possono seguire corsi anche per turisti.

Isole della Grecia: Sifnos

Tags:

Altri Articoli Interessanti: