CONDIVIDI
gita pasquetta 2019
Amici al picnic (iStock)

Gita di Pasquetta 2019: i luoghi più belli dove andare per la tradizionale gita fuori porta.

Mancano pochissimi giorni alle festività di Pasqua e molti italiani stanno per partire per le vacanze. C’è chi è già partito e chi invece aspetta la chiusura delle scuole, per partire con i figli e tutta la famiglia. Tante sono le mete bellissime da visitare. Molti italiani scelgono le città d’arte, in Italia e in Europa, seguite dalle mete esotiche al mare.

Qui nello specifico, vi proponiamo cosa fare a Pasquetta 2019, per la classica gita fuori porta, tempo permettendo.

Leggi anche –> Pasqua 2019 e Settimana Santa: dove andare e cosa fare

Gita di Pasquetta 2019: dove andare, i luoghi più belli

Il giorno di Pasquetta, Lunedì dell’Angelo, sarà quest’anno il 22 aprile e nonostante la primavera avanzata e la Pasqua “alta”, sarà un periodo di festa all’insegna del maltempo, con pioggia e freddo, almeno secondo le ultime anticipazioni meteo. Le condizioni del tempo, tuttavia, potrebbero cambiare e forse salvare almeno il giorno di Pasquetta, quello tradizionalmente dedicato alla gita fuori porta. Per chi non teme il cattivo tempo o vuole sfidare la sorte, vi suggeriamo qui le mete migliori per la vostra gita di Pasquetta 2019. Ecco dove andare.

Vinci (Firenze)

Veduta di Vinci (iStock)

Un’idea per la vostra gita di Pasquetta 2019 è la visita al bel borgo di Vinci, a pochi chilometri da Firenze. Un luogo incantevole, ricco di storia, arte e cultura e con una spettacolare vista sulle colline circostanti. Vinci è il paese natale del genio Leonardo da Vinci, di cui quest’anno si celebra il cinquecentenario della morte. Un motivo in più per visitarlo. Qui è da visitare il Museo Leonardiano, con modelli realizzati dai disegni di Leonardo, ospitato nel castello del borgo. Il museo rimarrà aperto anche a Pasqua e Pasquetta. Al museo, inoltre, è stata appena inaugurata la mostra Leonardo da Vinci. Alle origini del Genio, incentrata sul legame di Leonardo con la sua città natale e sulle suggestioni che la terra d’origine offrì al suo percorso di artista, tecnologo e scienziato, che rientra nelle celebrazioni per i cinquecento anni dalla morte del genio. Ad Anchiano, frazione a pochi chilometri da Vinci, si trova la casa natale di Leonardo. Vinci fa parte è uno dei borghi più belli d’Italia e allestisce anche un delizioso mercatino di artigianato locale. Da visitare anche le numerose chiese e gli altri edifici del borgo fortificato.

Rocca Calascio (L’Aquila)

Rocca Calascio (ThinkStock)

Un castello diroccato che svetta tra le rocce di una montagna aspra e misteriosa. Questa è Rocca Calascio, meraviglia architettonica e del paesaggio italiano, ritratta in numerosi film, su tutti la storia fantastica degli anni ’80 Lady Hawke, con Michelle Pfeiffer e Rutger Hauer. Il castello risale al XII secolo ed è stato recuperato e valorizzato, lasciandolo nel fascino di un rudere. Appartiene al Parco Nazionale del Gran Sasso e si trova nel territorio del comune di Calascio, in provincia dell’Aquila. Il castello è uno dei più elevati in Italia e appena sotto la torre di guardia si trova il borgo antico di Rocca Calascio, con il Rifugio della Rocca che ospita un albergo diffuso, con ristorante e bar. Le camere sono state recuperate restaurando gli antichi ruderi del borgo e oggi sono comode sistemazioni, arredate secondo lo stile caratteristico del luogo. Un luogo imperdibile per un’escursione di Pasquetta e per un soggiorno tra bellezze storico architettoniche, circondati dal fascino delle montagne abruzzesi.

Lago di Tenno (Trento)

Lago di Tenno (DavideDossi,, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

Vicino all’estremità settentrionale del Lago di Garda, ma più defilato e intimo, è il delizioso Lago di Tenno, in provincia di Trento. Splendido specchio d’acqua dal colore turchese intenso, circondato da prati e montagne, in uno spettacolare gioco di colori, dal verde all’azzurro. Il lago si trova nell’omonimo comune di Tenno, che ospita anche la pittoresca frazione del borgo di Canale di Tenno, un luogo dove il tempo sembra essersi fermato, assolutamente da visitare. Il lago si è formato in seguito alla frana del dosso di Ville del Monte, che ha bloccato il corso del suo immissario, è un piccolo ma caratteristico specchio d’acqua con due isolotti e piccole spiagge, dove in estate si può prendere il sole e fare il bagno, anche con i propri amici a quattro zampe, grazie ad una spiaggia attrezzata per cani. La spiaggia del Lago di Tenno è stata eletta tra le 15 più belle d’Italia per il 2019. Un luogo bellissimo e ideale per la vostra gita e il picnic di Pasquetta. Nelle immediate vicinanze potete visitare il borgo medievale di Canale, mentre pochi chilometri più a sud potete scendere fino a Riva del Garda, famosa località di villeggiatura sull’omonimo lago.

Sirolo (Ancona)

Sirolo, Conero (treeffe, iStock)

Sulla magnifica Riviera del Conero, a sud della città di Ancona, con la sua falesia bianchissima a picco sul mare blu, circondata da una rigogliosa macchia mediterranea, si staglia a picco sul mare il pittoresco borgo di Sirolo. La località è famosa soprattutto per le sue spiagge, tra le quali spicca la Spiaggia delle Due Sorelle, che prende il nome dai due faraglioni che emergono dal mare davanti alla riva. La spiaggia con i suoi sassolini bianchi e le rocce dalla forma spettacolare, bagnata da un mare limpido, turchese e azzurro, è considerata una delle più belle d’Italia e da anni sta ricevendo numerosi apprezzamenti anche dall’estero. Un anno fa la rivista Forbes l’ha inserita nella top list delle 7 spiagge più belle d’Italia, insieme a meraviglie della Liguria e del Sud Italia. Non c’è solo l’attività balneare, però, Sirolo è un incantevole borgo marinaro tutto da visitare, insieme alle circostanti bellezze naturali e architettoniche, con i boschi di macchia mediterranea del Parco del Conero, di cui Sirolo fa parte, e di borghi e cittadine che sorgono sulle colline vicine (Castelfidardo, Loreto, Osimo, Camerano).

Parco Nazionale del Cilento (Salerno)

Parco nazionale del Cilento (iStock)

Infine, chiudiamo la rassegna dei luoghi ideali per la vostra gita di Pasquetta 2019, non con una località precisa ma con il vasto territorio di uno del Parchi nazionali più belli e spettacolari d’Italia, con una ricchezza davvero unica in termini di paesaggio naturale e biodiversità, borghi e cittadine storiche, aree archeologiche e spiagge: il Parco Nazionale del Cilento che occupa una vasta area del sud della Campania. Il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, creato nel 1991, comprende aree archeologiche importantissime e famosissime come Paestum e l’antica città di Elea/Velia e la Certosa di Padula. Non a caso è stato riconosciuto Patrimonio dell’Umanità Unesco. Lungo la costa trovate famose località balneari come Palinuro, Marina di Camerota, Castellabate, Sapri, Pollica, con le frazioni di Acciaroli e Pioppi, Agropoli, Pisciotta, Marina di Ascea.Località che ospitano alcune delle spiagge più belle d’Italia e dell’intero Mediterraneo, insieme a grotte di suggestiva bellezza. Senza dimenticare le stupende aree dell’entroterra, con i borghi antichi e i paesaggi montani, la macchia mediterranea, i boschi fitti, i fiumi, le cascate e le gole, come le suggestive Gole del Calore, nei pressi della località Remolino, nel comune di Felitto, e le Cascate Capelli di Venere, a Casaletto Spartano. Insomma nel Parco Nazionale del Cilento potete scegliere il vostro tipo di gita preferito: se restare sul mare, visitare luoghi storici e monumenti, o avventurarvi tra boschi e montagne. Noi vi ricordiamo la nostra Guida del Cilento.

Altri suggerimenti per le vacanze di Pasqua:

A cura di Valeria Bellagamba