Home Idee di viaggio Pasqua 2019 in un borgo italiano: per una vacanza da favola

Pasqua 2019 in un borgo italiano: per una vacanza da favola

CONDIVIDI
pasqua 2019 borgo
Civita di Bagnoregio (iStock)

Pasqua 2019 in un borgo italiano: per una vacanza da favola. Dove andare.

Manca poco alla Pasqua 2019 ed è bene organizzare il vostro viaggio se avete in programma di trascorrere le vostre vacanze fuori città o volete semplicemente fare una gita nei giorni di festa. Il territorio italiano offre una vasta quantità di luoghi da visitare, che in primavera diventano ancora più belli e piacevoli.

Tra le idee di viaggio per Pasqua, una assolutamente imperdibile è la visita ad un bel borgo italiano. Il nostro territorio ha un’offerta straordinaria, di piccoli paesi gioiello, ricchi di storia, arte, tradizioni e leggende. I borghi rappresentano un patrimonio unico, tipico italiano, che tutto il mondo ci invidia. La loro offerta di soggiorno è varia e ricca: dal turismo culturale e rurale, a quello gastronomico e legato al benessere. Nei borghi italiani potete soggiornare in alberghi diffusi, b&b, boutique hotel e relais di lusso, gustare le specialità enogastronomiche del territorio, sia in osterie popolari che in ristoranti raffinati. Potete seguire itinerari culturali, fare escursioni e attività sportive o semplicemente dedicarvi all’ozio e al relax; in alcuni borghi trovate anche le terme e la spa. Numerose sono anche le attività per bambini e famiglie. Insomma ce n’è per tutti i gusti. Di seguito vi segnaliamo i borghi italiani più caratteristici da visitare a Pasqua 2019.

Leggi anche –> Pasqua 2019 in agriturismo: le migliori offerte da prendere al volo

Pasqua 2019 in un borgo italiano: dove andare

L’idea di viaggio perfetta per le vacanze Pasqua è la visita ad un borgo italiano. Il nostro territorio ne è disseminato, con tanti paesi presepe, cittadine gioiello, castelli, ricchi di tesori nascosti e inseriti in un paesaggio mozzafiato, dove la bellezza architettonica si unisce armoniosamente al pittoresco paesaggio naturale.

I borghi offrono tanti tipi di soggiorno, per tutti i gusti e le esigenze. Che sia la vacanza di una settimana, la fuga di un weekend o la gita di un giorno, ecco i bellissimi borghi italiani da visitare a Pasqua 2019.

Civita di Bagnoregio, Lazio

pasqua 2019 borgo
Civita di Bagnoregio (Thinkstock)

Civita di Bagnoregio è un luogo affascinante e misterioso, una meta perfetta per le vacanze di Pasqua. È uno dei borghi più belli e affascinanti al mondo, che attrae tanti visitatori, anche dall’estero. Il borgo, conosciuto anche come il “paese che muore” a causa del progressivo sgretolamento della rupe di tufo sulla quale sorge, è un luogo unico al mondo. A causa della precarietà del terreno, negli anni è stato progressivamente abbandonato dai suoi abitanti e oggi qui vivono pochissime persone. Nel centro abitato sono presenti soprattutto seconde case, ristoranti, un B&B e case in affitto. Il borgo di Civita, frazione del comune di Bagnoregio, si trova nella Valle dei Calanchi, un territorio quasi lunare, in provincia di Viterbo, a sud di Orvieto e a metà strada tra il Lago di Bolsena e il Parco Fluviale del Tevere. La visita di questo luogo vi regalerà un’esperienza straordinaria. Da esplorare anche il territorio circostante.

Ossana, Trentino

pasqua 2019 borgo
Ossana, Castello di San Michele (iStock)

Ossana è uno dei borghi più belli e imperdibili del Trentino e sorge nella Val di Sole, affacciato sul torrente Vermigliana. È abitato da appena 837 e il suo territorio è compreso tra i 970 e i 1003 metri sul mare. Il profilo del borgo di Ossana è disegnato dall’imponente Castello di San Michele, che domina dall’alto le case del paese. Il castello è di origine longobarda e le sue prime testimonianze risalgono alla fine del XII secolo. L’edificio oggi è un rudere, ma ha conservato intatta la torre principale. Da visitare le caratteristiche chiese del borgo: la chiesa di San Vigilio, con l’altare maggiore e il pulpito del Ramus, e la chiesa di Santa Maria Maddalena nella frazione di Cusiano, che conserva affreschi di fine Quattrocento opera di Giovanni e Battista Baschenis. Nel 2018 Ossana è stato eletto borgo più green d’Italia.

Elcito, Marche

pasqua 2019 borgo
Elcito, frazione di San Severino Marche (Di Gspinoza Graziano Coppa, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Un borgo incantato e dal nome curioso: Elcito, nelle Marche, in provincia di Macerata. Il nome viene da elce, ovvero leccio (Quercus ilex), una pianta che in epoca post-glaciale si era estesa anche alle zone più interne rispetto alla costa. Questo borgo, formato da poche case in pietra, addossate una sull’altra e abitate solo da 7 persone, ha una storia e un aspetto molto particolari, che gli conferiscono un fascino indiscutibile. Elcito sorge alle pendici del Monte San Vicino, arrampicato su uno sperone roccioso delle montagne dell’entroterra marchigiano a 821 metri sul livello del mare. Per la sua altitudine è chiamato anche il Tibet delle Marche. Rispetto ai classici borghi marchigiani adagiati su dolci colline, Elcito rappresenta una delle poche eccezioni. Il piccolo paese è frazione del comune di San Severino Marche, un centro di arte e cultura da non perdere.

Marzamemi, Sicilia

pasqua 2019 borgo
Marzamemi, Siracusa (Foto di Stefano La Rosa. Wikicommons. Licenza CC BY-SA 2.0)

Se a Pasqua visiterete la Sicilia, un borgo che dovete assolutamente visitare è l’incantevole Marzamemi, stupendo villaggio sul mare, affacciato sulla costa orientale della Sicilia, in provincia di Siracusa. Marzamemi è un paese diviso in due: una parte è compresa nel territorio del comune di Pachino, l’altra in quello del comune di Noto. Una zona dove ammirare meraviglie naturali e i capolavori del barocco del Val di Noto, sito diffuso riconosciuto Patrimonio Unesco. Il luogo più pittoresco di Marzamemi è la piazzetta sul mare,  che durante la bella stagione è occupata dai tavoli in legno bianchi e azzurri di ristoranti e taverne. Caratteristico è anche l’Isolotto Brancati che sorge davanti alla darsena. La Tonnara di Marzamemi è una delle più importanti della Sicilia.

Bagno Vignoni, Toscana

pasqua 2019 borgo
Bagno Vignoni (iStock)

Infine, un borgo classico e imperdibile è lo straordinario Bagno Vignoni, sulle pittoresche colline della Val d’Orcia. Il borgo toscano è famoso per le case in pietra affacciate sulla piazza occupata da una grande vasca, set molti film importanti. La piazza, non a caso, si chiama Piazza delle Sorgenti e la sua vasca contiene acqua calda termale. Le attività legate alle terme, comunque, sono riservate agli stabilimenti balneari e alle fonti vicine. Qui, infatti, si trova una vasta scelta di strutture ricettive, con alberghi, B&B, agriturismi, ristoranti tipici e spa. Accanto al borgo passa il bellissimo tratto toscano della Via Francigena, lo storico cammino di pellegrinaggio che va da Canterbury, in Inghilterra, a Roma e che negli anni recenti è stato ripristinato. Bagno Vignoni è frazione del comune di San Quirico d’Orcia. Un luogo perfetto a Pasqua, per il relax, l’enogastronomia, la cultura e le bellezze paesaggistiche.

 

A cura di Valeria Bellagamba