CONDIVIDI
carnevale di verona 2018
Carnevale di Verona (iStock)

È partito il conto alla rovescia per le sfilate e le celebrazioni del Carnevale 2018 in Italia. Vi abbiamo già segnalato il programma, le date e gli eventi delle principali manifestazioni in Italia, quelle delle città più importanti, così come gli eventi dei carnevali storici che affondano le loro tradizioni in usanze e riti antichissimi.

Qui vogliamo segnalarvi un’altra manifestazione importante, con una sua tradizione storica: il Carnevale di Verona.

Le origini del Carnevale di Verona risalirebbero ai tempi di di Tommaso Da Vico, un medico del XVI secolo che nel suo testamento dispose l’obbligo di distribuire annualmente alla popolazione del quartiere di San Zeno viveri e alimenti. Una decisione che ebbe un precedente nell’assalto ai forni di San Zeno da parte dei poveri, il 18 giugno del 1531. La situazione era degenerata a causa di una grande carestia che aveva lasciato invenduto il pane nei forni. Così i fornai avevano deciso di smettere la produzione, ma la popolazione affamata insorse. Fortunatamente, la rivolta sociale vera e propria fu evitata grazie all’intervento dei ricchi della città, che comprarono il pane per i più poveri. Tra di loro c’era anche Tommaso Da Vico, che in seguito con la sua disposizione testamentaria evitò che il rischio della sollevazione popolare si riproponesse in futuro.

Nella piazza San Zeno a Verona si trova un tavolo in pietra. Qui venivano invitati i poveri nel venerdì precedente la quaresima, detto “Venardi Consolàr” (venerdì consolatore).

La rievocazione storica dell’episodio del ‘500 ha dato vita al Carnevale di Verona, con la distribuzione del cibo al popolo, sotto forma di gnocchi. Così il Venerdì Grasso, evento principale del Carnevale Veronese, è diventato, in dialetto, Venardi Gnocolàr, giorno in cui si svolge il Bacanàl del Gnoco, altro nome del Carnevale, durante il quale, tra musica, carri e maschere, Papà del Gnoco, la maschera tradizionale che rappresenta il quartiere San Zeno, distribuisce gnocchi alla popolazione, preparati secondo la ricetta veronese. In questo giorno si tiene anche la sfilata dei carri allegorici per le vie di Verona.

Carnevale di Verona 2018: il programma

Il Carnevale di Verona è uno dei più antichi d’Italia, caratterizzato dal Bacanàl del Gnoco con la distribuzione e la scorpacciata degli gnocchi. La maschera storica e principale del Carnevale veronese, Papà del Gnoco, nata nel 1531 e ritenuta la più antica d’Italia, apre ufficialmente i festeggiamenti, con la sua elezione. L’evento clou delle celebrazioni del carnevale, la distribuzione degli gnocchi al popolo con la sfilata dei carri allegorici lungo le strade della città, si tiene il Venerdì Grasso, in dialetto il Venardi Gnocolàr.

L’elezione di Papà del Gnoco avviene dopo una lunga campagna elettorale che impegna i partecipanti al Carnevale Veronese. La maschera è rappresentata come un vecchio barbuto che indossa un costume color avorio, sul quale sono cuciti ritagli di stoffa rossa e un mantello rosso. Il personaggio impugna nella mano destra un forchettone sul quale è infilzato un grosso gnocco. Papà del Gnoco a sua volta è accompagnato da un seguito di personaggi, i Macaroni, i suoi sostenitori nella campagna elettorale.

Altre maschere del carnevale sono figure tradizionali come il Bacco, una sorta di contraltare burlesco della figura principale di Papà del Gnoco, che ha probabilmente dato il nome all’intera cerimonia, il Bacanal del Gnoco. Numerose sono le maschere tradizionali, che rappresentano i diversi quartieri di Verona.

Il Carnevale di Verona inizia ufficialmente con l’elezione di Papà del Gnoco, seguita dalla sua incoronazione e poi da tutti gli altri eventi della manifestazione. Comunque, la festa vera e propria inizia il Venerdì Grasso (Venardi Gnocolàr) alle 9.30 del mattino, con il saluto delle maschere al Sindaco ed al Prefetto. Alle ore 11.00 apre il Villaggio del Carnevale in piazza San Zeno, con gli stand gastronomici che propongono le specialità della tradizione Veronese, mentre in Piazza Bra vengono distribuiti gli gnocchi, con giochi e musica. Alle 13.45 parte il Bacanal del Gnoco, con la grande sfilata delle maschere e dei carri allegorici per le vie della città.

Il sabato e la domenica del Carnevale, dalle ore 10.00 alle ore 23.30, il Villaggio del Carnevale propone spettacoli e iniziative per bambini, con l’elezione della maschera più bella. Nel giorno di Martedì Grasso, alle ore 19:30, si tiene il Gran Ballo in maschera presso la bouvette del palazzo della Gran Guardia di Verona.

Ecco le date del programma del Carnevale di Verona 2018:

21 gennaio 2018
dalle 8.00 alle 13.00 – Piazza San Zeno
Elezione del Papà del Gnoco (488°)

23 gennaio 2018
ore 19.30 – Palazzo della Gran Guardia
Incoronazione del papà del Gnoco

9 febbraio 2018 (Venerdì Grasso)
Dalle ore 9.30, centro di Verona
Venardi Gnocolàr

10 febbraio 2018
dalle ore 10.00 alle ore 23.30 – Piazza Bacanal
Villaggio del Carnevale

11 febbraio 2018 (Domenica di Carnevale)
dalle ore 10.00 alle ore 23.30 – Piazza Bacanal
Villaggio del Carnevale

13 febbraio 2018 (Martedì Grasso)
Dalle ore 19.00 alle 22.00 – Arena di Verona
Gran Ballo in maschera

Per maggiori informazioni rimandiamo al sito ufficiale del Carnevale di Verona 2018: www.carnevaleverona.it

Poiché il 14 febbraio, Mercoledì delle Ceneri, è anche il giorno di San Valentino, potete fermarvi un giorno in più in città per festeggiare la festa degli innamorati, con la visita al famoso Balcone di Giulietta e alle altre bellezze della città. Per i consigli su cosa vedere vi segnaliamo la nostra guida a Verona.

Vi ricordiamo anche gli altri eventi del Carnevale 2018 in Italia:

Se invece preferite l’Europa:

I Carnevali più belli d’Italia

Valeria Bellagamba