Home Mete Top Giardini e parchi vicino casa: meraviglie d’Italia da riscoprire

Giardini e parchi vicino casa: meraviglie d’Italia da riscoprire

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:11
CONDIVIDI

Giardini e parchi vicino casa: meraviglie d’Italia da scoprire e riscoprire. Ecco dove andare.

giardini parchi casa italia
Villa Durazzo Pallavicini (Adobe Stock)

L’Italia sta gradualmente tornando alla normalità dopo due mesi di quarantena. Nelle prossime settimane potremo tornare a viaggiare anche se ancora all’interno del territorio nazionale, quando dal 3 giugno cadrà il divieto di spostamento tra le regioni. Nel frattempo stanno riprendendo le visite e le gite all’interno delle regioni. La prossima estate per molti italiani sarà soprattutto all’insegna del turismo di prossimità, con viaggi, vacanze e weekend non lontano da casa.

Un’opportunità per scoprire o riscoprire tante bellezze vicine a noi e che magari non conoscevamo o non abbastanza. La ricchezza del territorio italiano e del suo patrimonio naturale e artistico offre tante occasioni imperdibili di viaggio e di visita in giornata. Dai borghi storici alle piccole città d’arte, dalle colline al mare, dalla montagna ai laghi. C’è solo l’imbarazzo della scelta e andare alla scoperta dei luoghi meno conosciuti ma di grande pregio sarà una nuova avventura.

Leggi anche –> Viaggi in Italia per l’estate 2020: il turismo e non solo riparte dai borghi

Qui in particolare vi portiamo alla scoperta dei giardini e parchi più belli d’Italia non lontani dalle principali città italiane. Una rassegna di meraviglie tutte da scoprire o riscoprire. Ideali anche per questi weekend di fine primavera e inizio estate.

Alcuni di questi giardini possono essere facilmente raggiunti con i treni regionali di Trenitalia grazie al pacchetto offerto dal Travel Book Grandi Giardini Italiani.

Giardini e parchi vicino casa: le meraviglie d’Italia

Vi proponiamo una selezione di alcuni dei parchi e giardini più belli d’Italia da visitare nel weekend o in occasione della Festa della Repubblica del 2 giugno. Luoghi pieni di fascino, trovare pace e tranquillità, respirare aria buona e riempire gli occhi di bellezza.

Villa Durazzo Pallavicini. Genova

giardini parchi casa italia
Villa Durazzo Pallavicini, Lago Grande (Anselmoorsi, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

La splendida Villa Durazzo Pallavicini di Genova si trova nel quartiere di Pegli. Nel 2017 ha vinto il concorso il “Parco pubblico più bello d’Italia“, nella categoria dei parchi pubblici. La villa e il parco risalgono alla metà dell’Ottocento, ricavati da un precedente palazzo del Settecento. In origine di proprietà della famiglia Grimaldi, passarono ai Durazzi e Pallavicini, imparentati fra loro. Oggi il complesso è di proprietà del comune di Genova ed è la sede del Museo di archeologia ligure. Il parco di Villa Durazzo Pallavicini misura 10 ettari ed è uno dei più importanti giardini storici europei. La struttura include anche un giardino botanico, la riproduzione di un castello medievale e una pagoda cinese.

Dopo la chiusura per l’emergenza Coronavirus, il parco di Villa Durazzo Pallavicini ha riaperto il 16 maggio. L’ingresso è a pagamento: 5 euro per un biglietto singolo per il parco e 12 euro per il parco e il museo. Per le modalità di accesso e fruizione rimandiamo al sito web ufficiale.

Giardino di Ninfa. Cisterna di Latina

Giardino di Ninfa, Cisterna di Latina (iStock)

Il New York Times lo ha definito il giardino più bello e romantico al mondo e non possiamo che essere d’accordo. È il meraviglioso Giardino di Ninfa, nel comune di Cisterna di Latina, a due passi da Sermoneta e dal suo magnifico Castello. Una zona di grande pregio naturalistico e architettonico nella quale sorge come per incanto questo giardino che avvolge i ruderi di un borgo medievale. La sua bellezza ha qualcosa fuori dal tempo. Il Giardino di Ninfa è privato, di proprietà della Fondazione Roffredo Caetani, dal nome della famiglia che acquistò il borgo di Ninfa nel lontano 1298. Il giardino è aperto dalla primavera all’autunno in date prestabilite, con ingresso su prenotazione.

Dopo la chiusura a causa dell’emergenza sanitaria, il giardino di Ninfa riaprirà il 23 maggio. Il biglietto di ingresso è di 15 euro. Per informazioni sulle condizioni di accesso consultare il sito ufficiale.

Nel frattempo si può visitare il Giardino di Ninfa con un tour virtuale.

Parco Sigurtà. Valeggio sul Mincio

Parco Sigurtà, Valeggio sul Mincio (Adoeb Stock)

A Valeggio sul Mincio, a pochi chilometri da Verona, Mantova e vicino al Lago di Garda, sorge lo spettacolare Parco Giardino Sigurtà, che con i suoi 60 ettari si estende lungo il tratto finale del Parco del Mincio, nei pressi di Peschiera del Garda. Il Parco Giardino Sigurtà ha un milione di tulipani, con la fioritura più importante d’Italia e la più ricca del Sud Europa. Dal mese di maggio e fino a settembre fioriscono le 30.000 rose del meraviglioso Viale delle Rose. Il parco Sigurtà ospita ben diciotto specchi d’acqua, dove fioriscono piante acquatiche tra giugno e luglio. Altri fiori da ammirare sono i narcisi, i giacinti, gli iris e i muscari. All’interno del parco si trovano grandi prati, un labirinto e sorge Villa Sigurtà.

Il parco ha riaperto il 10 maggio e sarà visitabile fino all’8 novembre. Per l’accesso è obbligatorio indossare la mascherina. L’ingresso è pagamento, 14,50 euro gli adulti, 7,50 i bambini e ragazzi dai 5 ai 14 anni, gratis per i bambini sotto i 5 anni. Info sul sito web.

Villa Melzi D’Eril. Bellagio

Villa Melzi d’Eril, Bellagio (RaminusFalcon, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

Tra le tante meravigliose ville che si affacciano sul Lago di Como, è da visitare assolutamente la splendida Villa Melzi d’Eril a Bellagio, proprio per il suo bellissimo giardino. Di proprietà della famiglia Melzi d’Eril, oggi del suo ramo Gallarati Scotti, la villa è monumento nazionale. I suoi giardini in stile inglese, abbelliti con sculture e ricchi di piante rare ed esotiche, furono progettati dall’architetto Luigi Canonica e dall’agronomo Luigi Villoresi. I giardini di Villa Melzi ospitano alberi secolari, boschi di azalee, siepi di camelie e rododendri giganti. C’è anche un giardino all’orientale con ninfee. Il giardino di Villa Melzi D’Eril ha vinto il concorso “Parco più bello d’Italia 2016” nella categoria parchi provati.

Villa Melzi ha riaperto al pubblico il 18 maggio ed è visitabile a pagamento (un biglietto 6,50 euro) tutti i giorni fino a ottobre. Maggiori info sul sito ufficiale.

Villa Cimbrore. Ravello

Villa Cimbrone, Ravello (Adobe Stock)

Chiudiamo questa rassegna con una delle tate meraviglie della Costiera Amalfitana, Villa Cimbrone, a Ravello, con il suo giardino e panoramica “Terrazza dell’Infinito” a picco sul mare. La villa sorge su un promontorio roccioso affacciato, occupato da un vasto parco che ospita statue, frammenti di antichità, viali monumentali alberati, pergolati, grotte e fontane. Una spettacolare architettura da esterni con vista mozzafiato sul Golfo di Salerno e la Costiera Amalfitana. L’edificio di Villa Cimbrone ospita un hotel a 5 stelle, mentre il giardino è aperto al pubblico tutto l’anno e visitabile a pagamento.

Il giardino di Villa ha riaperto alle visite il 20 maggio ed è visitabile su prenotazione e a pagamento, con un biglietto da 7 euro. I bambini sotto i 12 anni entrano gratis. Per maggiori informazioni consultare la pagina dedicata al giardini sul sito dell’hotel.

Leggi anche –> Quando torneremo a viaggiare dopo il Coronavirus

giardini parchi casa italia
Giardino di Ninfa, Cisterna di Latina (iStock)