Home Dove, come e quando Quando andare in Spagna: i periodi migliori per ogni città e regione

Quando andare in Spagna: i periodi migliori per ogni città e regione

CONDIVIDI
clima spagna
I differenti clima nelle diverse regioni della Spagna

Il clima in Spagna è molto diverso nelle varie città. Quali sono i periodi migliori per visitarla, quando andare per avere un tempo piacevole

La Spagna è uno di quei Paesi in cui si pensa che sia sempre bel tempo. Sebbene sia un Paese affacciato sul Mediterraneo e goda dunque di un clima prevalentemente mite, ci sono enormi differenze fra Nord e Sud, fra altopiani e zone costiere, fra estate e inverno. Il periodo migliore per andare in Costa Brava ad esempio è probabilmente il periodo peggiore per andare in Andalusia. La brezza che soffia su Barcellona ad agosto non c’è certo a Siviglia dove al contrario il clima è africano e in inverno al Nord non dovrete portarvi sciarpe e guanti che invece vi saranno utilissimi a Madrid. E’ importante quindi conoscere il clima della Spagna per sapere quando andare.  

Il clima nelle città e regioni della Spagna

Il clima in Spagna come abbiamo detto è molto diverso secondo la zona: il Nord, quello della Costa Atlantica presenta un clima fresco e piovoso, poi c’è la parte centrale, quella degli altopiani, dove si trova Madrid, dove il clima è caldissimo in estate e freddo in inverno. Poi ci sono le zone costiere del Sud dove il clima è mediterraneo; l’Andalusia dove il clima è simile a quello del Maghreb, ossia estremamente caldo in estate e mite in inverno. E infine ci sono le zone montuose dei Pirenei e della Serra Nevada dove il clima è piuttosto rigido. Per la vostra vacanza in Spagna dovrete decidere dove andare per sapere quando andare.

Quando andare nel Nord della Spagna: il clima nei Paesi Baschi, Galizia e Asturie

clima spagna del nord
Il clima fresco della costa di Santander

La Costa Atlantica essendo affacciata sull’Oceano gode di un clima piuttosto fresco e ventilato. Qui fra La Coruna, Bilbao e Santander l’inverno è sempre mite e le estati sono sempre fresche. Tutto l’anno ci sono abbondanti precipitazioni, perfino in piena estate, fra luglio e agosto, sono piuttosto frequenti degli acquazzoni. Il caldo eccessivo da queste parti è una rarità tanto che le massime ad agosto non vanno di media oltre i 24 gradi e le minime sono frizzanti anche nel clou estivo, 18 gradi. Ma ciò non significa che non incontrerete fra luglio e agosto giornate molto calde, con massime intorno ai 28/30 gradi. Il mese più freddo è gennaio con massime di 13 gradi e minime di 8.
In Galizia e nelle Asturie capitano molto spesso giornate ventose così come a Santiago de Compostela. Se venite in vacanza nel Nord della Spagna per farvi un bagno nell’Oceano sappiate che anche in estate l’acqua non è particolarmente calda.

Com’è il clima in Costa Brava, Costa del Sol e Baleari e quando andare a Barcellona

Clima costa brava Spagna
La Costa Brava di Lloret del Mar

Al contrario dell’Oceano il Mar Mediterraneo regala un clima mite tutto l’anno. Tutte le regioni affacciate sul Mediterraneo – e anche la zona del Golfo di Cadice – godono di sole, temperature piacevoli e poche piogge.Questa parte di Spagna è riparata rispetto alle perturbazioni che arrivano dall’Oceano Atlantico il che le consente di avere inverni miti ed estati calde. Il caldo estivo e l’umidità rendono afose le città di queste regioni, sebbene le brezze marine rendono il clima più che sopportabile anche in piena estate. La scelta su quando andare è quindi viziata da gusti personali in quanto il clima è piuttosto piacevole tutto l’anno.

A Barcellona, in Catalogna, e in tutta la Costa Brava gli inverni sono miti (le medie sono di 15 di massima e 4 di minima) e le estati calde (30 di massime e 20 di minima), ma possono verificarsi periodi per via dell’espansione dell’anticiclone africano in cui le temperature salgono portandosi anche su 34/35 gradi. Scarse le precipitazioni, i mesi più piovosi sono quelli autunnali. Il periodo migliore per andare a Barcellona è in primavera o a settembre o ottobre, ma ricordatevi se andate in autunno di portare un ombrello con voi.

Barcellona

Ad Alicante, in Costa Blanca quindi, incontriamo un clima mediterraneo ancora più mite in inverno. Infatti qui come a Valencia gli inverni sono molto piacevoli con massime media a dicembre e gennaio di 17 gradi e minime intorno ai 7/8 gradi.

Scendendo nella Costa di Murcia e di Almeria le precipitazioni sono ancora più scarse e il clima è molto secco. A Malaga invece è di nuovo mediterraneo, mentre fra Gibilterra e Tarifa c’è più vento e fresco.

Anche la Costa de la Luz affacciata sull’Oceano gode di un’estate calda e di un inverno mite, sebbene la presenza dell’OCeano si faccia sentire con il fresco che rende sempre sopportabile il caldo e con l’acqua mai calda.

Quando andare nelle Baleari: il clima a Ibiza, Maiorca, Minorca e Formentera

clima baleari
Il mare caldo di Ibiza

Le isole Baleari godono di un clima molto favorevole durante tutto l’anno. Il clima è quello tipico del Mediterraneo con inverni molto miti ed estati calde e anche quando il caldo aumento vertiginosamente le brezze marine rendono tutto molto sopportabile. D’estate le precipitazioni sono pressoché assenti ed il sole la fa da padrone per quasi 90 giorni ininterrotti. Le uniche piogge si verificano nei mesi autunnali ed invernali quando le temperature scendono di minima intorno ai 5 gradi e le massime raggiungono i 15 gradi.  In estate le temperature sono comprese fra i 18/20 di minima e i 30/32 di massima. Possono verificarsi ondate di calore intenso con valori termici che si alzano fino a 36 gradi.

Qualche differenza termica si registra fra le isole in base alla loro posizione e alla conseguente esposizione a determinati venti. Più fresche Maiorca e Minorca, più calde Ibiza e Formentera. La differenza è soprattutto nei valori minimi che differiscono di circa 4 gradi.

La domanda su quando andare alle isole Baleari sembra superflua in quanto l’estate è senza dubbio la stagione da privilegiare, sebbene la primavera specialmente a maggio può regalare non solo temperature piacevolissime, ma anche minor ressa e prezzi molto, ma molto più bassi.

Com’è il clima a Madrid, Salamanca e Pamplona: il periodo migliore 

clima meseta spagna
Un paesaggio tipico delle Meseta

La zona interna della Spagna è un grande, enorme, altopiano, detto Meseta che comprende le regioni di Leon, Qui il clima sa essere estremo nel senso che d’inverno può essere molto freddo – può anche nevicare – e le estati possono essere molto calde con massime che possono raggiungere e perfino superare i 40 gradi.

clima madrid spagna
Tipiche serate all’aperto nella calde serate di Madrid

Qui ad un’altezza di circa 600 metri si trova la capitale della Spagna, Madrid. Il periodo migliore per andare a Madrid è in primavera quando il clima è decisamente mite. C’è da dire che essendo un caldo secco è sempre più sopportabile che quello umido tipico dell’Italia. In inverno le minime raggiungono di media 1 grado, ma sovente si scende anche al di sotto. In estate la media di massima è intorno ai 33 gradi, ma quando ci sono espansioni dell’Anticiclone si possono superare i 40 gradi. C’è da dire che le notti d’estate sono sempre piuttosto fresche con una minima media di 18 gradi.

Quando andare in Andalusia: Siviglia e Granada

caldo record siviglia

L’Andalusia è la regione più calda della Spagna e di tutta l’Europa. A Siviglia se si può godere di inverni miti, più o meno come a Barcellona, d’estate si raggiungono picchi davvero ineguagliabili. La media massima ad agosto è infatti di 37 gradi, ma si raggiungono spesso anche i 45 gradi. Il caldo è secco, quindi non è afoso, ma è comunque poco sopportabile. Va un po’ meglio a Granada per via dell’altitudine, ma è comunque unc caldo molto intenso. Il periodo migliore per andare in Andalusia è senz’altro in primavera, magari per assistere alla famosa feria de Abril, oppure in ottobre. Qui tutti i consigli su quando andare in Andalusia.

Il clima delle Canarie

clima canarie
Spiaggia di Las Teresitas, Tenerife

Le Canarie sono l’avamposto spagnolo al largo della Costa del Marocco nell’Oceano Atlantico. Si trovano poco al di sopra del Tropico del Cancro e godono un clima caldo tutto l’anno, tipicamente subtropicale. La minima in inverno non scende mai sotto i 10 gradi, e si aggira mediamente fra 15 e 21. In estate i valori sono estremamente piacevoli compresi fra i 22 di minima e i 29 di massima.

L’esposizione delle varie isole a determinati venti e correnti rende le temperature leggermente diverse da un’isola a un’altra. Sebbene tutte le isole Canarie siano piuttosto ventose, Lanzarote e Fuerteventura sono spazzate da molti venti: oltre ai freschi Alisei anche da quelli caldi del Sahara.

Quando il caldo dell’Africa raggiunge le Canarie le temperature possono salire anche fino ai ben poco piacevoli 40 gradi. C’è da dire però che la brezza marina lungo la costa spezza il dominio bollente.

Il periodo migliore per visitare le Canarie è tutto l’anno, anche se in estate potrete godere al meglio di quello che queste isole hanno da offrirvi con sole e bagni al mare. Qualche coraggioso si fa il bagno anche ad inizio primavera: coraggioso non tanto per le temperature esterne che possono essere molto gradevoli ad Aprile, quanto per la temperatura del mare che varia dai 18 invernali ai 23 estivi. Insomma, piuttosto freddina. Ma se volete sapere quando andare alle Canarie e quale isola scegliere continuate a leggere qui.