CONDIVIDI
10 mete low cost
Cracovia, collina di Wawel (iStock)

Le 10 mete low cost per un weekend di primavera in Europa. Ecco dove andare nel Vecchio Continente, i luoghi più belli ed economici.

Primavera è tempo di viaggi nel weekend, la bella stagione e i giorni di ponte invogliano tanti a partire per una capitale europea, una città d’arte, una meta al mare o un’altra destinazione in mezzo alla natura. Le occasioni non mancano, ma molti la prima cosa che guardano è il costo del viaggio, prima ancora del luogo.

Oggi comunque non mancano le occasioni per un weekend low cost senza troppe rinunce in una bella città europea. C’è chi ha stilato la classifica delle mete più economiche, basandosi su diversi parametri che misurano il costo complessivo di una vacanza.

Top 10 mete low cost per un weekend di primavera in Europa

In questi giorni, l’agenzia britannica Office Travel Money ha presentato l’annuale “City Costs Barometer”, la classifica delle città europee dove costa meno trascorrere un weekend. Mete da segnare in agenda per i vostri viaggi di primavera.

La classifica è stata redatta tenendo conto di diversi fattori: il costo medio di due notti in hotel 3 stelle, il prezzo di un caffè, il conto per un pasto completo per due persone, il prezzo di una soda, di una birra e di un calice di vino, poi il costo del trasporto di bus e treni dall’aeroporto al centro città, una travel card di 48 ore e un giro turistico con visita a un museo.

Tra le mete più economiche dove andare per un weekend nel 2018 la parte del leone la fanno le città dell’Europa dell’Est. Qui è possibile trascorrere fantastici weekend, tra cultura e divertimento, spendendo veramente poco.

Ecco le 10 mete low cost per un weekend di primavera in Europa.

1. Cracovia. Polonia

10 mete low cost
Cracovia (Thinkstock)

Cracovia si afferma come la meta più economica in assoluto per un weekend in Europa. Un finesettimana qui costa solo 188 euro a persona. Un prezzo davvero super conveniente per una città stupenda con l’antico centro storico riconosciuto Patrimonio Unesco. Da vedere la collina e il castello di Wawel, mentre nel Museo Nazionale di Cracovia è custodito il dipinto Dama con l’ermellino di Leonardo da Vinci. Non a caso la Polonia è stata inserita nell’elenco delle 10 destinazioni più convenienti del 2018 di Lonely Planet.

2. Vilnius. Lettonia

10 mete low cost
Vilnius (iStock)

La città di Vilnius, capitale della Lituania, una delle repubbliche baltiche, già conosciuta come meta di viaggio economica, si piazza al secondo posto della classifica delle 10 mete low cost per un weekend in Europa. Il suo centro storico Patrimonio Unesco e il contrasto tra la Città Vecchia e la parte moderna con i grattacieli fanno di Vilnius un luogo pieno di attrazioni, tutto da scoprire. Un weekend a Vilnius costa in media 189 euro.

3. Riga. Lettonia

10 mete low cost
Riga, Lettonia (iStock)

Un’altra bellissima ed economica città baltica è Riga, capitale della Lettonia. Chiamata anche la Parigi baltica, Riga ha un ricchissimo centro storico che ha mantenuto l’impianto medievale e alcuni edifici in stile gotico, ma con un’offerta straordinaria di edifici Art Nouveau, che rappresentano la sua caratteristica principale e il motivo del riconoscimento del Patrimonio Unesco. Visitare Riga in un weekend costa 197 euro.

4. Varsavia. Polonia

10 mete low cost
Varsavia, Città Vecchia (iStock)

Un’altra città della Polonia, la capitale Varsavia, con il suo magnifico e ricchissimo centro storico, anch’esso riconosciuto Patrimonio Unesco, e i numerosi parchi cittadini. Varsavia offre edifici sontuosi, monumenti, musei e un vivace fermento culturale. Non mancano le parti più moderne e le attrazioni per il divertimento. Varsavia era conosciuta come la Parigi del Nord per la struttura architettonica e i grandi viali alberati, purtroppo è stata quasi interamente distrutta durante la seconda guerra mondiale e anche se i più importanti edifici storici sono stati ricostruiti non è più tornata come prima. Un weekend a Varsavia costa in media 206 euro.

5. Budapest. Ungheria

10 mete low cost
Budapest, il Parlamento (iStock)

Una meta molto amata dagli italiani e da sempre economica è Budapest. La capitale dell’Ungheria ha una vastissima offerta culturale di monumenti, musei ed edifici storici, con una vista magnifica dalle colline intorno alla città, come la collina del Castello di Buda con lo spettacolare Bastione dei Pescatori. Imperdibili le sue famose terme, su tutti i Bagni Széchenyi e i locali per il divertimento notturno. Un weekend a Budapest costa 210 euro.

6. Mosca. Russia

10 mete low cost
Mosca, Cattedrale di San Basilio (iStock)

Al sesto posto della classifica delle città più convenienti in Europa per un weekend troviamo l’immortale Mosca, con tutte le sue magnificenti bellezze di città sospesa tra Oriente e Occidente, le curiose e coloratissime cupole della Cattedrale di San Basilio, l’imponente palazzo del Cremlino, la storica metropolitana e le nuove zone dello shopping. La capitale della Russia è una città da visitare da cima a fondo, ma per un assaggio va bene anche un weekend, con uno dei tanti voli in partenza dall’Italia. La primavera con il clima mite è la stagione ideale. Un weekend a Mosca costa 228 euro.

7. Praga. Repubblica Ceca

10 mete low cost
Il Ponte Carlo a Praga (iStock)

In questa classifica non poteva mancare Praga, bellissima ed elegante capitale della Repubblica Ceca. Gli italiani sono abituali visitatori della città dal centro storico perfettamente conservato, con l’incantevole piazza della Città Vecchia, l’adiacente Orologio astronomico, con il suo suggestivo carillion, la Cattedrale di San Vito, il Ponte Carlo, il quartiere di Mala Strana e il Castello. Praga non è solo antichità, ma anche una città vivace con tante attrazioni per il divertimento. Un weekend qui costa 229 euro.

8. Atene. Grecia

10 mete low cost
Atene, l’acropoli con il Partenone (iStock)

Perfetta per un weekend di primavera ed economica è la città di Atene, la capitale della Grecia è una delle pochissime città al mondo ad essere abitata continuativamente fin dall’antichità e oltre, si stima da 7000 anni. Il suo fascino pertanto è irresistibile. Imperdibile l’ascesa all’Acropoli e la visita al Partenone, insieme all’area archeologica circostante, uno scenario unico al mondo. Da visitare anche il pittoresco quartiere di Plaka, con le sue taverne tipiche arrampicate su vicoli e scalette dietro all’Acropoli, e le chiese ortodosse. Un weekend ad Atene costa 230 euro.

9. Lisbona. Portogallo

10 mete low cost
Lo storico Tram 28 di Lisbona (iStock)

Al nono posto delle 10 mete low cost per un weekend di primavera in Europa troviamo la nostalgica Lisbona. La capitale del Portogallo è la meta del momento, agli Oscar del Turismo Mondiale World Travel Awarrds 2017 ha conquistando il premio proprio come migliore città al mondo per un citybreak e ha fatto incetta di premi, anche per altre categorie, insieme al resto del Portogallo. Le grandi piazze, le strade che si inerpicano sui colli, le terrazze panoramiche con la vista che spazia sul fiume Tago vi regaleranno momenti indimenticabili. Un weekend a Lisbona costa 239 euro.

10. Lille. Francia

Lille, Grand Place (iStock)

Chiude la top 10 l’incantevole città di Lille (Lilla in italiano), nel nord della Francia, vicino al confine con il Belgio, da cui ha preso le evidenti influenze architettoniche, tanto che questa zona prende il nome anche di Fiandre francesi. Il cuore della città è la Grande Place, il cui nome ufficiale è Place Charles de Gaulle, dove si affacciano gli edifici storici, su tutti quello della Vecchia Borsa, simbolo di Lille. L’altro simbolo della città è l’Hôtel de Ville con la torre civica, il beffroi. Da vedere anche la chiesa di San Maurizio. Un weekend a Lille costa 240 euro.

Altre idee per i vostri viaggi di primavera 2018: