CONDIVIDI
festa della donna 2018 al museo
Amiche al museo (iStock)

Festa della Donna 2018 al museo: eventi e promozioni speciali. Eventi, promozioni e offerte imperdibili per l’8 marzo, per trascorrere una Festa della Donna all’insegna della cultura.

Mancano pochi giorni alla Festa della Donna 2018 e vi abbiamo già proposto tante cose da fare, tra viaggi e weekend, fughe di una giornata in città o immersioni nel relax in una spa con le amiche. Attività ed eventi dedicati non mancano, anche se restate in città trovate tante iniziative interessanti a cui partecipare.

Un’occasione imperdibile è la visita ad un museo, con aperture straordinarie, eventi speciali, sconti e promozioni o visite gratuite. Ci sono poi mostre appositamente organizzate per celebrare la figura della donna. Qui vi segnaliamo i musei, le visite speciali e le mostre da non perdere per la vostra Festa della Donna 2018 al museo. Occasioni per una giornata diversa dal solito, dedicata all’arte e alla cultura, all’approfondimento di temi storici e di attualità, da trascorrere con le amiche.

Festa della Donna 2018 al museo: dove andare

Ecco le occasioni imperdibili, tra aperture straordinarie, promozioni speciali ed eventi dedicati, per la vostra Festa della Donna 2018 al museo. Dove andare in Italia.

Museo Egizio Torino. Come abbiamo già visto in altre circostanze, il Museo Egizio di Torino organizza sempre tante iniziative dedicate, con aperture straordinarie, visite guidate, sconti e promozioni speciali. Non poteva certo mancare per la Festa della Donna che verrà celebrata con l’ingresso gratuito giovedì 8 marzo per tutte le donne. Non finisce qui. Sempre per l’8 marzo, si terrà alle 10.10 la visita guidata “La donna al tempo dei faraoni”, per mettere in luce la vita delle donne nell’antico Egitto dalla dimensione quotidiana alla sfera funeraria, attraverso una dettagliata analisi dei corredi privati rinvenuti nelle tombe. La visita è a pagamento (8 euro) e occorre prenotarsi: info sul sito del Museo Egizio.

Altri musei a Torino. Non solo Museo Egizio, l’offerta di Torino di musei gratuiti o a prezzi scontati nel giorno della Festa della Donna è ampia.

Musei gratuiti:

  • Palazzo Madama – Museo Civico d’Arte Antica
  • Gam – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea
  • MAO – Museo d’Arte Orientale

La Fondazione Torino Musei organizza speciali visite guidate: alla GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea i capolavori del museo saranno letti in un’ottica tutta al femminile, a Palazzo Madama – Museo Civico d’Arte Antica ci sarà un itinerario speciale nell’ambito della mostra “Perfumum. I profumi della storia“, mentre il MAO Museo d’Arte Orientale propone un percorso tra le opere della collezione permanente volto ad illustrare alcuni significati del femminile nella produzione artistica delle culture orientali.

Musei ad ingresso ridotto:

  • Mauto – Museo dell’Automobile (ingresso per le donne 8 € anziché 12 €)

Musei di Roma. Nella capitale giovedì 8 marzo sarà gratuito l’ingresso al MAXXI, Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo, dove le donne potranno visitare gratuitamente tutte le mostre in corso. Segnaliamo poi la visita guidata al Museo delle Terme di Diocleziano.

Musei di Padova. Anche la città di Padova aderisce alle celebrazioni dell’8 marzo offrendo l’ingresso gratuito alle donne nei suoi musei principali, eccoli:

  • Palazzo della Ragione
  • Piano nobile dello stabilimento Pedrocchi
  • Museo del risorgimento e dell’età contemporanea
  • Musei civici agli Eremitani e palazzo Zuckermann (esclusa la cappella degli Scrovegni)
  • Oratorio di San Rocco
  • Loggia e Odeo Cornaro
  • Casa del Petrarca ad Arquà Petrarca

Il Museo Diocesano di Padova propone una visita guidata con il direttore Andrea Nante, che accompagnerà il pubblico (ingresso gratuito per le signore) nel percorso della rassegna “I colori del sacro” (3 febbraio-24 giugno), dedicata quest’anno al corpo.

Musei di Napoli. Al Museo di Anatomia Umana di Napoli è previsto l’ingresso gratuito a tutte le donne nella giornata di giovedì 8 marzo. Così come è gratuito per le donne l’ingresso alla mostra “Napoli nel Mito”, con i trofei del Napoli calcio, al Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Visite guidate a Milano. Per la Festa della Donna 2018 a Milano si organizzano visite guidate a tema.

  • Le donne del Cimitero Monumentale. La visita percorrerà la storia delle donne di Milano attraverso le loro sepolture. Si tratta di donne illustri che hanno avuto un ruolo fondamentale nella vita della città come Dina Galli, Wanda Osiris, Alda Merini, Neera, Clara Maffei, Margherita Sarfatti, Biki e Iole Veneziani. Alle ore 14.00, costo 12 euro.
  • La donna nell’arte dell’Ottocento alla Galleria d’ Arte Moderna (GAM). In questa visita guidata si andrà alla scoperta della figura femminile come è stata rappresentata dai grandi artisti dell’800, in un percorso cronologico fino ai giorni nostri che mette in mostra il cambiamento della percezione della donna nell’arte e nella società tout court.Alle lore 15.00, costo 14 euro.
  • Donne e amori di Milano. Visita guidata per le strade di Milano, alla scoperta delle più celebri storie d’amore vissute nella città: i manzoniani Renzo e Lucia, Ludovico il Moro e Beatrice d’Este e Bona di Savoia e Galeazzo Maria Sforza giusto per citare i le più note. Ritrovo alla torre del Castello Sforzesco. Alle ore 15.00, coste 12 euro.

Nello Studio Museo Francesco Messina, dall’8 marzo al 4 aprile, si terrà la mostra “Belle di natura”, che mette in relazione le sculture realizzate da Messina negli anni ’70 raffiguranti le tre star della danza Aida Accolla, Carla Fracci, Luciana Savignano con le fotografie delle stesse danzatrici ritratte oggi da Gianluca Balocco e con gli arazzi disegnati di Zachari Logan, in una riflessione sulla bellezza senza distinzione di genere.

Toscana. Dall’8 marzo al 13 maggio i capolavori degli Uffizi arrivano all’Oratorio di Santa Caterina delle Ruote a Bagno a Ripoli nella mostra “Con dolce forza. Donne nell’universo musicale del Cinque e Seicento”, dedicata alle donne musiciste del XVI e XVII secolo con un particolare occhio di riguardo al contesto storico culturale fiorentino.

Al Museo Archeologico di Firenze, per l’8 marzo Enjoy Firenze propone “I Volti della Dea, rappresentazioni della donna tra archeologia e simbolismo”, un percorso guidato alla scoperta dell’iconografia della figura femminile, nei vari aspetti legati alla sacralità e al privato, attraverso le sale del Museo Archeologico. Un viaggio tutto “al femminile” attraverso secoli di storia, con l’ausilio di statue, rilievi, raffigurazioni ceramiche, che illustrano come anche nelle epoche più antiche il modo di raffigurare la figura femminile era legato al ruolo e al valore che la donna esprimeva all’interno della società.

L’Aquila, Palazzo Fibbioni. È allestita dall’8 al 17 marzo la mostra “Il sangue delle donne. Tracce di rosso sul panno bianco”, che indaga la donna a 360 gradi dalla nascita alla maternità, fino al femminicidio, con le opere di di 58 artiste italiane e internazionali che hanno interpretato la femminilità lavorando sulle pezze bianche di cotone e di lino che fino agli anni ’60 del secolo scorso si usavano per tamponare il flusso mestruale.

Il Mic di Faenza festeggia l’8 marzo con un aperitivo e una speciale visita guidata, analizzando le tante figure femminili presenti nella mostra “Lenci. Collezione Giuseppe e Gabriella Ferrero” (4 marzo-3 giugno), dedicata alla Manifattura Lenci di Torino, tra bambole, giocattoli, mobili e il celebre tessuto per arredi chiamato ‘pannolenci’.

Le altre iniziative per la Festa della Donna 2018:

A cura di Valeria Bellagamba