ViaggiNews

Ponte del 2 giugno in Sicilia: dove andare

venerdì, 26 maggio 2017

ponte del 2 giugno

Taormina (iStock)

Vi abbiamo segnalato le idee di viaggio, per il Ponte del 2 giugno, tra mete in Italia e città europee, le occasioni da non perdere per un viaggio all’estero e le offerte di viaggio in Italia. Abbiamo ricordato che mentre in Italia si celebrerà la Festa della Repubblica a Berlino si terrà il Carnevale delle Culture. Infine, vi abbiamo proposto un elenco più approfondito di mete di viaggio in Italia. Entrando nel dettaglio, poi, vi abbiamo suggerito dove andare al mare e dove andare in montagna e abbiamo segnalato le offerte last minute per il lungo weekend. Ora vediamo nello specifico dove andare per il ponte del 2 giugno nella bella Sicilia.

Ponte del 2 giugno: dove andare in Sicilia

I luoghi da vedere in Sicilia durante il ponte del 2 giugno. Occasioni di viaggio da non perdere nel lungo weekend della Festa della Repubblica.

Taormina

Teatro greco di Taormina (iStock)

La prima tappa che vi consigliamo è la stupenda Taormina, in provincia di Messina. In questi giorni al centro delle cronache mondiali per essere la sede ospitante del vertice del G7. Terminato il vertice, la città riaprirà i battenti ai turisti in tutto il suo splendore. Proprio per ospitare il vertice dei Paesi più industrializzati, infatti, sono stati eseguiti lavori di restauro e recupero in città. Imperdibile l’eccezionale vista sulla costa e sull’Etna dal Teatro Antico ma anche dalle terrazze panoramiche del centro storico della città. Scendendo al mare, poi, dovete fermarvi davanti alla stupenda Isola Bella, l’isolotto collegato alla costa da un istmo di sabbia, davanti al quale sorge una spiaggia da sogno, tra le più belle d’Italia.

Catania

guida di catania

Catania, Duomo di Sant’Agata (iStock)

Il sontuoso centro storico di Catania con le sue chiese e i palazzi barocchi, i castelli e monasteri medievali e il Teatro Romano è uno scrigno di storia e tesori meta ideale per il ponte del 2 giugno. Grazie al vicino aeroporto di Fontanarossa ben collegato con gli altri scali d’Italia. Arrivare qui è un attimo. Approfittate dunque del lungo weekend della Festa della Repubblica per visitare la splendida città siciliana.

Monte Etna

Etna in estate (Deborah Cordwell, CC BY 3.0, Wikicommons)

Se capitate a Catania, ovviamente non potete perdere la visita al maestoso Monte Etna, ‘a muntagna come la chiamano i siciliani. Il vulcano attivo più grande d’Europa, con le sue rocce e costoni scuri sotto ad una distesa di vegetazione rigogliosa, è uno spettacolo di colori e contrasti. Per visitarlo vi ricordiamo il nostro articolo con tutte le informazioni utili.

Riviera dei Ciclopi

Isole dei Ciclopi ad Aci Trezza (Di gnuckx, CC BY 2.0, Wikicommons)

Risalendo la costa da Catania, troviamo ad Aci Trezza, frazione del comune di Aci Castello, la stupefacente Riviera dei Ciclopi, con i suoi spettacolari faraglioni e isolotti neri, di roccia lavica, che spuntano come dei giganti dalle acque blu del Mar Ionio. Una vista da togliere il fiato e un luogo di straordinaria bellezza, da visitare soprattutto con una escursione in barca. Il mare qui è perfetto per le immersioni. La spiaggia del paese è piccola e formata da grandi massi lavici neri. Non adatti per l’attività balneare, tanto che gli stabilimenti con sdraie e ombrelloni vengono allestiti in estate su una piattaforma a palafitta nei pressi del porto. Da visitare ad Aci Castello il magnifico Castello normanno a picco sul mare.

Isole Egadi

Levanzo, Isole Egadi (domeniconardozza, iStock)

Il lungo weekend del ponte del 2 giugno è l’occasione giusta anche per visitare le stupende Isole Egadi. L’arcipelago, infatti, è vicino alla costa nord-occidentale della Sicilia e raggiungibile con un breve viaggio in traghetto o aliscafo dai vicini porti di Trapani e Marsala, a sua volta ben collegati con il resto d’Italia dall’aeroporto di Trapani-Birgi. Il ponte del 2 giugno può essere l’occasione giusta per prendere il sole e fare il bagno nell’acqua turchese e limpidissima di queste splendide isole.  La principale è Favignana, con la meravigliosa spiaggia di Cala Rossa, considerata tra le più belle d’Europa, Da vedere è anche la vicina Levanzo, con il suo pittoresco borgo marinaro di casette bianche.

Marsala

Marsala, Salina (Bert Kaufmann, CC BY-SA 2.0, Wikicommons)

Visto che siamo già in zona, non può mancare la visita al porto e al centro storico dell’antichissima città di Marsala. Crocevia di civiltà mediterranee che hanno lasciato la loro impronta sulla città e luogo di bellezze naturalistiche, con la Riserva naturale dello Stagnone. Marsala ha aree archeologiche romane e puniche, diversi musei e un importante porto turistico. La città, poi, è famosa per l’omonimo vino dolce.

Erice

Erice, Torretta Pepoli (Norbert Nagel, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

Più a nord, sopra Trapani, sorge l’affascinante borgo di Erice. Meraviglia medievale sospesa tra mare e montagna. Il borgo è uno dei più belli d’Italia e sorge sull’omonimo monte a circa 750 metri sul livello del mare. Può essere raggiunto anche in funivia. La sua curiosa pianta trinagolare è delimitata da tre porte normanne, Porta Spada, Porta del Carmine e Porta Trapani. Ai margini del centro abitato, svetta dalle alture il bellissimo Castello di Pepoli, con le suggestive torri e torrette e il meraviglioso Giardino del Balio.

Palermo

Cattedrale di Palermo, Sicilia

La Cattedrale di Palermo, Sicilia

Un’altra meta perfetta per il ponte del 2 giugno è la città di Palermo. Qui avete solo l’imbarazzo della scelta tra le bellezze e i monumenti da visitare. Certamente un weekend non basta, ma vale comunque la pena fare il viaggio fin qui. Quello che non potete perdervi assolutamente è la visita alla splendida cattedrale in stile arabo-normanno e alla meravigliosa Cappella Palatina di Palazzo Reale. Da vedere anche Piazza Pretoria o della Vergogna, con la famosa fontana al centro, così come non potete mancare una passeggiata per lo storico mercato di Ballarò.

Ragusa

Ragusa, Basilica di San Giorgio (Andrew Malone, CC BY 2.0, Wikicommons)

Un’altra bellissima città siciliana da visitare, e facilmente raggiungibile grazie al vicino aeroporto di Comiso, è Ragusa, famosa per i capolavori dell’architettura barocca. Qui trovate un caratteristico centro storico, diviso in due parti, ognuna su un’altura diversa dei Monti Iblei. Una conformazione dovuta alla ricostruzione post terremoto. La parte più antica è la città di Ibla, che racchiude la maggior parte degli edifici e monumenti storici, di epoca barocca. Il centro storico di Ibla è Patrimonio Unesco, nell’ambito del sito diffuso delle Città tardo barocche del Val di Noto (Sicilia sud orientale).

Punta Secca

La spiaggia e il faro di Punta Secca, Sicilia (Di Sal73x, GFDL, Wikipedia)

Se siete a Ragusa e dintorni, spostandovi sulla costa non potete non visitare la graziosa località marina di Punta Secca, frazione del comune di Santa Croce Camerina. Diventata famosa in tutto il mondo grazie alla serie tv del Commissario Montalbano. A Punta Secca, infatti, si affaccia sulla spiaggia la casa del commissario più amato d’Italia, nella realtà un B&B. Punta Secca è un pittoresco borgo marinaro, con case che danno direttamente sulla spiaggia, dove ancora stazionano le barchette dei pescatori. Sulla spiaggia si affacciano un faro e una torre antica.

VIDEO: Sicilia

Tags:

Altri Articoli Interessanti: