Danimarca: chiusi cinema e teatri per la variante Omicron

Danimarca: chiusi cinema e teatri per la variante Omicron. Le ultime notizie da conoscere.

danimarca chiusi cinema
Danimarca: chiusi cinema e teatri per la variante Omicron (centro di Copenaghen.
Foto di Grzegorz da Pexels)

Imperversano i contagi di Coronavirus in Europa, anche a causa della nuova variante Omicron, e i Paesi corrono ai ripari per contenere l’emergenza.

Se Italia, Portogallo e Grecia reintroducono il tampone obbligatorio per tutti i viaggiatori in arrivo, anche vaccinati, mentre la Francia vieta i viaggi non essenziali con il Regno Unito, in altri Paesi tornano le chiusure.

Dopo i lockdown generali di Lettonia, Austria e Germania e quello parziale dell’Olanda, tocca questa volta alla Danimarca reintrodurre le nuove chiusure. Ecco cosa bisogna sapere.

Leggi anche –> Le nuove Regioni in zona gialla da lunedì 20 dicembre

Danimarca: chiusi cinema e teatri per la variante Omicron

Lo scorso novembre la Danimarca aveva annunciato il ritorno del Green pass, qui chiamato Coronapas, a causa della risalita dei casi di Covid. Una misura che era stata presa a due mesi distanza dalla eliminazione del Green pass e di tutte le restrizioni anti-Covid, lo scorso 10 settembre. Grazie all’ampia adesione della popolazione alla campagna vaccinale e al buon andamento della curva dei contagi, tutto sembrava volgere al meglio.

Poi, nel pieno dell’autunno i contagi hanno ripreso a risalire in modo consistente, fino all’esplosione con la nuova variante Omicron, molto diffusa nel Paese. Prima ancora della scoperta della nuova variante, lo scorso 25 novembre, il Dipartimento di Stato Usa aveva già sconsigliato agli americani i viaggi in Germania e Danimarca. I due Paesi avevano già un quadro epidemiologico preoccupante e venivano inseriti nel livello di allerta 4. Massimo livello di allerta in cui oggi si trova quasi tutta Europa, Italia inclusa.

Ora la situazione è ulteriormente peggiorata. La Danimarca negli ultimi giorni ha fatto registrare il numero record di contagi giornalieri, il più alto mai registrato finora dall’inizio della pandemia. Il 16 dicembre, la Danimarca ha sfiorato il tetto dei 10mila casi in un solo giorno. Un numero enorme per un Paese piccolo, con meno di 6 milioni di abitanti.

Pertanto, il governo danese ha deciso di prendere provvedimenti, ordinando la chiusura dei luoghi di assembramento, come cinema, teatri, sale da concerto, parchi di divertimento, musei e gallerie. I bar e i ristoranti dovranno chiudere alle 23.00, mntre dalle 22.00 è vietato servire gli alcolici. L’annuncio delle restrizioni è stato dato dalla premier Mette Frederiksen.

Leggi anche –> Il Regno Unito introduce il Green pass e nuove restrizioni contro Omicron

Il quartiere di Nyhavn a Copenaghen (iStock)