La Lettonia torna in lockdown: boom di contagi e morti

La Lettonia torna in lockdown: boom di contagi e morti di Covid. Bassa la percentuale di vaccinati. Tutto quello che bisogna sapere.

lettonia lockdown
La Lettonia torna in lockdown: boom di contagi e morti (La capitale Riga. Adobe Stock)

L’emergenza Covid-19 non è finita e trascurarla può costare molto caro. Come alla Lettonia che nelle ultime settimane ha avuto un vero e proprio boom di contagi e purtroppo anche di morti. Il Paese ha una scarsa percentuale di vaccinati, solo la metà della popolazione è immunizzata.

Una situazione che ha dato via libera alla circolazione del virus, con la più contagiosa variante Delta, dominante in tutto il mondo. Così il governo è stato costretto a riportare il Paese baltico in lockdown e coprifuoco. Ecco quando.

Leggi anche –> Capodanno a Londra 2022: fuochi di artificio cancellati anche quest’anno

La Lettonia torna in lockdown: boom di contagi e morti

Vi avevamo segnalato Riga, capitale della Lettonia, come una delle 5 città più belle e low cost d’Europa da visitare in autunno. Dovrete però rivedere i vostri programmi perché il Paese tornerà in lockdown nei prossimi giorni. Una doccia fredda per tutta la popolazione e un avvertimento per tutta l’Europa. Il virus circola ancora e può essere molto pericoloso se non si prendono precauzioni: vaccini ma anche misure di contenimento come mascherine e distanziamento fisico.

Da metà settembre i contagi hanno ripreso a risalire a ritmo sostenuto e a metà ottobre la Lettonia si è trovata da avere oltre 2mila casi e circa 20-30 morti al giorno. Numeri simili a quelli dell’Italia, con la piccola differenza che la Lettonia ha meno di 2 milioni di abitanti. Numeri che danno la portata della gravità della situazione.

Contagi di coronavirus giornalieri in Lettonia (Fonte: www.worldometers.info/coronavirus/country/latvia)

Bassa adesione alla campagna vaccinale

Purtroppo, in Lettonia solo il 51,3% della popolazione ha completato il ciclo vaccinale. Mentre il 56% ha ricevuto una dose di vaccino. Sono dati indicati dall’ambasciata d’Italia. Una situazione che ha lasciato campo libero al coronavirus, nella sua più contagiosa variante Delta, prevalente ovunque nel mondo.

Il Paese baltico ha uno dei tassi di vaccinazione più bassi dell’Unione Europea, insieme a Bulgaria, con appena poco più del 20% della popolazione completamente vaccinata, Romania (29,6%), Slovacchia (41,8%), Slovenia (51,31%), Polonia (52,2% di completamente vaccinati). Secondo i dati riportati da Our World in Data sul coronavirus.

Le restrizioni in Lettonia

Con il boom di nuovi contagi e di morti, il governo lettone si è trovato costretto a ripristinare lockdown e coprifuoco. Le restrizioni entreranno in vigore dal prossimo giovedì fino al 15 novembre. Come riporta il Corriere della Sera. Come nei lockdown precedenti, chiuderanno quasi tutti i negozi, tranne quelli essenziali, e saranno vietati gli assembramenti.

La popolazione dovrà lavorare in remoto da casa, eccetto per alcuni settori essenziali o in cui è inevitabile il lavoro in presenza, come trasporti e costruzioni. La scuola torna alle lezioni a distanza, escluse le classi dei più piccoli fino alla terza elementare. Dalle ore 20.00 alle 5 del mattino sarà in vigore il coprifuoco.

Per informazioni di viaggio sulla Lettonia: www.viaggiaresicuri.it/country/LVA

low cost autunno
La Lettonia torna in lockdown: boom di contagi e morti (La capitale Riga. Adobe Stock)