Home Idee di viaggio Mercatini di Natale nelle Marche 2019: dove andare e cosa vedere

Mercatini di Natale nelle Marche 2019: dove andare e cosa vedere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:59
CONDIVIDI

Mercatini di Natale nelle Marche 2019: dove andare e cosa vedere. Gli appuntamenti da non perdere.

Mercatino di Natale (iStock)

Come ogni anno, anche nelle bellissime Marche tornano puntuali i mercatini di Natale. Dalle città d’arte ai borghi, le vie e le piazze dei centri storici si popolano di bancarelle, casette di legno, stand gastronomici, piste di pattinaggio, giochi e giostre per bambini e non solo. Tante occasioni per gli acquisti di Natale, dai regali agli addobbi per la casa, e per divertirsi con la famiglia e gli amici, assaporando le prelibatezze locali e i dolciumi tipici delle feste.

Quello con i mercatini natalizi è diventato un appuntamento irrinunciabile e in molte località un’occasione per riscoprire antiche tradizioni locali. I mercatini più caratteristici sono quelli allestiti nei borghi storici, un patrimonio architettonico e artistico di cui le Marche sono ricchissime. Un motivo in più, dunque, per visitare questa regione che la guida Best in Travel di Lonely Planet ha segnalato come meta top di viaggio per il 2020. Di seguito tutte le informazioni sui mercatini di Natale nelle Marche 2019.

Leggi anche –> Mercatini di Natale in Italia 2019: luoghi e date di apertura

Mercatini di Natale nelle Marche 2019: dove andare

La tradizione dei mercatini di Natale viene dalla Germania. Intorno al 1400, nelle piazze del mercato delle città storiche tedesche facevano la loro comparsa, durante il periodo dell’Avvento, le bancarelle di fiere chiamate Mercato di San Nicola, nel giorno dedicato al santo, il 6 dicembre. Il primo mercatino documentato è quello di Dresda, dove nel 1434 fu autorizzato un mercato all’aperto, che nel tempo è diventato un vero e proprio mercato di Natale, chiamato Striezelmarkt per la vendita del tipico dolce natalizio locale, chiamato Strüzel or Stroczel, oggi Stollen. Dopo la riforma luterana del 1517, il Mercato di San Nicola cambiò nome in Christkindlmarkt o Christkindlesmarkt, mercato del Bambino Gesù, e con questa forma si diffuse in tutta la Germania, arrivando poi nel 1570 a Strasburgo e nel 1628 a Norimberga, poi in altre città tedesche e nei Paesi dove è arrivata la lingua e la cultura tedesca.

Oggi i mercatini ispirati a questa tradizione si organizzano un po’ in tutta Europa, riprendendo e anche proponendo le usanze e i prodotti tipici della Germania, ma anche riscoprendo tradizioni locali mai scomparse. In questo modo, ogni Paese e ogni città ha il suo mercatino con le proprie particolari caratteristiche. La regione Marche non è da meno e anche nelle sue città si è radicata o rafforzata la consuetudine di allestire tipici mercatini natalizi nel mese che precede il Natale.

Molti mercatini di Natale nelle Marche hanno già aperto o stanno per aprire. Ci sono quelli che si tengono solo nei weekend o nel periodo delle vacanze natalizie e quelli che invece si svolgono tutti i giorni per un mese e anche oltre. Scopriamo quelli che non vi potete perdere per nulla al mondo.

Mercatino di Candelara (Silvano-Spadoni, candelara.it)

Candelara

Uno dei mercatini più suggestivi delle Marche è quello di Candelara. Allestito nel borgo medievale a pochi chilometri nell’entroterra di Pesaro, nel nord della regione, tra la fine di novembre e la metà di dicembre offre nei weekend e nei giorni dell’Immacolata bancarelle con prodotti di artigianato, stand gastronomici, spettacoli e animazioni per bambini. Tutto nell’atmosfera pittoresca e fiabesca di un piccolo borgo. Il momento clou, però, arriva nel tardo pomeriggio quando alle 17.30 e 18.30 sono programmati gli spegnimenti dell’illuminazione pubblica elettrica per lasciare il borgo illuminato solo alla luce delle candele. Non a caso l’evento è chiamato “Candele a Candelara“, più di un semplice mercatino, una vera e propria festa per tutti. Candelara prende il nome dalle candele presenti anche nel suo stemma.
Prossimi appuntamenti: nei weekend 7-8 dicembre e 14-15 dicembre 2019.

Mombaroccio

Un altro caratteristico mercatino da visitare nelle Marche è quello di Mombaroccio, un altro borgo medievale situato in collina, sempre in provincia di Pesaro Urbino, con il suo castello e le mura quattrocentesche intatte. Qui, nella centrale piazza Barocci vengono allestite le casette del mercatino natalizio che espongono prodotti dell’artigianato artistico. Nel Chiostro dei Sapori si trovano le tipicità enogastronomiche. Da non perdere, poi, la nuova Pasticceria di Babbo Natale (dalle 14) dove sarà creato un dolce inedito. A rendere ancora più speciale l’atmosfera è la nevicata artificiale che scenderà sul paese tre volte al giorno, accompagnando la sfilata del presepe vivente fino alla capanna della Natività. Per i bambini ci sarà la Casa di Babbo Natale. Il programma offre anche spettacoli, concerti e mostre d’arte. L’evento si chiama “Natale a Mombaroccio“.
Prossimo appuntamento: nei weekend 7-8 dicembre 2019.

CioccoVisciola di Natale a Pergola

Sempre in provincia di Pesaro Urbino, a Pergola, uno dei “Borghi più belli d’Italia”, si terrà nel weekend dell’Immacolata del 7 e 8 dicembre la decima edizione della fiera CioccoVisciola di Natale. Un evento con un programma ricchissimo, dove accanto al mercatino con le bancarelle e i prodotti golosi a base di cioccolato e visciola è allestito un vero e proprio villaggio natalizio, il Christmas Village, con tutte le attrazioni tipiche di Natale per grandi e piccini. I visitatori possono acquistare regali originali e presepi da collezione, insieme a tante decorazioni natalizie.

Gradara, candele per le vie

Gradara

Lo spettacolare borgo castello di Gradara, sempre a pochi chilometri da Pesaro, offre un fitto calendario di iniziative per Natale, con tanti eventi, spettacoli, animazioni, laboratori e ovviamente l’immancabile mercatino natalizio. Qui, come nelle botteghe artigiane del borgo, i visitatori potranno acquistare pezzi unici di artigianato da regalare e per decorare il proprio presepe, l’albero e la casa. Ampia la scelta di prodotti fatti a mano. Non mancheranno gli stand gastronomici, la musica, i concerti, le iniziative per bambini, come il fermo posta di Babbo Natale dove consegnare la letterina e la casetta di cioccolato, poi gli itinerari guidati alla scoperta del borgo, tutte iniziative incluse nella manifestazione chiamata “Castello di Natale a Gradara“.
Periodo: dal 23 novembre al 6 gennaio 2020.

Pesaro

Il capoluogo di Pesaro si trasforma nel periodo natalizio in una vera e propria città del Natale, con la centrale piazza del Popolo che si riempie di casette con il tetto rosso, il grande albero di Natale, le proiezioni in video-mapping sui palazzi storici, la musica diffusa e una pista di pattinaggio a forma di cuore. “Pesaro nel cuore…” si chiama la manifestazione e offre spettacoli, animazioni, concerti, musica e canti sotto l’albero e tante attività per bambini.
Periodo: dal 23 novembre al 6 gennaio 2020.

Tanti sono i mercatini e le manifestazioni in programma per il periodo natalizio nella Provincia di Pesaro Urbino, ulteriori informazioni le trovate alla pagina il Natale che non ti aspetti.

Colle dell’Infinito a Recanati (Claudio.stanco, CC BY-SA 4.0, Wikicommons)

Recanati

Nella città natale di Giacomo Leopardi, Recanati, si celebra quest’anno un “Natale Infinito“, iniziativa che vuole celebrare le feste di fine anno con un richiamo alla famosissima poesia di Leopardi L’Infinito, di cui quest’anno si è festeggiato il bicentenario. Il programma prevede tante iniziative: mercatini, animazioni, pista di pattinaggio su ghiaccio e gli spettacoli “Aspettando il Natale”. Il calendario offre eventi culturali e ricreativi.
Periodo: dal 1° dicembre al 6 gennaio 2020.

Macerata

Nel capoluogo di provincia viene organizzata la manifestazione “Macerata d’inverno“, con tante iniziative per bambini e adulti. In piazza della Libertà è allestito il Villaggio di Natale, con quindici casette in legno e la pista di ghiaccio green, realizzata con il ghiaccio sintetico che riduce l’impatto ambientale e abbatte i costi energetici. Tornano in centro storico anche la Fiera di Natale e la versione tutta natalizia del mercatino Il Barattolo con i prodotti  della tradizione enogastronomica, dell’artigianato, del riuso e del vintage. Vengono poi organizzati City Tour per i cittadini e per i turisti.
Periodo: dal 30 novembre al 12 gennaio 2020.

Castelbellino (AN), il grande albero di Natale (Foto facebook)

Castelbellino

Nell’entroterra della provincia di Ancona, a pochi chilometri da Jesi, sorge sulle colline il pittoresco bosco di Castelbellino. Qui vengono organizzate tante attività per il periodo natalizio, come il grande albero luminoso realizzato su fianco settentrionale della collina del paese, simile, anche se più piccolo, a quello di Gubbio. Si tratta dell’albero di Natale più grande delle Marche. In paese si tengono spettacoli, animazioni, eventi enogastronomici con le specialità locali e mercatini.
Prossimo appuntamento: domenica 8 dicembre con i “Mercatini Natalizi ed il Villaggio di Natale“, nel centro storico del paese.

Genga

Il bellissimo borgo delle Grotte di Frasassi, sempre in provincia di Ancona, nell’entroterra al confine con l’Umbria, organizza tante attività imperdibili nel periodo natalizio. Al Castello di Genga viene acceso l’albero di Natale il 7 dicembre, con una manifestazione dalle 15.30 alle 21.00. Luogo che per l’occasione diventa Castello di Babbo Natale. Mentre a San Vittore Terme si terranno i mercatini di Natale il 22 dicembre, dalle 10.00 alle 20.00. L’evento clou del Natale di Genga, tuttavia, è il Presepe Vivente più grande al mondo allestito in uno dei luoghi più suggestivi delle Marche, la grotta del Tempietto del Valadier il 26 e 29 dicembre, dalle 14.30 alle 18.30. 

Ancona

Anche il capoluogo della provincia, Ancona, organizza grandi iniziative per Natale. Il programma di attività si chiama biANCONAtale e prevede una grande ruota panoramica nella centrale piazza Cavour, le bancarelle dei mercatini, la pista di pattinaggio su ghiaccio, il il Bosco degli elfi, il presepe monumentale, la riproduzione di San Gregorio Armeno lungo via degli Orefici, i concerti, gli spettacoli, gli appuntamenti nei rioni e il grande albero di Natale in piazza Roma, sotto al quale si terranno nei weekend delle feste concerti jazz (a cura di Ancona Jazz) e di altri generi musicali, corali polifoniche, cori di associazioni i e scuole e altri spettacoli, tutti a tema natalizio.
Periodo: dal 23 novembre al 6 gennaio 2020.

Ascoli Piceno, Piazza del Popolo (Foto di Flavia Cenciarini – Piazza del Popolo. Licenza CC BY-SA 2.0 via Wikimedia Commons)

Ascoli Piceno

Nell’elegante città del travertino, Ascoli Piceno, viene allestito in Piazza Arringo l’affascinante Mercatino della Stella, un mercatino che offre prodotti tipici natalizi, come addobbi, presepi, luminarie e decorazioni varie, oltre ad oggetti curiosi di antiquariato e collezionismo. Non manca la gastronomia, con i buonissimi prodotti tipici della zona.
Periodo: dal 7 dicembre al 6 gennaio 2020.

Fermo

La città di Fermo si trasforma nel periodo natalizio in una “Fabbrica del Cioccolato” che prende spunto dal libro e film di Willy Wonka. Il cioccolato è il filo conduttore che creerà un percorso tra giochi, show cooking, laboratori e workshop, per bambini e adulti. Tra le altre attività in calendario ci sono: la pista di pattinaggio su ghiaccio, il trenino Natalexpress, i mercatini natalizi, il giardino incantato, la casa di Babbo Natale, la mostra di presepi. La principale attrazione sarà lo spettacolare Cinema Vision, con visore all’interno di una mezza sfera trasparente. Il programma fa parte dell’iniziativa “Fermo Magica e la Fabbrica del Natale”.
Periodo: dal 23 novembre al 6 gennaio 2020.

Altre informazioni sui mercatini di Natale 2019: