Home Idee di viaggio Cosa fare a Madrid in primavera: gli eventi da non perdere

Cosa fare a Madrid in primavera: gli eventi da non perdere

CONDIVIDI
Madrid, Palacio Real (iStock)

Cosa fare a Madrid in primavera: gli eventi da non perdere nella capitale spagnola.

La primavera è il momento giusto per un bel viaggio in Europa. Avete a disposizione un gran numero di città bellissime da visitare, tra grandi capitali e centri d’arte e cultura. La bella stagione, con le temperature miti e le lunghe giornate, invita a stare all’aria aperta, passeggiando per viali e grandi piazze, sedendo ai tavolini dei locali all’aperto. Visitare una bella città europea in un weekend o per un citybreak di primavera è l’idea di viaggio perfetta.

In questa stagione, inoltre, le grandi città organizzano numerose iniziative, dai festival ai mercatini all’aperto, le fiere, gli spettacoli, le mostre d’arte, e gli eventi tematici primaverili. Insomma, c’è molto da fare e da vedere. Qui vi portiamo alla scoperta delle attività da fare a Madrid in primavera. La capitale spagnola ha davvero tantissimo da offrire.

Leggi anche –> Guida di Madrid: i 10 luoghi da non perdere nella capitale spagnola

Cosa fare a Madrid in primavera: gli eventi

Madrid è una città ricchissima di attrazioni: musei, palazzi, chiese, monumenti, piazze enormi e spettacolari. Una grande capitale vitale, che offre bellezze storico-artistiche insieme a numerose attività per il divertimento. Dallo shopping ai locali alla moda, alla cucina trovate veramente molto da fare. Visitare gli straordinari parchi e giardini di Madrid in primavera è poi un’esperienza da non perdere per nulla al mondo.

Tra le tante attività da fare a Madrid in primavera sono da non perdere per nulla al mondo le “fiestas“, che si tengono durante tutto l’anno, ma in particolare in questa stagione. Sono eventi comuni e molto popolari, che coinvolgono un po’ tutta la Spagna, ma le più importanti si svolgono a Madrid. Durante le fiestas, centinaia di persone, vestite di tutto punto, partecipano a parate o mangiano insieme. Si tengono soprattutto nei giorni delle feste religiose o di importanza storica. Possono partecipare tutti, a prescindere dalla religione e dalla cittadinanza.

Semana Santa. La Settimana Santa di Pasqua in Spagna è molto sentita. con processioni e cortei religiosi che si svolgono per lunghe ore e in più giorni, oltre alla tradizionale Via Crucis del Venerdì Santo.

Fiesta del 2 de Mayo. Festa del 2 maggio. Questa ricorrenza celebra sconfitta delle truppe napoleoniche che tentarono di invadere la Spagna. Il 2 maggio 1808 è la data di inizio della rivolta a Puerta del Sol, che ha scatenato la guerra di indipendenza e infine la sconfitta dei francesi. A Madrid questo evento segna l’inizio della primavera ed è celebrato con musica e balli in varie zone della città e soprattutto a Plaza Dos de Mayo.

Fiesta di San Isidro. Sant’Isidro è il patrono di Madrid e si celebra il 15 maggio, con grandi manifestazioni e i residenti in costume tradizionale. I festeggiamenti pubblici si svolgono di solito la domenica più vicina al 15 maggio, con il corteo che serve cibo tradizionale a tutti in Plaza Mayor. Si festeggia anche con tanta musica: dal folk e flamenco al pop e rock. I concerti si svolgono intorno a Plaza Mayor e ai giardini Vistillas.

Le iniziative e gli eventi in programma a Madrid questa primavera:

Parigi nonostante tutto. Artisti stranieri 1944-1968. Al Museo Reina Sofía, fino al 22 aprile, la mostra collettiva dell’ambiente artistico e delle tendenze creative di Parigi durante la Guerra Fredda. Un’occasione per ammirare le opere che rappresentano la produzione degli artisti stranieri che hanno lavorato a Parigi dopo la Seconda Guerra Mondiale. Con l’ambientazione della Guerra Fredda sullo sfondo, il loro contributo mirava a modernizzare l’antica immagine dell’École de Paris.

Leonardo Da Vinci. I volti del genio. Una mostra dedicata al genio di Leonardo Da Vinci nel 500° anniversario della sua morte, allestita in due sedi: il Palacio de las Alhajas (a pagamento e sede principale) e la Biblioteca nazionale (ingresso gratuito). Fino al 19 maggio. Madrid ha l’onore di dare il via a una programmazione che condivide con la Francia, l’Italia e l’Inghilterra.​ Curata da uno dei grandi esperti della figura di Da Vinci, l’attore, presentatore e scrittore spagnolo Christian Gálvez, si tratta dell’unica esposizione al mondo ad avere il sostegno del Leonardo DNA Project. Un progetto internazionale in cui Gálvez collabora insieme a genetisti, storici, archeologi e altri esperti con l’obiettivo di svelare i misteri di Da Vinci attraverso il suo DNA nell’anno del suo quinto centenario. I visitatori potranno scoprire alcuni dettagli sconosciuti dell’opera di Leonardo e della sua persona, come i sogni, i successi e i fallimenti dell’artista, immerso in un’architettura apparentemente incompiuta.

Banksy: Genius or Vandal?. Presso l’Espacio 5.1 di IFEMA – Fiera di Madrid, fino al 19 maggio, la mostra dedicata allo street artist britannico Banksy. Una esposizione di più di 70 opere originali di uno dei creatori più influenti degli ultimi anni. Concessa da collezionisti privati internazionali, la mostra comprende dipinti originali del misterioso autore, oltre a sculture, installazioni, video e fotografie. I pezzi sono esposti per la prima volta in Spagna. L’esposizione è corredata di una installazione audiovisiva per una completa immersione nell’universo creato da questo artista iconoclasta la cui identità è tuttora sconosciuta.

Tamara de Lempicka. Reina del Art Déco. Al Palacio de Gaviria la mostra monografica dedicata all’artista polacca Tamara de Lempicka organizzata dall’azienda italiana Arthemisia, prorogata fino al 26 maggio 2019. Tamara de Lempicka è un importante esponente dell’Art-Déco, il famoso movimento del periodo tra le due grandi guerre. La pittrice ha lavorato su temi come il glamour, la raffinatezza, l’eleganza e la modernità. I suoi generi principali sono il nudo e il ritratto, e nella sua opera si può apprezzare l’amore verso autori come Ingres, Botticelli e il Manierismo. La mostra è stata già presentata in diverse città italiane, per cui se ve la siete persa in Italia potete recuperarla a Madrid.

Flamenco Madrid. A maggio e giugno (date da definire) si terrà la quinta edizione di un concorso in cui gli artisti di flamenco fanno conoscere le loro nuove opere nell’ambito di un programma completo collegato a questa arte. Un mese interamente dedicato all’arte del flamenco con Baile, cante, esposizioni, masterclass, conferenze e tavole rotonde. La programmazione prevede vari tipi di danza spagnola e internazionale, con più di 20 spettacoli che si terranno nelle Sale Guirau e Jardiel Poncela del Fernán Gómez Centro Cultural de la Villa.

Le altre proposte di viaggio per la primavera:

A cura di Valeria Bellagamba