Home Idee di viaggio Festa della donna 2019: cosa fare e dove andare con le amiche

Festa della donna 2019: cosa fare e dove andare con le amiche

CONDIVIDI
festa della donna 2019
Amiche (Thinkstock)

Festa della donna 2019: dove andare con le amiche. Le idee per festeggiare.

Siamo di nuovo alla Festa della Donna, anche se sarebbe più coretto chiamarla Giornata internazionale della donna, l’8 marzo, che quest’anno è di venerdì e può essere l’occasione perfetta per un bel weekend di viaggio con le amiche o per dedicarvi a tutto quello che vi piace fare in compagnia tra donne: da una serata al ristorante al relax alla spa.

Dopo il momento irrinunciabile della riflessione e dell’impegno che la circostanza richiede e che da qualche anno a questa parte verrà celebrato con uno sciopero – attenzione ai mezzi pubblici ! – ci si può rilassare con le amiche in divertimenti, viaggi e feste. Per le donne non sono mai abbastanza. Qui vi proponiamo qualche suggerimento per un weekend o una giornata per festeggiare la donna con complicità e spensieratezza. Ecco tutto quello che non potete perdervi quest’anno.

Festa della donna 2019: cosa fare e dove andare

La Giornata internazionale della donna che si celebra ogni anno l’8 marzo è una ricorrenza molto seria che ci ricorda le battaglie intraprese dalle donne per la conquista dei diritti, delle libertà e della parità, i risultati ottenuti e gli obiettivi ancora da raggiungere con nuove battaglie e un nuovo impegno da parte di tutte le donne e non solo. In tempi di brutali femminicidi, poi, si tratta di una ricorrenza quando mai attuale, attraverso la quale sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della violenza nei confronti delle donne e promuovere azioni per combatterla. Tanti sono i temi attuali e urgenti sulla condizione femminile in Italia e nel mondo, sui quali ci sarà il modo di riflettere, intervenire e fare proposte negli eventi dedicati: conferenze, incontri pubblici, manifestazioni, mostre.

Momenti di riflessione e confronto irrinunciabili, qui, occupandoci prevalentemente di viaggi ed eventi, vi proponiamo le iniziative dedicate all’aspetto più ludico di quella che comunemente viene chiamata Festa della Donna e che al di là dell’aspetto più commerciale può essere l’occasione per stare insieme e celebrare l’amicizia tra donne, con una serata o una giornata da dedicare al relax, alla leggerezza e alla complicità. Perché le donne sono già impegnatissime, tra lavoro, studio, famiglia e volontariato e una pausa con le amiche non è mai di troppo, anzi.

Noi di ViaggiNews abbiamo selezionato alcune attività da fare e alcuni luoghi da visitare con le amiche, per una Festa della Donna 2019 speciale.

festa della donna 2019
Amiche (iStock)

Festa della donna 2019: weekend sulla neve

Dovete ancora programmare il vostro weekend per la Festa della Donna 2019 e avete in programma di andare sulla neve, a sciare o fare ciaspolate in mezzo a boschi innevati? Niente paura, trovate ancora proposte last minute sia per le Alpi che per gli Appennini. Le occasioni non mancano e trovate ancora località di montagna disponibili. Sulle Alpi, le Dolomiti sono una meta spettacolare, per la bellezza dei paesaggi e la gran varietà di attività e servizi offerti, dallo sci ai centri benessere. Sono anche una meta molto ambita e frequentata, quindi per trovare posti ancora liberi in albergo, b&b o in una casa in affitto, scegliete le località meno famose. Inoltre è possibile raggiungere le località di montagna comodamente anche in treno, con i nuovi servizi di Trenitalia, che portano nelle località di vacanza di Trentino Alto Adige, Veneto, Piemonte e Valle d’Aosta, e di Trenord, con i Treni della neve che portano sulle principali località montane della Lombardia e offrono la formula biglietto del treno + skipass.

Festa della donna 2019 alle terme e spa

L’appuntamento alle terme e alla spa è ormai un classico della Festa della Donna. Un pomeriggio, una serata o anche una giornata intera o un weekend sono la scelta di molti gruppi di amiche per dedicarsi al relax e alla cura del corpo in compagnia. Proprio per la Festa della Donna vengono proposti pacchetti speciali con servizi in promozione e attività all inclusive: percorsi in acqua, bagno turco o sauna, massaggi, cene o aperitivi e soggiorni in hotel. Potete approfittare anche delle terme libere all’aperto come quelle di Saturnia, un classico, o le terme intorno a Viterbo. In queste località trovate anche stabilimenti gli termali con centri benessere, vasche all’aperto e servizi dedicati. Tra le altre località termali da non perdere segnaliamo: Bagno di Romagna, Montecatini Terme, Sirmione e le Terme del Calidario in Toscana.

festa della donna 2019

Festa della donna 2019 in agriturismo

Il weekend della Festa della Donna può essere anche l’occasione per una fuga in un agriturismo, in mezzo alla natura, tra bellezze paesaggistiche, buona cucina, sport e cultura. L’Italia ha una vastissima offerta di agriturismi dove staccare dallo stress e dalla routine quotidiana e trovare un’atmosfera genuina e rilassante, per ricaricare le pile, coccolarsi e stare insieme in spensieratezza. Le regioni più richieste per gli agriturismi sono la Toscana, l’Umbria, le Marche e il Lazio, ma in tutte le regioni d’Italia da nord a Sud, Isole comprese, potete trovare luoghi bellissimi, casali antichi immersi in campagne spettacolari e vicino borghi storici. Una breve vacanza da dedicare a natura e cultura, alla riscoperta dei luoghi più autentici del nostro territorio.

Vi ricordiamo, inoltre, che nel weekend dell’8 marzo sarà il B&B Day, quest’anno posticipato al secondo weekend di marzo per via del Carnevale. In questo weekend potrete soggiornare gratuitamente per una notte in uno dei tanti B&B italiani che aderiscono all’iniziativa, prenotando due notti, che siano venerdì 8 e sabato 9 marzo, oppure sabato 9 e domenica 10 marzo. Un’occasione da non perdere per il weekend con le amiche.

Festa della donna 2019: lo shopping

Lo shopping è il punto debole di molte donne e il weekend della Festa della Donna può essere l’occasione giusta per dedicarsi alle spese pazze con le amiche per comprare vestiti, scarpe, borse, altri accessori e oggetti per la casa. I centri storici di città come Milano, Roma, Firenze, Torino e Napoli offrono tutto quello che desiderate per il vostro shopping: dalle boutique più lussuose ai negozi trendy ma economici. Se cercate le cittadelle della moda, dove passare un’intera giornata a fare spese, a prezzi convenienti, vi segnaliamo gli outlet: Castel Romano Designer Outlet, fuori Roma, il Fidenza Village, il The Mall, vicino Firenze e il Serravalle Designer, l’outlet più grande d’Europa, in provincia di Alessandria. Infine, se avete la possibilità di viaggiare e prenotare un weekend last minute vi consigliamo la regina dello shopping: Parigi, con tanti negozi che non si trovano in Italia.

festa della donna 2019
Shopping a Parigi (iStock)

Festa della donna 2019: città d’arte

Chiudiamo questa rassegna di attività da fare e mete da visitare in occasione della Festa della Donna 2019 con le proposte di viaggio in una bella città d’arte, che in Italia coincide anche con le idee per lo shopping. In tutte le principali città d’arte e cultura d’Italia trovate, infatti, un’ottima scelta di boutique, negozi di abbigliamento, accessori, design e soprattutto artigianato locale. Le mete imperdibili, da visitare con una toccata e fuga di un giorno, sono Firenze, Roma, Verona, Venezia, Milano, Napoli. Dipende anche da dove partite. Per evitare il caso consigliamo le città più piccole, ma con un patrimonio storico e artistico eccezionale: mete come Perugia, Ferrara, Siena, Bergamo, Viterbo, Vicenza, Spoleto, Ascoli Piceno, Benevento e tante altre vi regaleranno un’immersione totale nella bellezza.

Vi ricordiamo anche che la settimana dal 5 al 10 marzo 2019 è stata istituita Settimana dei Musei, con aperture gratuite nei musei italiani, quindi anche per la Festa della Donna. Si tratta della nuova iniziativa del Ministero per i Beni e le Attività culturali che cambia le modalità di accesso gratuito ai siti archeologici, ai musei e ai monumenti statali, offrendo più giornate e aperture diversificate nel corso dell’anno.

A cura di Valeria Bellagamba