CONDIVIDI
ottobre al lago
Lago d’Orta (iStock)

Ottobre al lago: le mete relax dove andare per il weekend.

L’Italia ha una vasta offerta di laghi, grandi e piccoli, dove trascorrere alcuni giorni di relax a passeggiare lungo sponde e sentieri, visitare borghi e centri storici, fare gite in barca, praticare sport, gustare le specialità locali e sottoporsi a trattamenti di bellezza nelle spa e centri benessere della zona. Senza contare gli eventi come feste paesane, fiere, sagre, manifestazioni culturali, mostre d’arte, concerti, performance e spettacoli di vario genere.

Il lago può offrire molto e in autunno, quando cambiano i colori e l’aria si fa più frizzante, regala straordinari paesaggi romantici. Qui vi segnaliamo i laghi da visitare il prossimo autunno,  ad ottobre, quando le giornate sono ancora soleggiate e la natura si veste di colori caldi. Ecco le mete più belle da visitare.

Ottobre al lago: dove andare il weekend

Oggi la visita al lago è molto di più di una semplice gita, è una vera e propria vacanza, magari anche breve, di tre giorni o un weekend, in cui immergersi in un ambiente placido e tranquillo, vivere la bellezza di luoghi straordinari, assaggiare i sapori locali e partecipare alle iniziative sempre più numerose che centri grandi e piccoli organizzano con il cambio di stagione, per salutare l’estate e prepararsi all’inverno con tante prelibatezze di stagione di cui fare scorta e prodotti per la cura del cura e contro il freddo. Vivere il lago è una esperienza a 360 gradi che offre tante attività e opportunità di soggiorno.

Vi proponiamo i laghi più belli da visitare questo autunno, a ottobre, dal Nord al Sud Italia, le mete imperdibili per il vostro weekend.

Lago d’Orta

ottobre al lago
Orta san Giulio, Isola di San Giulio (iStock)

Il Lago d’Orta è una meta straordinaria, per tutte le stagioni, ma che in autunno si veste di fascino grazie ai colori dell’autunno e ad un’atmosfera più tranquilla. Il lago si trova in Piemonte, a ovest del Lago Maggiore, tra le province di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola, circondato dalle montagne, ed è considerato uno dei laghi più romantici d’Italia. Sulle sue sponde si affaccia il borgo di Orta San Giulio, uno dei borghi più belli d’Italia, davanti al quale sorge dalle acque del lago la caratteristica Isola di San Giulio, gioiello che si raggiunge in barca. Sul Lago d’Orta si affaccia anche il ristorante e hotel di lusso dello chef Antonino Cannavacciuolo.

Lago di Lugano

ottobre al lago
Morcote, Lago di Lugano, Svizzera (iStock)

Condiviso tra Italia e Svizzera, anche se la maggior parte si trova oltreconfine, è il pittoresco Lago di Lugano, con la sua forma allungata e contorta, stretta tra le montagne, e i borghi caratteristici che si affacciano sulle sue sponde. Il lago, chiamato anche Ceresio, prende il nome dalla cittadina svizzera di Lugano, la principale della zona. Sulle sponde del Lago di Lugano sorgono splendidi borghi come Morcote, uno dei paesi più belli della Svizzera.

Lago d’Iseo

ottobre al lago
Isola di Loreto, Lago d’Iseo (iStock)

Una meta lacustre forse un po’ trascurata ma molto bella e meritevole di essere visitata è quella del Lago d’Iseo, assurto agli onori delle cronache mondiali negli ultimi anni, grazie all’installazione The Floating Piers dell’artista Christo, una lunga passerella pedonale sull’acqua che ha collegato le sponde del lago. Il Lago d’Iseo, chiamato anche Sebino, è un luogo di grande pregio naturale e culturale. Infatti, accanto alla bellezza e alla particolarità del suo paesaggio, con l’isola lacustre naturale più grande d’Italia e più alta d’Europa, Monte Isola, offre anche bellissimi e importanti monumenti, nella bella cittadina di Lovere e negli altri piccoli centri affacciati sul lago, ma soprattutto su Monte Isola, in cima alla quale svetta il Santuario della Madonna della Ceriola.  A Nord e Sud di Monte Isola si trovano i due isolotti di Loreto e San Paolo.

Lago di Pilato

ottobre al lago
Lago di Pilato (Foto di Idéfix. Licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons)

Il Lago di Pilato è suggestivo lago montano che si trova in quota, sui Monti Sibillini, sotto la Cima del Redentore del gruppo del Monte Vettore. Siamo nelle Marche, al confine con l’Umbria. Una zona profondamente ferita dai terremoti del 2016 che pian piano sta risorgendo, a cominciare proprio dal Lago di Pilato che nell’estate dello scorso anno era scomparso a causa della siccità, ma che ora è tornato. Il lago, infatti, non è alimentato da corsi d’acqua, ma dalla pioggia e dalla neve sciolta, riempendo il doppio bacino che dà al lago la caratteristica forma ad “occhiali”. Forma che muta a seconda della quantità d’acqua. Il Lago di Pilato si trova a 1.941 metri sul mare e si raggiunge a piedi con escursioni organizzate. Il lago prende il nome da Ponzio Pilato che secondo una leggenda sarebbe sepolto nelle sue acque.

Lago del Matese

Lago del Matese (Wikipedia)

Al Sud, una meta molto bella e da visitare è il Lago del Matese, situato in Campania, vicino al confine con il Molise, in provincia di Caserta, nel Parco Regionale del Matese, suggestiva catena montuosa appenninica. Il lago si trova a 1.011 metri sul mare ed è il lago di natura carsica più alto d’Italia, le sue acque sono alimentate dallo scioglimento delle nevi del Monte Miletto, sotto al quale si trova. Una zona di paesaggi selvaggi da visitare con un’escursione.

Lago di Bracciano

ottobre al lago
Castello e Lago di Bracciano (iStock)

Bracciano è la meta classica del weekend per chi abita a Roma e dintorni. Dominato dal borgo da cui prende il nome e dal quale svetta l’imponente Castello Orsini-Odescalchi, il lago è un tesoro naturale e culturale, purtroppo minacciato dalla siccità. Il suo panorama è incantevole, mentre la forma circolare è dovuta alla sua antichissima origine vulcanica. Il Lago di Bracciano è circondato da un Parco Naturale Regionale e sulle sue sponde si affacciano anche i borghi di Anguillara Sabazia e Trevigiano Romano.

Lago di Scanno

ottobre al lago
Lago di Scanno (iStock)

Luogo incantevole, diventato famoso in tutto il mondo grazie all’opera a fotografi di fama mondiale, su tutti l’italiano Mario Giacomelli e il francese Henri Cartier Bresson, Scanno è un suggestivo borgo montano dell’Abruzzo, accanto al quale sorge un pittoresco lago. Il borgo, tra i più belli d’Italia, si trova a meno di quattro chilometri dal lago, entrambi sorgono nell’alta valle del fiume Sagittario, tra i Monti Marsicani, ai margini del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Un territorio d’altri tempi, ricco di scorci pittoreschi, con le antiche case del borgo e la natura libera e selvaggia.

Lago di Molveno

ottobre al lago
Lago di Molveno, Trentino (iStock)

Chiudiamo la rassega delle mete di ottobre al lago con il Lago di Molveno, in Trentino, un altro luogo di montagna molto pittoresco con uno specchio d’acqua blu e smeraldo circondato dalle spettacolari cime delle Dolomiti del Gruppo del Brenta, del massiccio del Monte Gazza e della Paganella. Sullla sponda settentrionale del lago sorge il borgo di Molveno. Anche quest’anno il Lago di Molveno è stato premiato dalla Guida Blu di Legambiente e Touring Club d’Italia come lago più bello d’Italia, con le acque più limpide e pulite.

Altre proposte per viaggi in autunno:

A cura di Valeria Bellagamba

Leggete tutte le nostre notizie su Google News