CONDIVIDI
castelli sul mare
Castello di Miramare, Trieste (iStock)

I castelli sul mare più belli in Italia: uno spettacolo maestoso, da non perdere per nulla al mondo.

Tra le tante bellezze sparse sul nostro territorio, i castelli rappresentano una delle più caratteristiche. Le loro strutture imponenti di torri e bastioni, il paesaggio naturale e urbano che li circonda e nel quale si inseriscono in modo armonioso, valorizzandolo, la storia e le leggende che si portano dietro, formano le meraviglie architettoniche e il valore culturale di un territorio strategico come l’Italia, attraversato da diverse popolazioni di conquistatori e guerrieri, cavalieri, banditi e pirati. Un territorio esposto che ha avuto bisogno di difendere le sue vallate, le pianure, le città, i borghi e soprattutto le coste da invasioni e aggressioni.

Pertanto nel corso dei secoli sono stati edificati tanti tipi di fortificazioni e castelli, diversi a seconda delle epoche e delle conoscenze in fatto di strutture difensive, diversi a seconda dello stile architettonico del periodo o dell’estro di chi li costruiva. Dai castelli come strutture difensive si è poi passati a quelli residenziali, che del castello hanno mantenuto la struttura imponente e le torri, ma hanno perso alcuni elementi architettonici militari, tipicamente difensivi, per assumere quelli del palazzo residenziale e signorile. Sul territorio italiano ne troviamo tantissimi: nelle città, in cima a colline e montagne, nei borghi storici e ovviamente anche sul mare. In questo articolo vogliamo occuparci proprio di questi ultimi: i bellissimi castelli sul mare da visitare in Italia.

Castelli sul mare: i più belli in Italia

La rassegna delle meraviglie: i castelli sul mare più belli e imperdibili d’Italia. Ecco le meraviglie che dovete assolutamente vedere, da Nord a Sud.

Castello di Miramare, Trieste

Castello di Miramare (Mihael Grmek, CC BY-SA 4.0, Wikicommons)

Una meraviglia imperdibile è il Castello di Miramare , affacciato sul Golfo di Trieste, compreso nel territorio comunale della città, dalla quale dista pochi chilometri. Sorge su un promontorio compreso nella riserva naturale di Miramare. Fu costruito nella seconda metà del XIX secolo in stile neomedievale, come residenza estiva degli Asburgo, ed è circondato da un parco di 22 ettari di rigogliosa vegetazione mediterranea. Da vedere anche la Grotta dell’Arciduchessa Carlotta, costa appena più a nord.

Castello di Duino

Castello di Duino (Sysy81, CC BY-SA 2.0, Wikipedia)

Sempre sul Golfo di Trieste, ma più a nord, si affaccia dalla roccia a picco sul mare il suggestivo Castello di Duino, dal nome della località dove sorge. Dal castello parte il famoso Sentiero Rilke, un percorso a picco sul mare di 2 km che costeggia la Riserva naturale delle Falesie di Duino. Il sentiero prende il nome dal poeta austriaco Rainer Maria Rilke, che qui visse e scrisse per un periodo della sua vita. Il Castello di Duino, costruito nel 1389, è di proprietà privata, ma aperto alle visite al pubblico, da marzo a novembre. Nelle vicinanze si trovano i ruderi del vecchio castello medievale del X secolo.

Castello di Santa Severa, Santa Marinella

Santa Severa (www.visitlazio.com)

Il Castello di Santa Severa sorge sul litorale laziale, nel comune di Santa Marinella, a sud di Civitavecchia e a 50 km da Roma. Si tratta di un castello di origine medievale, la cui torre principale risale al IX secolo, oggetto di successivi rifacimenti e inglobato all’interno di un borgo. La sua particolarità che lo rende incredibilmente affascinante è che sorge direttamente su mare, in fondo alla lunga spiaggia di Santa Severa. Il castello è stato recentemente restaurato e aperto al pubblico come centro polifunzionale, con spazi adibiti a museo e per eventi ed attività culturali, ma soprattutto è stato aperto un ostello in cui tutti potranno dormire a prezzi popolari.

Torre Astura, Nettuno

Torre Astura, Nettuno (iStock)

Un altro bellissimo castello sul mare nel Lazio è Torre Astura, nel comune di Nettuno. Si tratta di una costiera fortificata che forma un piccolo castello sull’acqua, collegata alla riva da un ponte di pietra. La sua costruzione risale al XII secolo e prende il nome dal fiume Astura, la cui foce è vicina. La torre svetta sul mare davanti ad un litorale incontaminato, con spiaggia libera e selvaggia e alle spalle una fitta pineta.

Castel dell’Ovo, Napoli

Castel dell’Ovo, Napoli (Luca Aless, CC BY-SA 4.0, Wikipedia)

Un famoso castello sul mare è Castel dell’Ovo di Napoli, di origini antichissime, sorge sull’isolotto di tufo di Megaride sul Golfo della città partenopea, connotandone il paesaggio. È il castello più antico di Napoli, la sua prima costruzione fu in epoca romana, nel I secolo a.C., mentre l’attuale struttura risale al XVI secolo, in epoca aragonese, con l’aggiunta di fortificazioni nel XVIII secolo. Fu adibito anche a prigione. Oggi è aperto gratuitamente al pubblico e sede di eventi e manifestazioni.

Castello di Rapallo

Castello di Rapallo (iStock)

Il Castello di Rapallo, spicca sulle acque della baia davanti al lungomare della città ligure, in provincia di Genova. La sua costruzione risale alla metà del XVI secolo e al suo interno ospita anche una cappella dedicata a San Gaetano. Il 3 luglio di ogni anno, sera conclusiva delle celebrazioni di Nostra Signora di Montallgero, al castello viene dato simbolicamente fuoco con uno spettacolo suggestivo di fuochi di artificio, mortaretti e fumogeni.

Le Castella, Isola Capo Rizzuto

Le Castella, fortezza aragonese a Isola di Capo Rizzuto (Mannafly, CC BY-SA 4.0, Wikicommons)

Un altro spettacolare, imperdibile castello sul mare è la fortezza aragonese di Le Castella a Isola di Capo Rizzuto, in Calabria, dove sorge anche una bellissima spiaggia. Il castello sorge su un isolotto collegato alla terraferma da un istmo. La struttura principale del castello è perfettamente conservata e visitabile, mentre parte della vecchia cittadella è un rudere.

Castello di Roseto Capo Spulico

Castello di Roseto Capo Spulico (Luigino, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Sempre in Calabria, sulla costa ionica cosentina, un castello favoloso, a picco sul mare, è quello di Roseto Capo Spulico. Conosciuto anche come Castrum Petrae Roseti, Castello della Pietra di Roseto, è stato fatto costruire all’inizio del XI secolo dall’imperatore Federico II di Svevia, successivamente rimaneggiato fino al XVI secolo. Il castello è arroccato sul Promontorio di Cardone dal quale si ammira una vista spettacolare. Secondo tradizione, tra il 1204 e il 1253, durante il regno di Federico II, il castello avrebbe custodito la Sacra Sindone.

Castello del Boccale, Livorno

Castello del Boccale, Livorno (iStock)

Un castello moderno, edificato attorno ad una torre cinquecentesca dell’epoca medicea, a sua volta costruita sui resti di una fortezza medievale, è il Castello del Boccale, che sorge su una scogliera del litorale di Livorno, nel quartiere di Antignano. Il nome viene dal tratto di costa sulla quale sorge, chiamato chiamato “Boccale” o “Cala dei Pirati”. Il castello è stato costruito tra il XIX e il XX secolo in stile neomedievale. Oggi ospita appratamenti residenziali.

Rocca di Populonia, Piombino

Fortezza di Populonia (iStock)

Sempre sul litorale toscano in provincia di Livorno, un altro castello sul mare bellissimo è la Fortezza o Rocca di Populonia, che sorge sulla montagna a picco sul mare sul versante settentrionale del Promontorio di Piombino, di cui Populonia, antica città etrusca, è frazione. La fortezza, fatta edificare nel XVI secolo dalla famiglia degli Appiani, è situata nei pressi dell’antica acropoli ed è circondata dalla struttura del borgo medievale.

Castello Aragonese di Taranto

Castello di Taranto (iStock)

Imponente struttura tardo quattrocentesca sul mare è il Castello aragonese di Taranto. Sorge sull’estremo angolo dell’isola dove si trova il borgo antico di Taranto, sul canale di accesso al mare interno della città. Il primo nucleo del castello risale al 780 d.C., costruito dai Bizantini, mentre la struttura attuale fu costruita alla fine del XV secolo dall’architetto senese Francesco di Giorgio Martini, incaricato da Feridinando I di Aragona. Il castello oggi è di proprietà della Marina Militare ed è visitabile.

Castello Ruffo di Scilla

Castello di Scilla, Calabria (Anna Majkowska, CC BY 2.0, Wikicommons)

Il Castello Ruffo svetta dal borgo di Scilla sullo Stretto di Messina. Una prima struttura fu costruita sulla rupe del borgo nel V secolo a.C., diventò nei secoli una fortezza e fu oggetto di ricostruzioni e ampliamenti. Attorno alla metà del Cinquecento, il principe Paolo Ruffo gli diede l’attuale conformazione, in seguito fu gravemente danneggiato dai terremoti e ricostruito.

Castello di Gallipoli

Castello di Gallipoli (iStock)

Il Castello di Gallipoli sorge sull’isola che ospita il nucleo antico della città del Salento ionico. Costruito intorno all’XI secolo su preesistenti fortificazioni, fu ricostruito in epoca bizantina, nel XIII secolo, per essere più volte modificato nei secoli, in particolare tra il XV e in XVI secolo, sotto gli Angioini e gli Aragonesi. Nel 1522 fu realizzato a sua difesa il Rivellino, una cortina di levante, opera dell’architetto Francesco di Giorgio Martini.

Castello Svevo di Trani

Castello Svevo di Trani (Stock)

Chiudiamo questa rassegna di castelli sul mare con un altro castello pugliese, il Castello Svevo di Trani, costruito a metà del Duecento, sotto il regno di Federico II di Svevia, sui resti di una torre del X-XI secolo e affacciato direttamente sul mare, a pachi passi dalla celebre Cattedrale di Trani, lungo la stessa terrazza sul mare. Dalla forma quadrangolare e dalle linee pulite, il castello ha ospitato Manfredi, figlio di Federico II.

Suggerimenti su castelli e altri luoghi da vedere:

A cura di Valeria Bellagamba