ViaggiNews

Castelli romantici: ecco quelli da non perdere in Italia

sabato, 5 novembre 2016

Gradara (ThinkStock)

Gradara (ThinkStock)

Castelli romantici in Italia. Il nostro Paese è disseminato di meravigliosi castelli da nord a sud. Rocche, fortezze, manieri. Arrampicati su rupi, adagiati su dolci colline o affacciati sulle acque di placidi laghi, i castelli italiani sono uno spettacolo mozzafiato e una testimonianza della nostra ricca storia. Alcuni però hanno un fascino romantico che li rende mete ideali per un viaggio di coppia e comunque luoghi da sogno per tutti gli appassionati di storia e gli amanti dei paesaggi pittoreschi della nostra Italia.

Castelli romantici: gli imperdibili in Italia

Ecco i castelli romantici da visitare in Italia, sei luoghi imperdibili, tra storia, leggende, cultura e bellezze naturalistiche.

Castello di Gradara

Il castello e il borgo di Gradara (Foto da Wikipedia, Pubblico Dominio)

Il castello e il borgo di Gradara (Foto da Wikipedia, Pubblico Dominio)

Quando si parla di castelli romantici, il primo che viene in mente è sicuramente il Castello di Gradara. Qui, infatti, è ambientata la tragica storia d’amore di Paolo e  Francesca, raccontata nel V Canto dell’Inferno della Divina Commedia da Dante Alighieri. Il castello è una Rocca Malatestiana del ‘400, rifacimento del castello medievale del 1150. Intorno all’edificio principale sorge un  caratteristico borgo, circondato da un’imponente cinta muraria. Il Castello domina le colline dietro Gabicce, tra le province di Pesaro-Urbino e Rimini. La Rocca di Gradara è aperta: lunedì: dalle 8.30 alle 13.00; dal martedì alla domenica: dalle 8.30 alle 18.30. Biglietto d’ingresso: intero € 6; ridotto € 3. Chiuso il 25 dicembre e il 1° gennaio.

Castel Toblino

Castello e lago di Toblino (Flavio Vallenari iSTock)

Castello e lago di Toblino (Flavio Vallenari iSTock)

Castel Toblino è un splendido edificio risalente al XII secolo, affacciato sull’omonimo lago di Toblino, in Trentino. Sorge su una piccola penisola, creando un effetto scenico spettacolare: il castello che si sporge sull’acqua, circondato dai boschi e dalle rocce delle montagne. Si trova nel comune di Calavino, nella Valle dei Laghi, non lontano da Trento. Anticamente Castel Toblino era proprietà dei vassalli del principe vescovo di Trento. Oggi è di proprietà privata e ospita un ristorante. Intorno al castello sono nate numerose leggende, come quella sulla relazione amorosa peccaminosa tra Claudia Particella e il principe vescovo di Trento Carlo Emaunele Madruzzo.

Castello di Sirmione

Sirmione, Lago di Garda (iStock)

Sirmione, Lago di Garda (iStock)

Un altro bellissimo castello sul lago è quello di Sirmione, sul Garda. Si tratta di una rocca di epoca scaligera, che è anche punto di accesso al centro storico dell’antica cittadina. E’ un castello medievale costruito tra il XIII e il XIV secolo ed è ottimamente conservato. La sua particolarità sta nell’essere bagnato su tutti i lati dalle acque del lago di Garda, su uno dei quali venne anche realizzata una darsena, creando un effetto spettacolare. A Sirmione c’è anche un importante centro termale. E’ dunque un luogo ideale per passeggiate romantiche a bordo del lago e coccole nella spa. Aperto da martedì a sabato dalle 8.30 alle 19.00. Lunedì chiuso. Biglietto € 5

Castello Orsini-Odescalchi

Castello Orsini-Odescalchi a Bracciano (Rabe, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Castello Orsini-Odescalchi a Bracciano (Rabe, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Un altro luogo incredibilmente romantico e bellissimo è il Castello Orsini-Odescalchi, che si affaccia sul Lago di Bracciano ed è conosciuto anche come Castello di Bracciano. E’ un’imponente costruzione a forma pentagonale con cinque torri, realizzata alla fine del XV secolo. Dal castello si ammira una vista spettacolare sul lago. Viene spesso usato per cerimonie e banchetti di nozze e anche come set cinematografico. Qui sono state girate anche alcune scene della serie tv sui Medici. Il Castello di Bracciano è ancora di proprietà della famiglia Odescalchi ed è gestito da una fondazione. Aperto tutti i giorni da martedì a domenica con orario continuato.

Castello di Meleto

Castello di Meleto, Gaiole in Chianti (Vignaccia76, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Castello di Meleto, Gaiole in Chianti (Vignaccia76, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Il Castello di Meleto si trova in Toscana, a Gaiole in Chianti, in una delle zone più belle d’Italia. La cittadina di Gaiole è uno scrigno di arte e storia, che ospita numerosi edifici di pregio, tra chiese, palazzi e castelli. Il Castello di Meleto si trova nelle campagne circostanti ed è uno dei più caratteristici. L’edificio originario risale all’XI secolo, mentre la struttura attuale è del XV secolo. Al centro di contese e assedi nel ‘400 e ‘500 tra le Repubbliche di Firenze e Siena, nel XVII secolo il castello è stato trasformato in residenza. Incantevole il teatrino settecentesco che conserva all’interno, con scenografie originali. Dal Castello di Meleto si può ammirare una bellissima vista sulle colline del Chianti. Un luogo ideale per un weekend romantico. Oggi è sede di un’azienda agricola specializzata nella produzione del vino Chianti Classico e ospita un agriturismo. E’ consentito l’ingresso con visita guidata a pagamento, su prenotazione, tutti i giorni dalle 11.00 alle 15.00.

Castello di Donnafugata

Castello di Donnafugata (Mboesch, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

Castello di Donnafugata (Mboesch, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

Di tutt’altro stile è il Castello di Donnafugata, a una ventina di chilometri da Ragusa. Qui non ci sono aspre fortificazioni medievali, quanto piuttosto un sontuoso palazzo, in stile neogotico. La prima costruzione risalirebbe al XIV secolo, ma l’attuale edificio è stato realizzato soprattutto nell’Ottocento. Il Castello di Donnafugata è circondato da un bellissimo giardino, uno dei più importanti della Sicilia, dove è ospitato anche un labirinto di pietra. Sulla facciata anteriore dell’edificio si apre una loggia elegante. All’interno il castello ha più di 120 stanze, di cui solo una ventina sono aperte al pubblico. Donnafugata è anche un importante set cinematografico. Qui sono state girate diverse puntate della serie tv del Commissario Montalbano, il film di Roberto Faenza I Viceré e Il racconto dei racconti di Matteo Garrone. Il Castello di Donnafugata è aperto da martedì a domenica dalle 9.00 alle 13.00 e martedì, giovedì, domenica anche dalle 14.45 alle  16.30 (orario invernale). Biglietto: € 6 – ridotto € 3.  Castello + Parco € 8 –  ridotto € 4 (solo Parco €  3 e € 1)

Castelli romantici: Gradara – VIDEO

A cura di Valeria Bellagamba

Tags:

Altri Articoli Interessanti: