CONDIVIDI
Cala d’Hort, Ibiza, Isole Baleari (iStock)

Spiagge della Spagna: le più belle e imperdibili dove andare in vacanza l’estate 2018. Il mare più bello di Spagna.

La Spagna, come sappiamo, è un Paese meraviglioso, ricco di paesaggi naturali suggestivi, città storiche piene di meraviglie, palazzi antichi, fortificazioni, parchi e giardini sontuosi. C’è una Spagna medievale e cavalleresca, una modernissima e proiettata la futuro, tra sperimentazioni artistiche, architettoniche e perfino gastronomiche. E poi ci sono le spiagge: dalle isole alla costa, la Spagna ha tantissime spiagge da sogno, ognuna diversa con il suo carattere.

La Spagna è amata dagli Italiani che la frequentano tutto l’anno per visitare le sue città come Barcellona, Madrid, Siviglia e d’estate affollano le sue spiagge.

Spiagge della Spagna: dove andare

Dalla costa continentale alle isole, la Spagna offre tante spiagge bellissime e imperdibili. Dalle lunghe distesa di sabbia dorata, con i locali tipici affacciati sull’arenile, i lungomari ombreggiati da palme, gli stabilimenti balneari e tutti i servizi alle piccole calette rocciose e appartate, dove fare un tuffo nell’acqua limpidissima.

Ci sono le isole come le Baleari e le Canarie che hanno ognuna un carattere distinto, ci sono le spiagge vicino alle grandi città come la Barceloneta che non spicca magari per la limpidezza delle acque, ma permette una vacanza mare e città.

Leggi anche -> Isole Baleari, quale isola scegliere

Leggi anche -> Isole Canarie, quale isola scegliere

Qui vi proponiamo una selezione di spiagge della Spagna dove andare in estate in vacanza. Impossibile elencarle tutte, di bellissime ce ne sono davvero tante, quindi ci limitiamo ad un nostro elenco. Lasciamo fuori le spiagge delle Isole Canarie, di cui ci siamo già occupati diffusamente, perché pur appartenendo alla Spagna, fanno parte di un continente diverso da quello europeo e meriterebbero una trattazione a parte.

Leggi anche -> Andalusia, Città e spiagge da sogno

Le 10 spiagge più belle della Spagna

Cala d’Hort, Ibiza, Isole Baleari

Cala d’Hort, Ibiza (anibal amaro, CC BY 3.0, Wikicommons)

Cominciamo subito dalla fantastica isola di Ibiza, una delle mete del Mediterraneo preferite dagli italiani in estate. L’Isla Blanca dell’arcipelago delle Baleari è molto frequentata dai vip in estate, ma non solo, e con un po’ di fortuna si possono trovare anche sistemazioni a buon prezzo. Ibiza è nota come meta del divertimento sfrenato e della movida 24 ore si 24, ma ha molte spiagge stupende che meritano assolutamente di essere visitate. Tra queste una delle più particolari e suggestive è Cala d’Hort, una distesa di sabbia bianchissima, che si allunga sotto ad un tratto ripido e roccioso della costa sud-occidentale di Ibiza e davanti alla quale sorgono dal mare trasparente e azzurro due suggestivi e misteriosi isolotti rocciosi: es Vedrá, il più grande, ed es Vedranell. Gli isolotti ricordano quelli dei mari del Sud-est asiatico e conferiscono un aspetto unico a questa spiaggia. Da non perdere la vista al tramonto.

Cala des Moro, Maiorca, Isole Baleari

Cala des Moro, Maiorca

Rimaniamo nelle Isole Baleari e spostiamoci sull’Isola di Maiorca, anche qui troviamo spiagge da sogno, tra cui molte calette bagnate da un mare stupendo, con colori che vanno dal turchese allo smeraldo, e un arenile di sabbia bianca e soffice, chiuso dalle rocce ricoperte dalla macchia mediterranea. In particolare segnaliamo Cala des Moro, situata lungo la costa rocciosa sud-orientale dell’isola di Maiorca, è raggiungibile attraverso un sentiero immerso nella natura, dalla strada panoramica per Santany. Questa cala è considerata una delle spiagge più belle delle Baleari e perfino d’Europa. La cala forma una baia protetta, dove l’acqua è turchese e smeraldo, la spiaggia è di sabbia bianca e rocce, dietro alle quali ripararsi dal sole.Sui costoni rocciosi che chiudono la cala svettano pini e crescono piante mediterranee.

La Concha, San Sebastian, Paesi Baschi 

San Sebastian, spiaggia e Baia de la Concha (Wikicommons)

Nel 2017 è stata proclamata la spiaggia più bella d’Europa, non è difficile capire il motivo. Baia La Concha, che si affaccia dalla città basca di San Sebastian (Donostia) sul Golfo di Biscaglia, è una grande mezzaluna di sabbia dorata bagnata dal mare azzurro e blu, con i promontori che la chiudono e l’isola al centro ricoperti dalla vegetazione. Certo, a fare il bagno qui l’acqua non è caldissima, il Golfo di Biscaglia, tra Spagna e Francia, è nell’Oceano Atlantico, ma il paesaggio è spettacolare e la spiaggia a perdita d’occhio. La spiaggia è spaziosa e le sue dimensioni variano con le maree, servita da stabilimenti balneari, bar e ristoranti alla moda. L’isola rocciosa al centro della baia, Santa Clara, si può visitare con tour organizzati in barca.

Spiaggia di Malvarrosa, Valencia

Spiaggia La Malvarrosa, Valencia (iStock)

Sulla costa della Spagna orientale non possiamo non citare la spiaggia La Malvarrosa a Valencia. Si tratta di una spiaggia enorme, formata da sabbia dorata, orlata da palme alte, disposte in fila sul lungomare, e bagnata da un mare azzurro e blu. Qui si trovano ampi spazi liberi e stabilimenti balneari. La Malvarrosa è Bandiera Blu d’Europa e offre tante occasioni per praticare attività sportive e frequentare locali alla moda, dove ballare fino all’alba. Da non perdere i ristoranti locali dove gustare la locale paella.

Playa La Malagueta, Malaga

Playa La Malagueta, Malaga (iStock)

La Malagueta è una delle spiagge più famose di Malaga, la capitale della Costa del Sol, nel sud della Spagna, in Andalusia. È una spiaggia cittadina, che sorge nei pressi del porto e subito alle sue spalle ha grandi palazzi, alberghi, residence, bar, ristoranti, e tutti i servizi della città. La spiaggia è costeggiata da una passeggiata lungomare ombreggiata dalle palme, è servita da stabilimenti balneari, ma ha anche ampi spazi liberi e nelle vicinanze, verso il porto ci sono impianti sportivi: piscine, campi da tennis. L’arenile è formato da sabbia dorata e bagnata da un mare blu. La spiaggia di Malaga è indicata alle famiglie con bambini, grazie ai suoi servizi e alla sicurezza, tanto che i pediatri italiani che ogni hanno segnalano le spiagge a misura di bambino da inserire nell’elenco delle Bandiere Verdi quest’anno hanno indicato Malaga come spiaggia indicata per le vacanze delle famiglie in Europa.

Playa Bolonia, Tarifa

Playa Bolonia. Tarifa, Andalusia (iStock)

La spettacolare spiaggia di Bolonia si trova sempre in Andalusia, ma si affaccia sul lato esterno dello Stretto di Gibilterra, verso l’Oceano Atlantico, su quella che è chiamata la Costa della Luce, a Tarifa a sud di Cadice. La spiaggia è una vasta distesa di sabbia bianchissima con sfumature dorate, dove si alzano grandi dune ricoperte dalla macchia mediterranea che sconfinano nella pineta. Playa Bolonia si affaccia su una baia di mare blu limpidissimo ed essendo battuta dal vento e dalle onde dell’Oceano è una delle mete preferite dai surfisti.

Lloret de Mar, Costa Brava

Lloret de Mar, Costa Brava (iStock)

Situata sulla Costa Brava, a nord di Barcellona, la spiaggia di Lloret de Mar è una delle più amate dai giovani di tutta Europa. La cittadina ha una vastissima offerta di bar, discoteche e locali per il divertimento tutti affacciati sulla sua lunga spiaggia di sabbia dorata, bagnata dal mare blu. Questa spiaggia è rinomata più per la movida che per la bellezza naturale, eppure il mare è limpido, la sabbia soffice e sono caratteristiche le scogliere che delimitano la sua baia, Punta d’en Rosaris a sud e soprattutto Punat Roja a nord, dove si formano delle piccole ma suggestive calette roccios. come Sa caleta Loret dove svetta il caratteristico Castell d’en Plaja. Da esplorare, poi, le spiagge e calette lungo la costa, così come da non perdere la visita nell’entroterra alla città di Girona.

Praia das Catedrais, Ribadeo

Praia das Catedrais, Ribadeo (iStock)

Torniamo nel nord della Spagna per una spiaggia stupenda, Praia das Catedrais o Playa de Las Catedrales o Spiaggia delle Cattedrali a Ribadeo, in Galizia. Affacciata sull’Oceano Atlantico e battuta dal vento, questa spiaggia non sarà tanto da prendere il sole e fare il bagno, ma sicuramente da visitare per la sua bellezza selvaggia e suggestiva. La forza del mare, che qui batte la spiaggia con onde alte, e il vento hanno plasmato l’alta costa rocciosa, creando formazioni rocciose spettacolari con archi simili a quelli una cattedrale gotica. Grandi massi che sparsi sulla spiaggia di sabbia dorata creano percorsi e corridoi suggestivi. Da non perdere.

Cala Macarelleta, Minorca, Isole Baleari

Cala Macarelleta, Minorca, Baleari (Vibragiel, CC BY-SA 2.0)

Torniamo alle Baleari, per portarvi in un’altra meravigliosa caletta, Cala Macarelleta, incantevole insenatura sulla costa meridionale dell’isola di Minorca. La cala è una insenatura laterale della più ampia Cala Macarella, protetta dal mare aperto dall’omonimo promontorio di Punta Macarella. La spiaggia è un fazzoletto di sabbia bianchissima, circondata da rocce ricoperte dalla macchia mediterranea e bagnata da un mare color smeraldo. La caletta è intima e raccolta, ideale per i periodi di bassa stagione, a inizio o fine estate, quando è meno frequentata. Cala Macarelleta è definita uno dei luoghi più belli del mondo.

Ses Illetes, Formentera, Baleari

Formentera, spiaggia di Ses Illetes (Thinkstock)

Chiudiamo con un’altra bellissima spiaggia delle Isole Baleari, Ses Illetes a Formentera, spesso in vetta alle classifiche delle spiagge più belle del mondo. Platja de ses Illetes è una lunga distesa di sabbia bianca disseminata di dune che si affaccia sulla penisola Trucador che si interrompe poco prima dell’isolotto S’Esplamador. Nella parte finale della penisola, la spiaggia è più irregolare e formata da scogli sulla riva, mentre la parte iniziale è più piana e sabbiosa. Frequentata dai vip, Ses Illetes ha ampi tratti liberi, ma anche stabilimenti balneari e passerelle in legno. La sabbia è soffice e bianchissima, il mare turchese e trasparente. Una meraviglia che sembra uscita dai tropici. La spiaggia si trova all’interno del Parco Naturale delle Saline. Platja de ses Illetes significa “spiaggia delle piccole isole”, per via degli isolotti che sorgono nel mare antistante.

Sulla Spagna ricordiamo anche:

A cura di Valeria Bellagamba