CONDIVIDI
arrivare in salento
(Daniele Donadelli, CC-BY-SA-2.0)

Una guida su come arrivare in Salento scegliendo i principali mezzi di trasporti: auto, pullman, treno, aereo, tempi di percorrenza e muoversi nel Tacco d’Italia.

Il Salento rappresenta l’estremo lembo meridionale della Regione Puglia e si estende su una superficie di più di 700 Km². Il suo confine settentrionale è determinato dal comune di Ostuni, mentre il punto più a Sud è rappresentato dal Capo di Santa Maria di Leuca. La particolare conformazione dell’Italia, simile a uno stivale, fa sì che questo territorio venga conosciuto anche come Tacco d’Italia. Raggiungerlo sicuramente non è un’impresa, ma considerando che la Puglia si estende da Nord a Sud per oltre 400 km occorre avere molta pazienza. In questa guida, cerchiamo di fare chiarezza rispetto a quelle che sono le varie possibilità di arrivare nel Salento, magari in vista delle vacanze estive 2018.

Arrivare nel Salento in auto: le principali arterie

Sicuramente, il mezzo più veloce e più comodo per raggiungere il Salento, approfittando delle partenze intelligenti, è l’auto. Chi arriva dal Nord Italia, può prendere l’Autostrada A14, quindi imboccare l’uscita Bari Nord. Da lì si prosegue lungo la superstrada 613 Brindisi – Lecce. Arrivati nel capoluogo salentino, si può scegliere di deviare verso la tangenziale Est piuttosto che la tangenziale Ovest, in base al fatto che ci si debba dirigere verso Maglie e Otranto, prendendo la SS 16 o verso Nardò e Gallipoli, utilizzando la SS 101. Una volta giunti a Otranto, attraverso la litoranea si prosegue per Santa Cesarea Terme, Castro Marina. La litoranea che percorre i lidi della costa ionica da Gallipoli va verso Mancaversa, Torre Suda, le Marine di Alliste, le Marine di Ugento e così via verso Lido Marini, Torre Pali, Torre Vado e Pescoluse. Entrambe le litoranee giungono a Santa Maria di Leuca, che può essere raggiunta anche per vie interne, da Maglie proseguendo lungo la SS 275 e da Gallipoli, prendendo la SS 274. Sono queste le principali diramazioni e per ognuna di queste vi sono le uscite per raggiungere altre località note del Salento, come ad esempio Galatina o Tricase, oppure – attraverso la tangenziale est – le marine di Melendugno. Per chi arrivasse da Roma, può prendere l’A1/E45 in direzione Bari poi da qui proseguire verso la superstrada 613. Chi arriva da Napoli, prende l’A16 Napoli-Canosa e da qui prosegue fino a Bari Nord in A14.

Scopri tutto sul Salento –> Meraviglie del Salento: borghi e centri storici da non perdere

Raggiungere il Salento in autobus

Un mezzo di trasporto che sicuramente può mettere a dura prova la pazienza di chi sceglie il Salento come meta estiva è l’autobus. Da qualche tempo Flixbus offre delle tratte scontatissime da tutte le città d’Italia e d’Europa, da e per il Salento. Ma non è l’unica compagnia che offre servizi simili: da tempo, infatti, sono presenti sul mercato le autolinee Marozzi e Marino Bus, specializzate nelle tratte che dal Nord e dal Centro Italia portano non solo a Lecce, ma anche nelle località più a Sud, come Gallipoli o Maglie. A Lecce, un crocevia degli autobus è il City Terminal posto all’ingresso Nord della città, in piazzale Carmelo Bene, a due passi dall’Hotel Tiziano. Un collegamento ideale soprattutto per i tanti giovani che scelgono il Salento è il servizio Salentoinbus, che consente di raggiungere sia le località balneari più o meno rinomate che le aree più interne. Vi sono poi mezzi privati come le autolinee Borman e autobus sostitutivi delle Ferrovie Sud-Est che consentono di raggiungere molte località.

Leggi anche –> Spiagge del Salento: le dieci spiagge più belle della costa ionica da Taranto a Leuca

La Costa Adriatica del Salento: le dieci spiagge più belle

Arrivare in Salento con il treno

Le Ferrovie Sud-Est assicurano anche gli spostamenti su rotaie, ma prima di muoversi attraverso i treni locali bisogna arrivare a Brindisi o Lecce, quest’ultima località termine di corsa di molte tratte garantite da Trenitalia. Sul sito della società che gestisce gran parte dei treni in circolazione in Italia è possibile consultare prezzi e orari e muovendosi per treno scegliere delle vantaggiose offerte Economy e Super Economy a partire da 9€. In particolare, Trenitalia garantisce tratte con capolinea a Lecce per Intercity, Intercity Notte e Frecciabianca. In alternativa, si può scegliere di fare scalo a Bari Centrale e da lì raggiungere Lecce attraverso i treni regionali. Come dicevamo, le Ferrovie Sud-Est garantiscono il trasporto su rotaie nel territorio salentino e consentono di raggiungere le stazioni di Maglie, Otranto, Gallipoli e Santa Maria di Leuca.

Scopri Gallipoli, la perla dello Ionio –> Gallipoli, spiagge e centro storico: tutto sulla perla dello Ionio

In aereo verso il Salento: l’aeroporto di Brindisi

L’aeroporto di Brindisi dista circa 50 km da Lecce ed è collegato alla città dai mezzi di Sita Bus. Nello scalo è disponibile anche un servizio di prenotazione parcheggio in aeroporto. Dall’aeroporto di Brindisi partono voli verso i principali scali italiani, come Milano Linate, Roma Fiumicino, Bologna e Bergamo, ma anche verso località estere come Francoforte, Zurigo e Ginevra. Voli di Alitalia e Ryanair arrivano invece nello scalo salentino giungendo da Bologna, Bergamo, Roma Fiumicino, Milano Linate, Londra e Francoforte. Sicuramente più rinomato è l’aeroporto di Bari Palese: dal capoluogo di regione è possibile poi raggiungere il Salento attraverso autobus e treni regionali.

A cura di Gabriele Mastroleo