ViaggiNews

Voli cancellati da Ryanair con diritto a risarcimento

mercoledì, 27 settembre 2017

voli cancellati da ryanair

Voli cancellati da Ryanair: ultime notizie. Vi abbiamo comunicato la lista delle nuove rotte cancellate da Ryanair per il prossimo inverno. Le cancellazioni dei voli della compagnia low cost irlandese, infatti, non termineranno il 28 ottobre, ma si protrarranno anche se in quantità inferiore, fino a marzo 2018. Un altro colpo per i passeggeri di Ryanair, che tuttavia questa volta sono stati avvisati per tempo e non dovrebbero subire i disagi che si sono verificati in queste settimane con le cancellazioni improvvise annunciate a metà settembre.

La decisione di cancellare altri voli, con la sospensione di 34 rotte in Europa, è stata presa proprio per evitare problemi come quelli di accaduti di recente e tenere equipaggi di riserva, nelle 86 basi sparse per l’Europa, nel caso dovessero sorgere nuovi imprevisti. In ogni caso i nuovi voli cancellati da Ryanair saranno in numero inferiore e meglio distribuiti nel tempo. Circostanza che darà ai passeggeri la possibilità di riprogrammare più agevolmente il proprio viaggio.

Proprio a questo fine, la compagnia irlandese ha già avvisato i propri clienti che hanno prenotato un volo che sarà cancellato nei prossimi mesi. Hanno ricevuto una comunicazione via mail, con un anticipo tra 5 settimane e 5 mesi, con l’offerta di un volo alternativo o di un rimborso pieno insieme a un voucher da 40 euro (80 per andata e ritorno) per prenotare altri servizi Ryanair nel periodo.

La compagnia, inoltre, ha pubblicato l’elenco dei voli con diritto al risarcimento degli oltre 2.000 cancellati tra settembre e ottobre 2017. Tutti i dettagli.

Voli cancellati da Ryanair quelli con diritto a risarcimento

Ecco la lista dei voli cancellati da Ryanair che hanno diritto al risarcimento o compensazione con un voucher di viaggio del valore fino a 80 euro. Si tratta dei voli cancellati dal 10 settembre al 2 ottobre.

I voli che hanno diritto a risarcimento sono elencati sul sito web di Ryanair.

Quelli invece cancellati dal 3 al 28 ottobre non verranno risarciti, perché in questo caso la compagnia ha dato un congruo preavviso, secondo le regole dell’Unione Europea.

Infatti, come abbiamo spiegato nell’articolo sui rimborsi per i voli Ryanair cancellati, la compensazione non è dovuta se ricorrono questi casi:

  • la cancellazione del volo è stata comunicata con almeno 2 settimane di preavviso,
  • la comunicazione della cancellazione è arrivata 1 settimana prima, purché venga offerto un volo alternativo non più di 2 ore prima dell’orario di partenza originario e che si possa raggiungere la destinazione finale meno di 4 ore dopo l’orario di arrivo originariamente previsto,
  • la cancellazione viene comunicata meno di 7 giorni prima, qualora venga offerto un volo alternativo non più di un’ora prima dell’orario di partenza iniziale e che consenta di raggiungere la destinazione finale meno di due ore dopo rispetto all’orario d’arrivo originariamente previsto.

I tutti questi casi rimane comunque il diritto al rimborso per il volo cancellato, se l’utente non può recuperarlo in seguito o non è più interessato, e ovviamente il diritto a cambiare gratuitamente il volo originario con uno nuovo (riprotezione).

Ryanair ha riferito di avere già comunicato via mail a tutti i passeggeri coinvolti dalle cancellazioni dei voli le modalità e i termini per la richiesta del rimborso o per la riprogrammazione del volo cancellato, insieme all’offerta del risarcimento (compensazione) per il disagio subito.

Il voucher di viaggio, a compensazione del volo cancellato, dovrà essere utilizzato per la prenotazione di un nuovo volo Ryanair da effettuare tra il 1 ottobre 2017 e il 20 marzo 2018.

VIDEO: Voli cancellati da Ryanair in Italia e rimborsi

Tags:

Altri Articoli Interessanti: