CONDIVIDI

Voli cancellati Ryanair: cosa succede

Attenzione viaggiatori. Se dovete partire in aereo e avete prenotato con Ryanair potreste ritrovarvi con un pugno di mosche visto che la famosa compagnia aerea ha attuato un piano di cancellazioni voli molto pesante. Nella giornata di domenica 17 settembre la compagnia Ryanair ha infatti iniziato a cancellare 82 voli, creando non pochi disagi ai passeggeri. Per sei settimane questo programma di cancellazione voli coinvolgerà 2100 viaggi aerei. Ma perchè? Cosa ha portato Ryanair a prendere questa decisione?

Perchè Ryanair ha cancellato i voli

La spiegazione di quello che sta accadendo arriva dal chief marketing officer di Ryanair. Kenny Jacobs ha infatti spiegato che sono stati mancati gli obiettivi fissati per le ferie dei piloti e che la compagnia sta quindi lavorando duramente per smaltire il tutto il più velocemente possibile.  Una spiegazione, quella di Jacobs che arriva dopo tante polemiche che hanno avuto al centro del discorso proprio i ritmi di lavoro dei dipendenti delle compagnie aeree troppo intensi e gli stipendi troppo bassi.

Questo programma di cancellazione voli, sebbene incida solo lievemente sul numero di passeggeri totali, creerà disagi per circa 350mila passeggeri in tutta Europa. Cosa fare dunque se il vostro volo di Ryanair viene annullato? Le opzioni non sono molte: o si chiede il rimborso o una modifica della data. Per sapere se il vostro biglietto aereo è ancora valido e quindi non ci sono problemi con il vostro viaggio aereo potete chiamare il call center, ma sappiate che in caso di cancellazione i passeggeri saranno avvisati con un mail.

Volo cancellato Ryanair, cosa fare?

Se il vostro volo rientra così in quelli cancellati e volete richiedere il rimborso totale entro sette giorni lavorativi avrete di nuovo i soldi spesi per l’acquisto del biglietto aereo sul vostro conto. Se invece volete modificare il volo potrete farlo in modo gratuito. Dovrete recuperare le prenotazione online e inserirla nel form dedicato sul sito di Ryanair. Ben diverso è il problema se siete partiti e vi hanno cancellato il volo di rientro. A quel punto potrete controllare quando è stato schedulato il volo successivo e fare un cambio di prenotazione. Ryanair si impegna inoltre a rimborsare pasti e bevande consumate nell’attesa (quindi conservate le ricevute) e se serve vi verrà pagato anche un soggiorno in albergo.

Fino ad oggi i voli cancellati comunicati da Ryanair sono quelli previsti fino al 20 settembre. Dopo quella data ci sarà una nuova comunicazione e, nel mentre, la compagnia aerea sta lavorando per eliminare dal sito di prenotazione i voli cancellati, evitando così spiacevoli inconvenienti ai passeggeri che rischiano di prenotare un volo inesistente.