Viaggi a Trinidad e Tobago: niente più obbligo di tampone

Tutto quello che bisogna sapere sui Viaggi a Trinidad e Tobago: niente più obbligo di tampone per i turisti. Le informazioni utili.

Si allunga ancora la lista dei paradisi tropicali che allentano o cancellano le misure restrittive anti-Covid per i viaggiatori in arrivo dall’estero.

viaggi trinidad tobago tampone
Viaggi a Trinidad e Tobago: niente più obbligo di tampone (Adobe Stock)

Questa volta tocca alla Repubblica di Trinidad e Tobago, paese caraibico appartenente all’arcipelago delle Piccole Antille, situato al largo delle coste del Venezuela.

Il governo locale ha deciso di non richiedere più il tampone negativo ai viaggiatori in arrivo dall’estero. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Prima ricordiamo le altre destinazioni dei Caraibi che hanno ridotto o cancellato le restrizioni di viaggio: Aruba, Isole Cayman, Barbados, Isole Vergini Britanniche e Bahamas. Paradisi da visitare almeno una volta nella vita.

Viaggi a Trinidad e Tobago: niente più obbligo di tampone

Lo stato insulare di Trinidad e Tobago ha deciso di eliminare per i turisti internazionali l’obbligo di test Covid negativo, da effettuare con tampone molecolare o antigenico, prima delle partenza.

I viaggiatori che vorranno visitare lo stato caraibico non dovranno più presentare il risultato negativo del test al loro arrivo. L’obbligo è stato eliminato il 5 luglio, come comunica la Farnesina.

Si tratta di un’ottima notizia per tutti coloro che stanno programmando un viaggio verso una meta di vacanza al Mar dei Caraibi, tra le tante isole che offrono un soggiorno da sogno. Sempre più destinazioni di viaggio di questa parte del mondo nelle ultime settimane hanno eliminato o fortemente ridotto le restrizioni sanitarie anti-Covid. Nonostante i contagi in crescita un po’ ovunque.

Per ulteriori informazioni aggiornate sulle regole di Viaggio per Trinindad e Tobago, rimandiamo alla pagina dedicata del portale Viaggiare Sicuri: www.viaggiaresicuri.it/country/TTO

Le regole di prudenza

Sebbene le misure restrittive siano in forte diminuzione o siano state completamente cancellate in molti Paesi, data la situazione della pandemia e l’ampia diffusione della nuova variante del virus Omicron 5, si raccomanda ancora prudenza. È preferibile evitare i luoghi troppo affollati e indossare mascherine protettive in caso di assembramenti e negli spazi chiusi.

Soprattutto in caso di viaggi all’estero, a maggior ragione fuori dall’Unione Europea, è fortemente raccomandata l’assicurazione sanitaria, che copra anche le spese per Covid, anche nei Paesi dove non è obbligatoria.

viaggi trinidad tobago tampone
Parlatuvier Bay a Tobago (Adobe Stock)