Le isole migliori dove fare smart working: tra natura e lavoro

Se non potete concedervi una vacanza: queste isole sono perfette per ritagliarsi un po’ di benessere, continuando a lavorare in smart working.

Le vacanze dovrebbero essere un diritto, ma chi per avesse difficoltà in tal senso, non c’è nulla di meglio che scoprire le isole migliori dove fare smart working. E’ il modo migliore per unire un soggiorno paradisiaco alle incombenze del lavoro quotidiano.

Fare smart working in un'isola remota
Le isole migliori dove fare smart working. Credits A. Stock

Lo smart working negli ultimi anni è diventato una realtà consolidata da parte di tantissimi lavoratori. Sicuramente la parte comoda di questa modalità di lavoro è il fatto è possibile praticarlo ovunque. E se il luogo non è importante e non siamo obbligati a recarci ogni giorno in ufficio, c’è qualcosa di meglio che farlo soggiornando in un’isola?

Smart working da sogno: le migliori isole dove farlo

Fatti questi doverosi appunti, ci ha pensato Kauai, un sistema che lavora offrendo case-vacanze, ha individuato le isole più remote del mondo, dove trovare pace e fare tranquillamente smart working.

  • Fernando de Noronha
  • Pitcairn Island
  • Floreana
  • Kauai

Fernando de Noronha: patrimonio dell’UNESCO da non perdere

Iniziamo il nostro viaggio partendo dal Brasile, siamo esattamente a Fernando de Noronha, una località che offre tantissime attrazioni di interesse. Dalle incantevoli spiagge rigorosamente prive di turisti, ad un parco marino nazionale e anche un santuario ecologico. È una destinazione perfetta per tutti gli appassionati di immersioni e snorkeling, qui è anche possibile vedere delle tartarughe marine e anche squali. Non a caso è patrimonio mondiale dell’UNESCO grazie alla sua diversità ecologica.

Pitcairn Island: natura incontaminata e smart working

Spostiamoci decisamente e atterriamo in un’isola chiamata Pitcairn Island, è collocata a 5.300 km dalla Nuova Zelanda, ed è una terra quasi incontaminata. Un luogo perfetto per lavorare in pace (grazie ad una buona connessione internet) con uno sfondo naturale che vi farà innamorare. Dal 31 marzo sarà ufficialmente permesso l’ingresso ai turisti.

Floreana: la storia di un’isola particolare

Un’altra isola da non perdere è la è Floreana, che appartiene alla schiera delle isole Galápagos. È una terra che ricordiamo essere la prima isola ad essere colonizzata dagli ecuadoriani, ed è nota per una storia di sparizioni ed ex colonia penale. È una terra abitata da 100 residenti e la sua città più importante è Puerto Velasco Ibarra. La connessione non è buonissima ma è un luogo di assoluta pace.

Kauai: natura e cultura, un bel modo per fare pausa

Nonostante lo smart working, anzi proprio grazie a questa modalità di lavoro è possibile far conciliare delle pause dal lavoro con delle bellezze naturali uniche. Per trovare benessere e pace, queste isole sperdute sono proprio le destinazioni ideali.