La Baviera annulla tutti i mercatini di Natale e introduce il lockdown

La Baviera annulla tutti i mercatini di Natale e introduce il lockdown generale nelle zone più colpite. Cosa bisogna sapere.

baviera annulla mercatini
La Baviera annulla tutti i mercatini di Natale e introduce il lockdown (Mercatino di Natale di Norimberga. Adobe Stock)

La drammatica situazione dei contagi di Covid-19 in Baviera costringe il Land tedesco a cancellare tutti i mercatini di Natale, dopo l’annullamento di quello di Monaco di Baviera, deciso dall’amministrazione locale lo scorso 16 novembre.

La Baviera ha deciso anche di chiudere bar e discoteche per tre settimane e introdurrà il lockdown generale nelle zone più critiche, con contagi più elevati. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Leggi anche –> Regole viaggi Natale 2021: cambia green pass, stop ai no vax

La Baviera annulla tutti i mercatini di Natale e introduce il lockdown

Non più solo Monaco, tutta la Baviera chiuderà i suoi mercatini di Natale anche per quest’anno, proprio quando sembrava che la fase più acuta della pandemia fosse ormai alle spalle, grazie a vaccinazioni e Green pass, dopo le violenti ondate della primavera del 2020 e dell’inverno 2020/2021. Anche per questo autunno inverno, invece, una parte importante d’Europa dovrà fare i conti ancora con restrizioni, chiusure e lockdown. Una parola che sembrava ormai appartenere al passato e che invece è tornata con prepotenza verso la fine di ottobre con la reintroduzione del provvedimento in Lettonia, a causa dell’esplosione dei contagi.

Un primo campanello di allarme che avrebbe dovuto subito sollevare la soglia di attenzione. Invece, nell’Europa occidentale rimaneva un senso diffuso di tranquillità, mentre ci si organizzava per le vacanze di fine anno e i mercatini di Natale.

I contagi aumentavano ma sembrava tutto nella norma e soprattutto gestibile, finché il risveglio non è stato brusco con l’impennata dei contagi e conseguentemente dei ricoveri e dell’occupazione delle terapie intensive, prima in Austria e poi in Germania.

L’Austria ha prima inasprito le regole sul Green pass, poi ha escluso i non vaccinati dalla vita sociale e infine ha introdotto un lockdown solo per loro, con divieto di uscire di casa se non per motivi essenziali. Fino alla decisione estrema, per contenere contagi ormai fuori controllo, con l’introduzione del lockdown generale in tutto il Paese. Il Paese ha anche annunciato l’obbligo vaccinale generale da febbraio 2022.

A seguire, anche la Germania è stata costretta ad introdurre nuove restrizioni, tra cui il Green pass solo con la regola delle 2G (per vaccinati e guariti), con esclusione dei non vaccinati dai locali pubblici. Il certificato con 3G (per vaccinati, guariti o negativi al tampone) sarà richiesto anche sul posto d lavoro e sui mezzi pubblici.

Le regole 3G, 2G o 2G+ (vaccinati o guariti più tampone negativo) si applicheranno in base al tasso di occupazione degli ospedali. È stato introdotto anche l’obbligo vaccinale per operatori sanitari e caregiver di persone fragili.

Misure restrittive che tuttavia non bastano nei Laender tedeschi più colpiti, come Baviera e Sassonia, che hanno introdotto misure ancora più restrittive con chiusure di locali e lockdown locali.

Leggi anche –> L’Olanda torna in lockdown: sarà parziale, chiusura anticipata di bar e ristoranti

Misure in dettaglio

La Baviera annulla tutti i mercatini di Natale. Dopo quello di Monaco, chiuso dal sindaco della città, chiuderanno anche tutti quelli del Land, come il grande mercatino di Norimberga, uno dei più famosi e storici della Germania.

Non solo, il governatore ha annunciato anche la chiusura di bar e discoteche per tre settimane, introduzione di limitazioni per non vaccinati, che dovranno ridurre i contatti, e il ritorno al lockdown totale nelle zone della Baviera più colpite, quelle con oltre 1000 contagi su 100mila abitanti. Il lockdown durerà fino al 15 dicembre. Nelle zone interessate dalla chiusure totali resteranno aperte le scuole e gli asili.

Siamo in un’emergenza nazionale“, ha avvertito il ministro della Salute Jens Spahn. Mentre per il il presidente del Robert Koch Institut, Lothar Wieler, non basta più il il Green pass con la regola delle 2G, ovvero solo per vaccinati e guariti. Occorre ridurre i contatti tra le persone in modo drastico, non solo per non vaccinati ma per tutti. La Germania potrebbe introdurre il lockdown generale come l’Austria. Data la situazione drammatica, il ministro della Salute Spahn ha detto il governo non esclude nulla.

Restrizioni sono state decise anche in Sassonia, l’altra regione duramente colpita dall’esplosione di contagi. Sebbene non sarà introdotto un nuovo lockdown, chiuderanno tutti i bar e le discoteche, i luoghi di cultura e per il tempo libero, tranne le biblioteche. Anche qui si è deciso di cancellare i mercatini di Natale. Famosissimo nel Land e molto frequentato è il mercatino di Dresda, il primo della Germania e il primo in assoluto in Europa.

Leggi anche –> Allarme Covid in Alto Adige: a rischio mercatini di Natale e stagione sciistica

mercatini natale germania 2021
Mercatino di Natale di Monaco di Baviera, a Marienplatz (Adobe Stock)