Germania: non vaccinati esclusi dalla vita sociale, le misure

Germania: non vaccinati esclusi dalla vita sociale. Nuove regole severe nel Paese sul modello dell’Austria.

germania non vaccinati misure
Germania: non vaccinati esclusi dalla vita sociale, le misure (Controllo Green pass davanti a un ristorante a Berlino. Foto di Maja Hitij/Getty Images)

In Germania la situazione dei contagi da Coronavirus è drammatica, con numeri record mai raggiunti finora dall’inizio della pandemia. Da un paio di giorni, i casi giornalieri nel Paese hanno sfondato la soglia dei 60mila, secondi al mondo solo agli Stati Uniti. I numeri di decessi giornalieri non sono ancora quelli delle fasi più acute della pandemia ma sono in costante aumento, mentre gli ospedali sono in sofferenza con la saturazione delle terapie intensive in alcuni Laender tedeschi.

Il governo tedesco al momento si trova in una fase di transizione tra l’esecutivo uscente della cancelliera Angela Merkel e il nuovo che dopo le elezioni di settembre deve ancora formarsi e che sarà molto probabilmente una coalizione tra socialisti, verdi e liberali, guidata dal leader socialista Olaf Scholz, già ministro delle Finanze del governo uscente.

Leggi anche –> Annullato il mercatino di Natale di Monaco di Baviera 2021 per Covid

Il cambio di governo e l’autonomia dei Laender dello Stato federale non hanno agevolato l’adozione di misure tempestive per contrastare l’impennata dei contagi. Ora, però arrivano finalmente le misure di contrasto al Covid, sulla falsariga del Green pass italiano, richiesto per andare al lavoro, e di quello austriaco, con la regola delle 2G e l’esclusione de non vaccinati dai locali pubblici e dunque dalla vita sociale. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Germania: non vaccinati esclusi dalla vita sociale, le misure

Mentre in Austria si introduce il lockdown generale per tutti in Alta Austria e Salisburgo, anche la Germania corre ai ripari adottando nuove misure per il contenimento dei contagi che anche qui colpiranno soprattutto i non vaccinati.

Il Paese, infatti, ha deciso di introdurre restrizioni sul modello del Green pass italiano e della regola delle 2G già applicata in Austria. La severità delle misure dipenderà dal tasso di occupazione degli ospedali.

“La situazione è molto drammatica”, ha commentato in conferenza stampa la cancelliera uscente Angela Merkel, “ora è molto importante che le misure vengano prese rapidamente”. “Per superare l’inverno adotteremo misure radicali mai prese prima”, ha aggiunto il futuro cancelliere Olaf Scholz.

La Germania applicherà il Green pass o regola delle 3G sul posto di lavoro. Le nuove misure sono state concordate tra governo federale e governatore dei 16 Laender.

Leggi anche –> La Svezia verso l’obbligo di Green pass al chiuso

L’applicazione delle restrizioni in Germania

Vaccinazioni anti-Covid a Berlino (Immagine di repertorio. Foto di Sean Gallup/Getty Images)

Come abbiamo accennato, le restrizioni riguarderanno principalmente i non vaccinati e la severità delle misure dipenderà dalla percentuale dei ricoveri su 100mila abitanti in sette giorni.

Se la soglia di ospedalizzazione sarà pari o superiore a 3 si applicherà la regola delle 2G per accedere ai luoghi pubblici come ristoranti, caffè, locali, cinema, teatri, musei ed eventi. Questo significa che solo i vaccinati e i guariti, dotati di apposita certificazione (Green pass), potranno accedervi. I non vaccinati potranno andare solo al supermercato, in farmacia e negli ambulatori medici. Si avrà dunque una loro esclusione dalla vita sociale. La regola delle 2G per l’accesso ai locali pubblici è già in vigore a Berlino.

Se il tasso dei ricoveri raggiungerà la soglia 6, invece, si applicherà la regola 2G+. Questo significa accesso ai luoghi pubblici sempre e solo per vaccinati e guariti ai quali sarà richiesto anche un test negativo nelle ultime 24 ore.

Infine, in caso di soglia dei ricoveri pari a 9 o superiore, potranno essere decise ulteriori limitazioni nei contatti, che dovranno, tuttavia, essere approvate dal Parlamento del singolo Land.

In questo momento, in Germania il tasso dei ricoveri è a 5,3 nella media nazionale. Esistono, tuttavia, grandi differenze tra i vari Laender. La Baviera ha già superato la soglia 6, la Sassonia-Anhalt è sopra 9, mentre la situazione più grave è in Turingia con il tasso dei ricoveri a 18,54. Solo alcuni Laender del Nord sono sotto soglia 3: Amburgo, Bassa Sassonia, Saarland e Schleswig-Holstein.

Leggi anche –> L’Olanda torna in lockdown: sarà parziale, chiusura anticipata di bar e ristoranti

Green pass sui luoghi di lavoro e obbligo vaccinale

Le restrizioni indicate riguardano la vita sociale e la frequentazione di locali ed eventi pubblici. Poi, la Germania ha “copiato” l’Italia per il Green pass sui luoghi di lavoro e sui mezzi di trasporto. Il governo, infatti, ha deciso di applicare la regola delle 3G (vaccinati, guariti o con test negativo) anche per andare al lavoro e per salire sui mezzi pubblici.

I datori di lavoro potranno chiedere ai loro dipendenti lo status vaccinale, ma allo stesso tempo dovranno anche mettere a loro disposizione due tamponi a settimana e agevolare il lavoro da casa. Sui mezzi di trasporto, invece, saranno effettuati controlli a campione.

È stato introdotto anche l’obbligo di vaccinazione per tutto il personale sanitario negli ospedali e di assistenza nelle case di riposo. Per visite alle strutture sanitarie sarà necessario un tampone negativo effettuato entro 24 ore. Mentre il personale di queste strutture dovrà essere sottoposto a test regolari.

La Germania, inoltre, reintroduce i tamponi gratuiti per tutti, da fare due volte a settimana.

Infine, il governo ha detto che metterà in campo uno sforzo logistico per permettere a tutti gli adulti sopra i 18 anni di ricevere la terza dose di vaccino entro i 6 mesi dalla seconda dose. Allo stesso tempo ha anche lanciato l’appello a vaccinarsi ai tedeschi che non hanno ancora ricevuto nemmeno una dose.

Nel frattempo, come Alta Austria e Salisburgo in Austria, il Land della Sassonia potrebbe decidere in autonomia di andare in lockdown generale per fermare la corsa dei contagi. Mentre la Baviera starebbe valutando un lockdown per soli non vaccinati.

Leggi anche –> Allarme Covid in Alto Adige: a rischio mercatini di Natale e stagione sciistica

green pass europeo richiederlo
Certificato vaccinale europeo in Germania (Foto di Sean Gallup/Getty Images)