Home Idee di viaggio Carnevale 2020 nelle Marche: dove andare a festeggiare

Carnevale 2020 nelle Marche: dove andare a festeggiare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:48
CONDIVIDI

Carnevale 2020 nelle Marche: dove andare festeggiare. Le manifestazioni e gli eventi più belli e imperidibili.

carnevale 2020 marche
Carnevale di Fano, carro Donald Trump (Diego Baglieri, CC BY-SA 4.0, Wikicommons)

Siamo arrivati agli ultimi giorni del Carnevale 2020, con la maggior parte delle manifestazioni e le sfilate di carri allegorici concentrate in questo weekend, fino al 25 febbraio, giorno di Martedì Graso (eccetto per il Carnevale di Milano che seguendo il rito ambrosiano si concluderà il sabato successivo, il 29 febbraio).

In Italia, il bel tempo annunciato da meteorologi, con temperature miti e sole splendente favorirà la partecipazione agli aventi all’aperto, tra balli e corsi mascherati, concerti, parate, giochi e  laboratori per bambini.

Tra le tante feste di Carnevale in programma vogliamo segnalarvi quelle che si tengono nelle Marche, una piccola regione ma con tante tradizioni diverse, di importanza storico culturale. Ecco dove andare a Carnevale 2020 nelle Marche: gli eventi da non perdere.

Leggi anche –> Weekend di Carnevale 2020: dove andare in Italia, feste e sfilate

Carnevale 2020 nelle Marche: dove andare

Le Marche sono una regione che offre tanti luoghi incantevoli, dal mare alla montagna e alla collina, con un territorio disseminato di borghi storici e città d’arte, veri e propri gioielli, poco conoscuti ma ricchi di storia, tradizioni, cultura, capolavori d’arte e con una cucina locale molto varia e squisita. Questo e tanto altro offrono le Marche ed essendo in tempo di Carnevale non potevamo non segnalarvi i principali eventi che si svolgono in Regione e a cui partecipare in questi ultimi giorni di festeggiamenti.

Un’occasione non solo per celebrare in maschera, tra coriandoli e dolciumi, ma anche per visitare città e borghi ricchi di storia e incastonati in un paesaggio pittoresco. Partecipare a queste manifestazioni di Carnevale è anche l’occasione per visitare posti meravigliosi e conoscere una parte importante della nostra cultura, tra antiche mura e castelli, palazzi storici, aree archeologiche, chiese piene di tesori e poi tanti paesaggi bellissimi, da mare alla collina. Ecco dunque dove andare a Carnevale 2020 nelle Marche.

Carnevale di Fano

Carnevale di Fano (Pagina Facebook)

È il Carnevale più famoso e importante delle Marche e anche il più antico d’Italia, stando a un documento, conservato nell’Archivio storico comunale, che farisalire le prime celebrazioni al 1347. Fano è anche una splendida cittadina con un elegante centro storico e un bel lungomare, affollato di turisti in estate. La cucina è ottima e il celebra piatto locale è il brodetto di pesce, al quale in estate è dedicato un festival che raduna i migliori chef. Il brodetto potete gustarlo anche nei ristoranti in questi giorni, insieme ai dolciumi locali di carnevale, dalle castagnole alle frappe.

In questi giorni a Fano sono in programma tanti eventi per il Carnevale, a cominciare dalle sfilate dei carri allegorici per le vie del centro, con i gruppi mascherati che animano i carri sormontati da grandi statue di cartapesta, una vera e propria arte a Fano con una tradizione antica portata avanti da maestri artigiani locali. La maschera tradizionale del carnevale fanese è chiamata “El Vulón”, in dialetto, e viene messa al rogo la sera di Martedì Grasso.

Leggi anche –>  Carnevale di Fano 2020: programma e date delle sfilate

Carnevale di Offida

Carnevale Storico di Offida (www.turismoffida.com)

Un’altra importane manifestazione di Carnevale nelle Marche è quella di Offida. In questo caso si tratta di un vero e proprio carnevale storico che rievoca celebrazioni del passato, in parte risalenti ad antichi riti pagani e in parte a festeggiamenti di epoca medievale di origine spagnola, con una vera e propria corrida per le vie del paese ma con toro finto. La mattina di Giovedì Grasso le congreghe del Carnevale di Offida ricevono dal sindaco le chiavi della città che da quel momento passa nelle loro mani per giorni di festaggiamenti, parate in maschera per le ve del paese, musica e balli itineranti, riti propiziatori e veglioni.

La corrida con il toro o bove finto, Lu Bov Fint, una caccia per le vie del paese si tiene il venerdì di Carnevale. Alcuni figuranti vestono i panni del toro che viene inseguito per le vie di Offida da giovani vestiti di bianco e rosso (come i partecipanti alla corsa dei tori di Pamplona). L’inseguimento termina nella centrale Piazza del Popolo, dalla singolare forma triangolare.

Tanti eventi e spettacoli si tengono nel weekend di Carnevale. I festeggiamenti si concludono la sera di Martedì Grasso con la celebrazione dei “Vlurd“, lunghi fasci di canne riempiti di paglia che vengono accesi con il fuoco all’imbrunire e vengono portati in processione per le vie del paese. Il corteo parte da Piazza XX Settembre, con in testa la congrega del Ciorpento, che intona “Addio Ninetta Addio”. Alla sfilata partecipano centinaia di persone mascherate, che portano i lunghi fasci accesi sulle spalle, camminando in fila indiana, ma tutti barcollanti e spesso incrociandosi fra loro, tra urla e danze sfrenate.

Il corteo dei Vlurd procede lungo il Corso come un lungo serpente fiammeggiante, fino a Piazza del Popolo, dove i Vlurd vengono gettati nel falò finale. Attorno al grande falò, le maschere corrono in cerchio, tra le scintille, aspettando che si spenga. Quando il fuoco si spegne il Carnevale finisce e inizia il periodo quaresimale.

Gran Carnevale in Piazza ad Ascoli Piceno

Non lontano da Offida, nel capoluogo di Ascoli Piceno va in scena il “Gran Carnevale in piazza“. La storica Piazza el Popolo, una delle più belle d’Italia si trasforma in una pista da ballo a cielo aperto, ospitando ospita ogni anno migliaia di spettatori, maschere e macchiette per celebrare la festa più divertente dell’anno con musica e balli. Quest’anno l’appuntamento con i festeggiamenti va dal 20 al 25 febbraio. Si organizza anche un concorso per gruppi mascherati: i migliori costumi e i più divertenti verranno premiati la sera del Martedì Grasso.

In provincia di Ascoli Piceno, altre manifestazioni imperidibili sono quelle di Castignano, con la tradizionale sfilata de “li Moccule”, lanterne luminose multicolori realizzate dagli artigiani locali e accese in un falò, e Acquasanta Terme, con i festeggiamenti e le sfilate nelle frazioni di Pozza e Umito il 22 febbraio, con le caratteristiche maschere degli Zanni e musica popolare.

El Carnevalò ad Ancona

Infine, ad Ancona, nel capoluogo di regione si festeggia con “El carnevalò”, una parola in dialetto anconetano che rappresenta la tradizionale parata e sfilata di maschere nel centro storico della città, giunto alla XXIII edizione. Le più belle maschere di carnevale saranno in piazza, per una manifestazione che ogni anno raduna migliaia di persone e che si svolge solitamente dopo il Marted Grasso. L’appuntamento quest’anno sarà infatti nei giorni di sabato 29 febbraio e domenica 1° marzo. Lo spettacolo clou del Carnevalò di Ancona sarà Madame Operà, la grande dama, alta quasi 4 metri, con una preziosa gonna in stile barocco larga circa 3 metri, realizzata con una struttura su ruote radiocomandata, che rotuerà su se stessa com una grand carillon e all’interno ospiterà una cantante lirica professionista che si esibirà cantando.

Per ulteriori informazioni sulle feste di Carnevale 2020 nelle Marche: www.destinazionemarche.it/idea-weekend-festeggiare-il-carnevale-nelle-marche

Leggi anche –> Carnevale 2020 in Europa: le feste più belle

Carnevale di Fano (Pagina Facebook)