Home Meteo Meteo, arriva l’ultimo giorno più caldo dell’estate 2019

Meteo, arriva l’ultimo giorno più caldo dell’estate 2019

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:25
CONDIVIDI

meteo italia agosto

Meteo previsioni weekend 10-11 agosto: le temperature e le giornate più calde dell’estate 2019

Luglio ha stracciato il record di giugno e si è aggiudicato il titolo di mese più caldo di sempre. Negli ultimi 140 anni, ossia da quando sono iniziate le misurazioni delle temperature, non è mai stato infatti così caldo nel mondo. E ce ne siamo accorti tutti con temperature sempre più bollenti nei giorni di luglio in Italia. La speranza è che agosto 2019 non sia altrettanto torrido: le previsioni meteo però ci avvertono che sta per arrivare una ondata di caldo africano con temperature a 40 gradi in molte regioni d’Italia e città con il bollino rosso.

Agosto 2019 dopo l’ondata di caldo africano continuerà con una maggiore instabilità. La speranza è che le temperature rientrino nella norma e non si mantengano come successo a luglio 1,4 gradi al di sopra della media. A quanto pare rientreranno per l’inverno che sarà al contrario davvero gelido secondo le ultime indicazioni (qui le previsioni meteo per l’inverno 2019/20).

Il giorno più caldo di agosto 2019

In ogni mese dell’estate 2019 c’è stata almeno un’intensa ondata di caldo africano. Anche ad agosto avverrà. L’anticiclone sub sahariano si espanderà e coinvolgerà la Spagna, parte della Francia, l’Italia e la Grecia. Sarà un’ondata breve, durerà qualche giorno, ma estremamente forte con temperature che toccheranno i 40 gradi e oltre. Alti i valori di umidità, ovvero l’afa renderà l’aria ancora più irrespirabile. Minime intorno ai 24 gradi il che significa notti tropicali. Un quadro allarmante, ma fortunatamente è l’ultima ondata di caldo africano così intenso di tutta l’estate 2019. 

Dopo questa ondata il tempo di agosto diventerà fortemente instabile con possibili burrasche. Ci saranno anche molti giorni di sole e caldo estivo, ma senza eccessi.

Quando arriva e quanto dura il super caldo di agosto

L’ondata di caldo inizierà giovedì 8 agosto. Mentre parte dell’Italia se la vedrà con i temporali, alcune regioni del Sud – aree meridionali della Sardegna e zone interne della Sicilia – vedranno un intensificarsi del caldo. Venerdì il caldo insisterà ma sarà un po’ attenuato, poi da sabato scoppierà. Infatti lo spostamento della Bassa Pressione dalla Gran Bretagna alla Spagna farà muovere le masse d’aria bollente. Così dal sub-sahara il caldo raggiungerà la Sardegna, la Sicilia, tutto il Sud e il Centro Italia.

La giornata più calda dell’estate 2019 sarà domenica 11 agosto quando l’anticiclone sarà nella sua massima espansione. L’aria sarà rovente e le temperature nelle zone interne della Pianura Padana, della Sardegna e della Sicilia saranno intorno ai 42 gradi. Anche in Umbria il caldo sarà fortissimo con valori intorno ai 40 gradi. Bollente nelle grandi città: Firenze, Bologna e Roma faranno registrare 38 gradi. Ferrara, Rovigo, Verona e Padova saranno intorno ai 39 gradi. Dove non salirà il termometro sarà l’afa a far percepire temperature maggiori come a Bari dove la colonnina di mercurio si fermerà a 37 gradi, ma l’afa farà percepire 40 gradi.

Lunedì 12 agosto il caldo sarà ancora molto intenso, ma ci avviamo verso un indebolimento dell’anticiclone africano. Nei giorni successivi infatti l’alta Pressione diminuirà e i valori si porteranno su temperature decisamente più adeguate.

CONDIVIDI
Articolo precedenteTotò nella luna: trama, cast e curiosità sul film di Steno
Articolo successivoNoemi Garofalo: chi era l’ex compagna di Claudio Villa e madre di Manuela
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.