Home Meteo Meteo inverno 2019/20: i motivi perché sarà freddissimo

Meteo inverno 2019/20: i motivi perché sarà freddissimo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:38
CONDIVIDI

freddo gennaio 2019

Previsioni meteo inverno 2019/20. Le prime tendenze indicano una stagione gelida in Italia: ecco perché

Sarà un inverno davvero gelido quello prossimo 2019/2020 secondo le prime proiezioni degli esperti del meteo. Mancano ancora molti mesi, quindi quelle che circolano ora sono sole delle tendenze, ma si basano su elementi reali e probabili. Dopo un’estate calda e con incursioni bollenti provenienti dall’Africa, l’inverno che ci aspetta in Italia dovrebbe essere di base molto freddo con ondate gelide provenienti dalla Russia.

Il clima sta purtroppo inesorabilmente cambiando e alcuni effetti del Global Warming li abbiamo visti queste estate con un’anticiclone Africano che non trovando più barriere e riesce ad espandersi fino al Polo, investendo Parigi. La capitale francese nella sua storia ha visto solo una volta i termometri toccare i 40 gradi, nel 1947, Invece quest’estate per ben 2 volte a Parigi le temperature hanno toccato i 43 gradi. Insomma, le tendenze meteo per l’inverno 2019/20 saranno anche allarmiste, ma forse qualcosa ci azzeccano, come si suol dire.

Meteo inverno 2019/20: sarà freddissimo, ecco perché

Nelle prime tendenze per l‘inverno 2019/20 si considera come motivo principale per la previsione di una stagione gelida e freddissima, la presenza della Nina, ossia il raffreddamento anomalo delle acque superficiali del Pacifico. Questo fenomeno, opposto al Nino, porta un abbassamento delle temperature su una larga porzione della Terra. In Australia, in ndonesia e nelle Filippine aumentano le precipitazioni, diminuiscono invece le piogge sugli Stati Uniti affacciati sul Golfo del Messico; aumentano gli uragani sull’Atlantico e diminuiscono quelli sul Pacifico.

Ma le conseguenze sono a effetto domino e arrivano anche in Italia dove tendenzialmente quando c’è la Nina diminuiscono le temperature e aumentano le precipitazioni.
Altro elemento è l’attività solare che è in fase calante; infine la corrente del Golfo che per via del riscaldamento globale risulta più debole e che potrebbe influenzare in negativo il clima delle regioni settentrionali.

Tutto ciò potrebbe portare verosimilmente ad un inverno molto rigido soprattutto al Nord e al Centro, ma tutta l’Italia dovrebbe essere investita dal freddo. Le condizioni sono un po’ quelle dell’inverno 2012 quando la neve fece capolino ovunque. Ma più gelide e con maggiori precipitazioni. Insomma, di neve quest’inverno ne dovremmo vedere davvero molta

CONDIVIDI
Articolo precedenteAzouz Marzouk: “Rosa e Olindo sono innocenti, so chi ha ucciso la mia famiglia”
Articolo successivoOlindo Romano, chi è: età e vita privata dell’assassino di Erba
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.