Inter, Icardi punta i piedi: “Resto fermo 2 anni e prendo lo stipendio”

Icardi Inter
Mauro Icardi deciso verso il muro contro muro con l’Inter © Getty Images

Mauro Icardi è pronto a scontrarsi frontalmente con l’Inter ed a rifiutare qualsiasi destinazione. ‘La Repubblica’ gli attribuisce una frase molto dura.

Il rapporto Icardi Inter si è rotto già da tempo, e non accenna a migliorare. Il calciatore si è aggregato al ritiro estivo dei nerazzurri a Lugano, ma non seguirà poi la squadra in partenza verso l’Asia per giocare la International Champions Cup 2019. L’attaccante argentino resterà al centro tecnico della Pinetina per allenarsi da solo assieme ad un preparatore atletico messogli a disposizione dalla società. La prospettiva di vivere da separato in casa non spaventa però il calciatore, che nemmeno pare curarsi del fatto che l’allenatore Antonio Conte e l’ad dell’Inter, Beppe Marotta, lo abbiano scaricato. Così come non hanno colto nel segno le parole del nuovo capitano, Samir Handanovic, il quale ha fermamente condannato ogni atteggiamento di egoismo nello spogliatoio. Il quotidiano ‘La Repubblica’ informa che Icardi potrebbe decidere di rifiutare qualsiasi offerta per cambiare maglia, con l’intenzione di restare fermo per due anni (quelli che gli mancano prima della scadenza contrattuale, n.d.r.) e percepire comunque lo stipendio.

LEGGI ANCHE –> Mihajlovic, il laziale Acerbi: “Fregatene di quello che hai” – FOTO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Icardi s’impunta: “Sto fermo 2 anni a prendere i soldi”, afferma ‘La Repubblica’

Poi a scadenza raggiunta il sudamericano andrebbe via verso una destinazione di sua scelta, il tutto senza che l’Inter possa percepire un solo euro. Un pensiero che, ‘La Repubblica’ dice, Maurito avrebbe fatto ad alcuni amici. Per adesso comunque si continua a parlare di Juventus e di Napoli, mentre nessuna squadra dall’estero lo starebbe cercando. Più verosimilmente si tratterebbe di una provocazione. Difatti il compromesso di non scendere in campo da qui fino al 2021 nonostante i 9 milioni e passa di ingaggio garantiti sembra essere un qualcosa di troppo grosso per poter essere messo in pratica dal giocatore e dalla sua moglie-manager, Wanda Nara.

LEGGI ANCHE –> Ilaria D’Amico incinta, ecco perché Buffon è tornato in Italia