Home News Taylor Mega, altro scontro con Mughini: parole grosse in studio

Taylor Mega, altro scontro con Mughini: parole grosse in studio

CONDIVIDI
Taylor Mega Giampiero Mughini
Scontro in studio fra Taylor Mega e Giampiero Mughini

Fra Taylor Mega e Giampiero Mughini non c’è stato nessun chiarimento faccia a faccia a ‘Live – Non è la D’Urso’. Anzi, le cose sono decisamente peggiorate.

Nei giorni scorsi Taylor Mega e Giampiero Mughini erano stati protagonisti di un botta e risposta infuocato a distanza. Ma nella seconda puntata di ‘Live – Non è la D’Urso’ i due hanno avuto modo di confrontarsi faccia a faccia in studio. E nemmeno stavolta sono volate parole tenere tra il giornalista siciliano e la influencer. Anzi, i toni usati sono stati decisamente al di sopra delle righe. La 25enne originaria della provincia di Udine ricorda al 77enne di Catania di essere a capo di una linea di abbigliamento che promuove bikini. Ma i toni utilizzati dall’ex naufraga de ‘L’Isola dei Famosi’ non sono affatto piaciuti ad altri ospiti presenti, come Giovanni Ciacci e Roberto Alessi. Entrambi hanno stigmatizzato il comportamento ritenuto per nulla educato di Taylor Mega, invitando al contempo le altre ragazze che come lei vogliono provare a diventare famose intraprendendo la carriera di influencer a non trascurare anche aspetti più importanti.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Taylor Mega, lo studio si schiera con Mughini

“Non siate mediocri, ricordate anche di riservare uno spazio importante alla cultura”, ha affermato Ciacci. Ma Taylor non ha alcuna intenzione di deporre le armi ed ancora una volta si scaglia contro Giampiero Mughini. “Hai scritto un articolo sulle influencer del quale non ha parlato nessuno. La mia replica invece è stata ripresa da tutti”. Alessi però la contrasta così: “Mughini è in televisione da 60 anni e non certo grazie a te. Dovresti portare maggiore rispetto per una persona più grande e più colta di te”. E poi la incalza anche Ciacci: “Come mai voi influencer non promuovete mai un libro, uno spettacolo teatrale o qualsiasi cosa abbia a che fare con la cultura? Sarebbe bello”.

“Quella parola non era rivolta a lei”

Scende in campo anche la padrona di casa, Barbara D’Urso, la quale invita Mughini a chiedere scusa. Nel suo articolo infatti il giornalista aveva utilizzato il termine “putt*nelle”. Lui però si rifiuta e spiega anche il perché: “Tale parola intendeva fare da riferimento ad un certo parametro femminile, non era rivolto a questa signorina”. Queste le parole da lui scritte e pubblicate su Dagospia. “Ho il sospetto che sia una sorta di trabocchetto semantico. Chi diavolo siano questi e queste “influencer” io non ne ho la più pallida idea. Ai nostri tempi c’erano foto cento volte meno attizzanti. Pose di fanciulle di cui avrei detto allora che erano delle “putt*nelle” molto invitanti”.