CONDIVIDI
Baia delle Zagare, Mattinata, Gargano (iStock)

Spiagge da non perdere in Puglia: le più belle dove andare al mare per l’estate 2018.

Manca pochissimo all’inizio dell’estate 2018, anche se già abbiamo avuto delle giornate di clima estivo. In vista delle vacanze vi abbiamo segnalato diverse spiagge bellissime dove trascorrere le vostre giornate al mare, crogiolandovi sotto il sole e tuffandovi in acque limpide e azzurre. L’Italia con i suoi quasi 8mila km di coste offre una incredibile varietà di spiagge, grandi e piccole, sabbiose e rocciose, con una biodiversità e una bellezza paesaggistica straordinarie.

Per le vostre vacanze al mare vi abbiamo segnalato le 15 spiagge italiane più belle e le spiagge da non perdere in Salento. Qui invece vogliamo proporvi le spiagge più belle della Puglia, in genere, includendo anche quelle al di fuori della penisola Salentina.

Spiagge da non perdere in Puglia: dove andare

La Puglia è una regione bellissima, con paesaggi a perdita d’occhio di coste selvagge, uliveti, città e borghi storici, santuari, torri di avvistamento sul mare e promontori spettacolari come il Gargano. Scopriamo insieme le spiagge da non perdere in Puglia l’estate 2018.

Baia delle Zagare

Baia delle Zagare o dei Mergoli, Mattinata (iStock)

Lungo la costa del Gargano, nella zona meridionale compresa nel territorio di Mattinata, si affaccia la spettacolare Baia delle Zagare, chiamata anche Baia dei Mergoli. Qui si aprono due lunghe spiagge di ghiaia bianca, divise da un costone roccioso davanti al quale si stagliano sul mare, a pochi metri dalla riva, i Faraglioni di Puglia, chiamati Arco di Diomede e Le Forbici. Entrambe le spiagge sono conosciute con il nome di Spiaggia dei Faraglioni e sono servite da stabilimenti balneari. Si tratta di una delle baie più famose del Gargano, utilizzata spesso come immagine simbolo e cartolina della costa. Oltre alle due spiagge divise dal costone roccioso, c’è anche una terza spiaggia più a nord, più piccola e accessibile solo via mare. Il nome Baia dei Mergoli è dovuto alla presenza di merli e passeri che popolano il vallone che si apre alle spalle della baia e le falesie. Mentre il nome Baia delle Zagare viene dall’omonimo fiore degli aranceti della zona. La baia è servita da hotel e resort.

Torre Sant’Andrea

Bastimento di Torre Sant’Andrea, Melendugno (Freddyballo, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

la splendida costa rocciosa di Torre Sant’Andrea è una delle località delle Marine di Melendugno, nella parte settentrionale del Salento adriatico. La costa qui è caratterizzata da spettacolari faraglioni di falesia bianca, archi, grotte e piscine naturali che si aprono nel mare turchese e azzurro. Un autentico spettacolo per la vista e un posto da sogno per il bagno. Sulla costa alta e rocciosa si aprono piccole spiagge e una piattaforma naturale di pietra, dove prendere il sole e tuffarsi in mare. Al largo della spiaggia sorge lo Scoglio il Tafaluro e poco più a nord il Faro di Torre Sant’Andrea. La zona è di una bellezza paesaggistica straordinaria. Poco più a nord, in località Roca Vecchia si trova poi la spettacolare piscina naturale della Grotta della Poesia.

Polignano a Mare

Puglia, Polignano a Mare (IStock)

Il Polignano a Mare è famosa per il suo centro abitato di case bianche sulla roccia a strapiombo sul mare, sul litorale a sud di Bari. La costa è molto alta, con terrazze sul mare, dove si affacciano passeggiate, bar e ristoranti sono punti panoramici da togliere il fiato. A Polignano si va al mare a Lama Monachile, la spiaggia cittadina con un’arenile di sabbia e sassi situato in fondo ad una insenatura dove l’acqua è limpida e blu. Sopra la spiaggia passa l’antico ponte romano della Via Traiana, una variante della Via Appia. Nelle vicinanze si trova la famosa Grotta Palazzese che ospita un ristorante con una spettacolare vista sul mare. Un luogo incredibilmente romantico.

Punta Prosciutto

Punta Prosciutto

Frazione a nord del comune di Porto Cesareo, al confine con Torre Colimena, Punta Prosciutto è forse una delle spiagge più belle di tutto il Salento ionico e non solo. La spiaggia si affaccia su un’ampia baia di sabbia soffice e bianchissima, bagnata da un mare favoloso, trasparentissimo e turchese, dal fondale basso, con la presenza qua e là di rocce sul fondale. La sabbia ha infinite sfumature dall’ocra al rosa e si alza subito in dune naturali secolari ricoperte dalla rigogliosa macchia mediterranea. Qui si trovano ampi tratti liberi e zone con stabilimenti balneari, dotate di tutti i servizi. Punta Prosciutto è considerata una delle dieci spiagge più belle al mondo ed è compresa nel Parco Palude del Conte. Alle sue spalle si alzano dune secolari.

Marina di Mancaversa

Marina di Mancaversa

Marina di Mancaversa è una frazione del comune di Taviano che si trova a sud di Gallipoli, sul litorale del Salento Ionico, poco più a sud di Punta Pizzo e del Parco regionale dell’Isola di Sant’Andrea. La acque del suo mare sono limpide e cristalline, la costa frastagliata, con spiagge di sabbia che si aprono tra le rocce di basse scogliere. La zona è circondata dalla macchia mediterranea. Il mare qui è l’ideale le per le immersioni. La costa è allo tesso tempo libera e selvaggia, ma ben servita, con bar e ristoranti.

Rodi Garganico

Rodi Garganico (Giuseppe Phoenix, pubblico dominio, Wikipedia)

Rodi Garganico è un’alta bellissima spiaggia del Mar Adriatico, situata lungo il promontorio del Gargano. Ha un ampio litorale sabbioso e fa parte del Parco nazionale del Gargano. Il centro abitato di casette bianche sorge a sua volta su un piccolo promontorio roccioso, che divide in due la spiaggia, creando un effetto suggestivo.

Campomarino

Le dune di Campomarino (Marek93, CC-BY-SA-3.0)

Sulla costa settentrionale del Salento ionico, a sud di Taranto, si trova la località di Campomarino, frazione del comune di Maruggio, dotata di porto turistico e caratterizzata dalle sue dune spettacolari, ricoperte dalla vegetazione mediterranea. Qui, nei giorni di bel tempo il panorama è stupendo, con la vista che spazia dalle più alte della Sila, proseguendo per il massiccio del Pollino, in Calabria, fino ad arrivare a Porto Cesareo e alla Città Vecchia di Gallipoli. Purtroppo, le dune sono state oggetto di speculazione edilizia e hanno perso molto del loro fascino. Per questo motivo da qualche anno è stato creato il “Parco delle dune di Campomarino”.

Marina di Pescoluse

Marina di Pescoluse, Salento ionico (iStock)

Scendendo lungo la costa, invece, troviamo Marina di Pescoluse, nell’estremità meridionale della penisola salentina, non lontano da Leuca. La spiaggia di Pescoluse è rinomata per il suo arenile selvaggio e incontaminato, di sabbia bianca e finissima, bagnato da acque dal fondale basso, color turchese intenso, limpidissime, che ricordano quelle delle Maldive. Tanto che la località è stata chiamata Le Maldive del Salento. La spiaggia è circondata dalla macchia mediterranea e qua e là sorge qualche scoglio e tratto roccioso.

Torre Lapillo

Torre Lapillo (Yellow.Cat, CC BY 2.0, Wikicommons)

Sempre nel comune di Porto Cesareo, più a sud-est di Punta Prosciutto,  troviamo la splendida baia di Torre Lapillo, che prende il nome dall’omonima torre di avvistamento del XVI secolo, detta anche Torre di San Tommaso. La baia forma un’ampia mezzaluna dove si affaccia una lunga spiaggia di sabbia bianca servita da numerosi stabilimenti balneari, bar e ristoranti, ma dotata anche di tratti liberi. Nelle immediate vicinanze si trovano hotel, case in affitto e b&b. Il fondale marino è basso e trasparente, con colori che vanno dal turchese chiaro all’azzurro e al blu intenso. La spiaggia è molto amata dai turisti inglesi.

Marina di Ginosa

Marina di Ginosa (urskalberer, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

La spiaggia si Marina di Ginosa si trovain provincia di Taranto, al confine con la Basilicata. La spiaggia è un lungo arenile sabbioso di 7 km, protetto alle spalle da diverse pinete, dove trovare ombra e fresco A Marina di Ginosa si può scegliere tra spiagge libere o attrezzate. La differenza sta nella tipologia di vacanza che desiderate: nelle zone più attrezzate il caos è maggiore e, soprattutto a luglio e agosto, molti giovani vengono qui per divertirsi e scatenarsi nella movida pugliese.

Altri suggerimenti per le vacanze estive in Puglia:

A cura di Valeria Bellagamba