CONDIVIDI

fabrizio frizzi

Fabrizio Frizzi, a quasi 2 mesi dalla sua morte ecco l’eredità che ha lasciato a tutti i suoi fan, alla moglie e alla figlia

Fabrizio Frizzi continua a far parlare di sé, a quasi 2 mesi dalla sua morte. Il popolare conduttore de “L’eredità” una eredità l’ha lasciata davvero, ed è quella del grande affetto che lo circonda da quando, il 26 marzo di quest’anno, è venuto a mancare per una grave patologia cerebrale. Fabrizio Frizzi ha lasciato un grande vuoto in tutti quelli che gli volevano bene, compresi quelli che non l’avevano mai conosciuto se non in tv, con la sua proverbiale giovialità e quel senso di sicurezza che trasmetteva a tutti coloro che venivano a contatto con la sua personalità debordante. Tanto che dopo la morte di Frizzi si sono moltiplicati i messaggi di cordoglio di amici, colleghi e semplici appassionati. Tanto affetto, tanto rispetto per un presentatore che ha fatto la storia della televisione italiana degli ultimi 20 anni, tanto da essere ricordato da chiunque per i suoi programmi tv, da “Scommettiamo che” (che proprio in questi giorni ripartirà con una veste totalmente rinnovata) fino ad arrivare a “L’eredità”, il programma a cui ha legato il suo nome negli ultimi istanti della sua carriera e della sua vita. Gli unici – imbecilli – che non hanno rispettato la morte di Fabrizio Frizzi sono stati alcuni vegani, che hanno festeggiato l’evento soltanto in quanto Frizzi presentava Telethon, manifestazione odiata da chi difende i diritti degli animali. Una mancanza di tatto enorme, che ha lasciato tutti davvero senza parole.

Fabrizio Frizzi a un mese e mezzo dalla sua morte: continuano i tributi

Fabrizio Frizzi morto

E così, mentre sua moglie Carlotta Mantovan sembra ritrovare pian piano il sorriso, Fabrizio Frizzi è sempre presente, vivo nelle case degli italiani che ancora non lo hanno dimenticato. Basta guardare le sue pagine social, che ancora oggi a distanza di oltre 40 giorni sono inondate di messaggi di cordoglio per non dimenticare un amico di tutti gli italiani andato via troppo presto. Qualche giorno fa è venuta fuori la notizia secondo cui Frizzi era rimasto molto deluso da un collega che gli stava “fregando” il posto, ma il nome di questo conduttore non è stato reso noto. Nel frattempo si moltiplicano i tributi. Addirittura a San Giovanni Rotondo è nata una proposta per dedicare una statua a Fabrizio Frizzi. Proprio nel paese di Padre Pio, proprio in un luogo così importante. Fabrizio ne sarebbe orgoglioso, così come sarebbe orgoglioso di vedere quanto di buono ha seminato nella sua vita. Siamo sicuri che, dopo aver visto quanto gli vogliamo bene, starà senz’altro riposando in pace.