CONDIVIDI
festa della mamma 2018
Festa della Mamma (iStock)

Festa della Mamma 2018: la data, le origini, la storia e il significato. Si avvicina la festa dedicata a tutte le mamme. Come da tradizione si festeggia la seconda domenica di maggio, quest’anno il 13 maggio.

Una delle celebrazioni più sentite tra le tante giornate dedicate che affollano il calendario è sicuramente la Festa della Mamma, amata dai bambini e dalle mamme di tutto il mondo.

Con la Festa della Mamma si celebrano le madri e il loro ruolo fondamentale nella società, nel mettere al mondo bambini, crescerli ed educarli per farne gli adulti di domani. La funzione delle mamme è importantissima, il loro lavoro non sempre adeguatamente riconosciuto, per questo motivo è più che giusto festeggiarle, anzi andrebbe fatto tutti i giorni.

Le mamme sono poi celebrate da artisti, musicisti, poeti, romanzieri cantautori. Quello della maternità è da sempre un tema universale

festa della mamma 2018

Festa della Mamma 2018: origini e storia

Le mamme sono celebrate in tutto il mondo, in periodi diversi dell’anno, e si può affermare che la Festa della mamma abbia origini antiche, risalenti probabilmente ai culti delle divinità simbolo della maternità. Certo lo spirito della festa era molto diverso da quello di oggi, che possiamo invece ricollegare alla figura di Maria, madre di Gesù, la prima madre venerata in quanto tale nella storia. Maria è da sempre il simbolo della maternità, dell’amore, del coraggio, della dedizione e della compassione.

In epoca moderna in Italia una prima celebrazione delle mamme risale alla Giornata nazionale della Madre e del Fanciullo che si tenne il 24 dicembre 1933, quando nell’ambito della politica della famiglia del governo fascista furono premiate le madri più prolifiche d’Italia. La data fu scelta proprio in concomitanza con il Natale. Va detto, tuttavia, che si trattava di una celebrazione molto diversa da come intendiamo la mamma oggi e che aveva finalità diverse: quello di incoraggiare le nascite in Italia, attraverso premi e incentivi. Anche se la grande povertà dell’epoca non fece aumentare la popolazione come avrebbe desiderato il regime fascista. Inoltre questa ricorrenza si celebrava una tantum, dunque non aveva quelle caratteristiche che ha oggi la festa della mamma.

Eppure era già un riconoscimento del ruolo sociale delle madri, seppure in un contesto del tutto particolare.

La Festa della Mamma vera e propria, come la celebriamo oggi, nasce invece in Italia negli Anni Cinquanta, in un’epoca di grandi cambiamenti per il nostro Paese, la lenta uscita dalle macerie e dagli orrori della guerra e l’avvio verso una società nuova e un’economia industriale. Anche nelle neonata Repubblica italiana era importante riconoscere il ruolo della madre.

festa della mamma 2018
Viaggio con i bambini (iStock)

In Italia la moderna Festa della Mamma nasce a metà degli Anni Cinquanta in due occasioni: una legata a motivi commerciali e l’altra invece a motivi religiosi.

La festa commerciale nacque nel 1956 quando il senatore e sindaco di Bordighera, Raul Zaccari, organizzò la prima Festa della Mamma al Teatro Zeni di Bordighera, in collaborazione con Giacomo Pallanca, presidente dell’Ente Fiera del Fiore e della Pianta Ornamentale di Bordighera-Vallecrosia. In seguito la festa si svolse al Palazzo del Parco. L’occasione era quella di sponsorizzare le attività legate alla floricoltura e al commercio dei fiori del posto.

La festa religiosa, invece, risale al 1957 e fu ideata da don Otello Migliosi parroco di Tordibetto di Assisi. L’idea era quella di celebrare la mamma non nella sua veste sociale o biologica, ma per il suo valore religioso, soprattutto cristiano, ma anche interconfessionale. La madre come punto di incontro e di dialogo tra le varie culture. La festa si tenne il 12 maggio del 1957 e viene ancora celebrata nella parrocchia di Tordibetto, con importanti manifestazioni a carattere religioso e culturale. A Tordibetto, inoltre, si trova l’unico “Parco della Mamma” d’Italia.

Poi il 18 dicembre del 1958 ci fu presentato un disegno di legge per l’istituzione della Festa della Mamma, proprio da parte del senatore Raul Zaccari. L’iniziativa suscitò un dibattito sull’opportunità dell’istituzione di una festa dedicata alla mamma. La consuetudine, tuttavia, prese il sopravvento e la Festa della Mamma fu celebrata in tutta Italia. Inizialmente era festeggiata l’8 maggio, poi la festa fu spostata alla seconda domenica di maggio, con data variabile ogni anno.

La Festa della Mamma ormai è un’occasione irrinunciabile per tante famiglie italiane. Il carattere commerciale ha preso ampio spazio negli ultimi anni, ma rimane una festa molto sentita, soprattutto dai bambini. Sono proprio i bambini che per festeggiare la mamma le regalano disegni o lavoretti fatti a scuola. L’altra usanza è quela di recitare poesie dedicate alla mamma.

Una festa a cui nemmeno le mamme vogliono rinunciare.

Festa della Mamma nel mondo: le date

Come abbiamo detto, le mamme in Italia si festeggiano la seconda domenica di maggio, quindi quest’anno la festa sarà il 13 maggio.

Insieme all’Italia, festeggiano la mamma la seconda domenica di maggio i seguenti Paesi: Australia, Austria, Belgio, Brasile, Canada, Cile, Cina, Colombia, Cuba, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Ecuador, Estonia, Filippine, Finlandia, Germania, Grecia, Hong Kong, Islanda, Lettonia, Malta, Malaysia, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Perù, Porto Rico, Singapore, Slovacchia, Stati Uniti, Svizzera, SudAfrica, Taiwan, Turchia, Ucraina, Uruguay, Venezuela, Nigeria, Giappone.

Altri Paesi del mondo festeggiano la mamma in altre date:

  • Seconda domenica di febbraio: Norvegia
  • febbraio (30 Shevat): Israele
  • 3 marzo: Georgia
  • 8 marzo: Bosnia ed Erzegovina, Serbia, Montenegro, Macedonia, Albania, Bulgaria, Romania
  • quarta domenica di quaresima (fra il 1° marzo e il 4 aprile): Irlanda, Regno Unito
  • 15 marzo: San Marino
  • 21 marzo: Arabia Saudita, Palestina, Bahrein, Egitto, Libano, Siria, Palau, Giordania, Kuwait, Emirati Arabi, Yemen, Libia, Iraq
  • 25 marzo: Slovenia
  • 7 aprile: Armenia
  • aprile/maggio (mese di Baishak): Nepal
  • Prima domenica di maggio: Angola, Ungheria, Lituania, Portogallo, Spagna
  • 8 maggio: Corea del Sud
  • 10 maggio: El Salvador, Guatemala, India, Messico, Oman, Pakistan, Qatar
  • 15 maggio: Paraguay
  • 26 maggio: Polonia
  • 27 maggio: Bolivia
  • 30 maggio: Nicaragua
  • Ultima domenica di maggio: Repubblica Dominicana, Haiti, Francia, Marocco, Svezia
  • 26 giugno: Kenya
  • 12 agosto: Thailandia
  • 15 agosto: Costa Rica
  • 14 ottobre: Bielorussia
  • Terza domenica di ottobre: Argentina
  • Ultima domenica di novembre: Russia
  • 8 dicembre: Panama
  • 22 dicembre: Indonesia

Altro sulla Festa della Mamma 2018:

A cura di Valeria Bellagamba