ViaggiNews

Salento a Settembre 5 itinerari per godersi il sud della Puglia fuori stagione

venerdì, 15 settembre 2017

Torre dell’Orso, Melendugno, Salento (Pixabay)

Il Salento a settembre è la vacanza perfetta. Se la bellissima regione della Puglia è affollata fino all’inverosimile nei mesi centrali dell’estate, con una quantità di turisti tale da non lasciare libero nemmeno un angolino di spiaggia dove stendere un asciugamano, è nel mese di settembre, quando ancora il clima è pienamente estivo, che ci si può rilassare e si possono godere in pieno le fantastiche spiagge salentine delle coste ionica e adriatica. In questo periodo, poi, i prezzi delle strutture turistiche sono molto più abbordabili.

La regione offre paesaggi stupendi, molto vari, dalle coste ripide e rocciose alle spiagge di sabbia bianca e soffice, caraibica, senza dimenticare l’affascinante entroterra dove visitare uliveti e masserie storiche, molte adibite ad alberghi, resort di lusso, spa e ristoranti dove gustare le specialità culinarie del posto. La gastronomia qui è eccezionale, con tanti piatti e prodotti golosi, da provare assolutamente. La ricchezza del Salento sta anche nel suo patrimonio storico artistico, uno dei più importanti in Italia. Ricordiamo la città di Lecce, capoluogo del Salento, con il suo meraviglioso centro storico barocco, il borgo storico di Otranto, Gallipoli con il suo castello sul mare, poi le torri di avvistamento, le tantissime chiese e i paesini dell’entroterra che cutodiscono piccoli e grandi capolavori.

Insomma settembre è il mese perfetto per visitare queste zone. Le spiagge sono più libere, non c’è più il caldo torrido ed è piacevole anche visitare le città d’arte, i monumenti e l’entroterra. Qui vi proponiamo alcuni suggerimenti sugli itinerari da seguire.

Salento a settembre: 5 itinerari

Ecco 5 itinerari imperdibili per le vostre vacanze in Salento a settembre. Luoghi da scoprire tra coste, città ed entroterra.

Marine di Melendugno e costa adriatica

Torre Sant’Andrea, Melendugno, Salento (sergiopazzano iStock)

La zona delle Marine di Melendugno, sul Mare Adriatico, offre una costa di una bellezza straordinaria. Qui troviamo una costa rocciosa, più o meno alta, dove falesie bianche si gettano a picco sul mare turchese e azzurro formando baie, grotte e insenature spettacolari. Le baie sono segnate da suggestive torri di avvistamento e qua e là tra la costa rocciosa si aprono anche spiagge sabbiose. Tra le località imperdibili segnaliamo Torre Sant’Andrea, e appena più a nord Torre dell’Orso, con un’ampia spiaggia sabbiosa, e Roca Vecchia dove s trova la splendida Grotta della Poesia, una piscina naturale scavata nella costa rocciosa.

Maldive del Salento e costa ionica

Maldive del Salento (iStock)

Dalla parte opposta della penisola salentina, sul litorale ionico troviamo invece ampie spiagge sabbiose con dune e vegetazione mediterranea fin quasi sulla riva. La costa di Marina di Pescoluse, è stata soprannominata non a caso le Maldive del Salento per il mare dal l’acqua è trasparentissima, color turchese e azzurro, con fondali bassissimi di sabbia e roccia. La spiaggia è una distesa di sabbia bianca, rosa e dorata, con dune naturali. Più a nord trovate spiagge altrettanto belle, quelle di Torre Pali e Torre San Giovanni, risalendo fino a Torre Suda e Marina di Mancavera. Anche qui le baie sono segnate da suggestive torri di avvistamento.

Gallipoli e il castello

Gallipoli, Città Vecchia (Colar, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Al centro della costa ionica salentina si affaccia l’antica e bellissima città di Gallipoli, chiamata anche la Perla dello Ionio. Spicca per il suo borgo antico sul mare, un’isola dove sorge la città vecchia fortificata, con il castello Angioino e la Cattedrale barocca di Sant’Agata. Gallipoli è una meta turistica molto ambita e affollata fino all’inverosimile in estate. Settembre, dunque, è il mese perfetto per visitarla, passeggiare per le sue vie storiche, visitare i monumenti e rilassarsi sulle spiagge vicine.

Lecce e il barocco

Lecce, Piazza Duomo (iStock)

Se amate l’arte la tappa nella meravigliosa città di Lecce è d’obbligo. Il centro storico della città capoluogo del Salento è un autentico capolavoro del barocco, la ricchezza e la maestosità dei suoi monumenti vi farà lascerà pieni di stupore. Un vero e proprio tuffo nella bellezza di cui porterete sempre il ricordo. La parte più suggestiva della città è sicuramente Piazza Duomo, con la sontuosa Cattedrale di Santissima Maria Assunta e i palazzi storici che la circondano. A Lecce potete fermarvi a fare l’aperitivo in uno tanti locali con tavoli all’aperto.

Galatina, Galatone e l’entroterra

Galatina (foto Wikipedia)

Se il mare e le città storiche sono delle tappe immancabili del Salento anche l’entroterra con le sue distese di ulivi, le antiche fattorie e le masserie storiche merita assolutamente di essere visitato. Qui troviamo oltre ad un territorio di suggestiva bellezza e forti contrasti, molte città e cittadine ricche anch’esse di monumenti e chiese barocche. Segnaliamo soprattutto le città di Galatina e Galatone. A Galatina è da visitare la Basilica di Santa Caterina d’Alessandria, monumento nazionale nel 1870, con la facciata in stile romanico e l’interno gotico. A Galatone troviamo il bel Castello normanno di Fulcignano, XII-XIV secolo, di cui è rimasta la cinta muraria insieme al vano di ingresso con volta a crociera; e numerose chiese barocche.

VIDEO: Salento a settembre

Tags:

Altri Articoli Interessanti: