ViaggiNews

Borghi del Friuli Venezia Giulia da visitare in primavera

sabato, 22 aprile 2017

Borghi del Friuli Venezia Giulia: Venzone, Udine (Bjoertvedt, CC BY-SA 4.0, Wikicommons)

Vi portiamo alla scoperta di altri bellissimi borghi italiani da visitare in primavera. Prosegue la nostra rassegna regionale. Dopo Toscana, Marche, Abruzzo, Lazio, Umbria, Molise, vi proponiamo i borghi del Friuli Venezia Giulia, ideali per un viaggio o una gita di primavera.

Borghi del Friuli Venezia Giulia da vedere in primavera

Ecco i bellissimi borghi del Friuli Venezia Giulia da visitar in primavera. Per un weekend o una gita alla scoperta del bel territorio della regione.

Venzone

venzone borgo più bello d'italia

Venzone (iStock)

Cominciamo da Venzone che si è aggiudicato il riconoscimento di Borgo dei Borghi 2017 alla trasmissione tv Alle Falde del Kilimangiaro, che ha premiato i borghi più belli d’Italia. Venzone è uno splendido borgo di origine medievale, in provincia di Udine. Sorge vicino a Tolmezzo, sulle rive del Tagliamento ed è compreso nel Parco naturale delle Prealpi Giulie. Il bel paesaggio che lo circonda fa da cornice allo splendido borgo che ha conservato le mura dell’antica cittadina fortificata medievale, di cui è unico esempio rimasto nella regione. Per il pregio storico, artistico e architettonico, Venzone è monumento nazionale dal 1965. Purtroppo, il terribile terremoto del 1976 ha distrutto il suo centro storico, ma gli abitanti lo hanno ricostruito pietra su pietra, con la tecnica dell’anastilosi, riportandolo allo splendore originale. Uno degli esempi più straordinari di restauro architettonico e artistico, un simbolo per l’Italia ferita dal terremoto. Da visitare il bel Palazzo del municipio, in stile gotico-veneziano, e lo splendido Duomo di Sant’Andrea, risalente al Trecento. Una curiosità imperdibile del posto sono le Mummie di Venzone, conservate in un edificio vicino al Duomo e risalenti ad un’epoca compresa tra il XIV e il XIX secolo. Le mummie si sono formate naturalmente, per la presenza di condizioni ambientali favorevoli. Rappresentano un’attrattiva da molo tempo. Perfino Napoleone volle vederle nel 1807.

Sesto al Reghena

Sesto al Reghena (Ziegler175, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

Un altro bellissimo e imperdibile borgo del Friuli Venezia Giulia è quello di Sesto al Reghena, in provincia di Pordenone. Il borgo sorge al confine con la provincia di Venezia ed è un autentico scrigno di opere d’arte. Di origini romane, fondato nel 2. a.C. e chiamato Sextus perché situato a sei miglia da Iulia Concordia, la sua principale attrazione è la bellissima Abbazia di Santa Maria in Silvis. Fondata nel 730-735, venne successivamente fortificata e ampliata. Un bel torrione con porta dà accesso ad una corte dove sorgono il Palazzo del Municipio e l’Abbazia. La bella chiesa in stile romanico, alla quale si accede attraversando un vestibolo,  conserva magnifici affreschi del Quattrocento.

Polcenigo

Polcenigo (Dani 7C3, CC BY 3.0, Wikicommons)

Molto caratteristico è il borgo di Polcenigo, sempre in provincia di Pordenone. Fa parte della rete dei borghi più belli d’Italia e sorge su due sorgenti, quelle del Gorgazzo, dalle stupende acque color azzurro e smeraldo, e quelle del fiume Levenza, dette anche della Santissima. Il torrente Gorgazzo attraversa alcune zone e costeggia alcune vie del paese creando un suggestivo effetto pittoresco. Il territorio di Polcenigo è di elevato pregio naturalistico, grazie alla presenza delle sorgenti che lo rendono verde e rigoglioso. Qui troviamo il bel Parco di San Floriano,  il Bosco del Cansiglio, condiviso con il vicino Veneto, e l’area paludosa a archeologica di Palù di Livenza, uno dei 111 siti palafitticolo preistorici vicini alle Alpi riconosciuti Patrimonio dell’Umanità Unesco.

Cordovado

Cordovado (Teopmat, CC BY-SA 4.0, Wikipedia)

Cordovado, in provincia di Pordenone, è uno splendido borgo fortificato. Fa parte della rete dei borghi più belli d’Italia. Si trova al confine con il Veneto, vicino a Portogruaro. Ha una storia antica e molto ricca. Il paese ospita numerosi palazzi e chiese di pregio architettonico. Da vedere l’antica Pieve del Duomo di Sant’Andrea del XV secolo, il Santuario della Madonna delle Grazie del XVII secolo, le torri lungo le mura, il Palazzo Municipale, Palazzo del Capitano, Palazzo Agricola, Palazzo Beccari-Noris e i Palazzi Cecchini, Mainardi e Marzin.

Gradisca d’Isonzo

Fortezza di Gradisca d0Isonzo (TripAdvisor)

Gradisca d’Isonzo sorge sulle rive dell’omonimo fiume, in provincia di Gorizia. È una vera e propria cittadina e si caratterizza per lo stile tipicamente veneziano dei palazzi del centro storico. Tra i monumenti spicca la Fortezza di Gradisca, risalente al 1176 e poi fortificata dalla Serenissima. Da vedere il Duomo dedicato ai Santi Pietro e Paolo, di origine medievale e poi rifatto nel XVIII secolo in stile barocco. Belli anche i palazzi del centro storico e la Loggia dei mercanti. In Piazza Unità d’Italia, di fronte al teatro comunale, sorge il Monumento alla Redenzione, con una colonna sormontata dal Leone di San Marco in bronzo.

Valvasone

Valvasone, Castello (Sebi1, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Il pittoresco borgo di Valvasone sorge nei pressi del fiume Tagliamento, in provincia di Pordenone, non lontano dal capoluogo. Si tratta di un caratteristico borgo medievale che fa parte della rete dei borghi più belli d’Italia, dove spicca la parte centrale del Castello, dichiarato monumento nazionale. Qui si trovano g li edifici storici del borgo, attraversati da stradine e vicoli lastricati in pietra. Da vedere la bella chiesa del Santissimo Sacramento, in stile gotico e neogotico, e il Palazzo comunale.

VIDEO: Borghi del Friuli Venezia Giulia: Venzone

Tags:

Altri Articoli Interessanti: