ViaggiNews

I borghi della Toscana più belli da visitare in primavera

sabato, 1 aprile 2017

Borghi della Toscana: San Gimignano, vicolo (iStock)

La bella stagione si presta a visite e gite per campagne e borghi storici. La nostra bella Italia ha un’offerta incredibilmente ricca di paesini pittoreschi di antiche case in pietra e vicoli stretti, dove sia affacciano balconi e finestre pieni di fiori. Borghi sperduti nelle campagne, adagiati su colline, arrampicati su montagne o affacciati sul mare. Autentiche meraviglie che ci invidia tutto il mondo. Luoghi ideali da visitare in primavera, per una gita di un giorno o un weekend. Vi abbiamo proposto una rassegna di quelli più belli da visitare in primavera in tutta Italia. Ora vogliamo proporvi una selezione regione per regione. Cominciamo dalla Toscana.

Borghi della Toscana dove andare in primavera

La Toscana è senza dubbio una delle regioni più belle d’Italia e del mondo. Il suo territorio ricchissimo di belle campagne, città d’arte, monumenti, parchi naturali e aree protette, coste, isole e borghi storici, offre più di una occasione di visita. Qui vi proponiamo una selezione di borghi delle Toscana ideali per una visita in primavera.

San Gimignano

San Gimignano (iStock)

Con le sue torri che svettano dalla collina dove sorge, il borgo di San Gimignano è uno dei più belli della Toscana e uno dei più caratteristici al mondo. Un luogo rimasto quasi intatto dall’epoca medievale, con una cinta muraria e un centro storico perfettamente conservati e ben 13 torri, che anticamente erano molte di più, a conferirgli quel profilo inconfondibile. San Gimignano si riconosce subito e la bella campagna del senese che lo circonda gli conferisce un aspetto ancora più pittoresco. Un luogo da visitare in primavera, quando le antiche mura e i palazzi storici si riempiono dei colori e dei profumi dei fiori, quando è piacevole passeggiare per le vie e i vicoli del centro storico di questo borgo Patrimonio dell’Umanità Unesco.

Pitigliano

Pitigliano, Toscana (iStock)

Un altro borgo della Toscana dal profilo straordinario e inconfondibile Pitigliano. Sorge su una collina di tufo in Maremma, in provincia di Grosseto, vicino al Lago di Bolsena. Pitigliano ha un bellissimo centro storico, ricco di monumenti ed edifici di pregio. Oltre alle chiese cattoliche, tra gli edifici religiosi importanti ci sono la Sinagoga e il cimitero ebraico. Tra i palazzi segnaliamo Palazzo Orsini, inizialmente costruito come rocca trai secoli XI-XII, poi divenuto di proprietà della potente famiglia Orsini alla fine del XIII secolo e oggetto di ristrutturazioni.

Montemerano

Montemerano (Foto di Hurricane353. Licenza CC BY-SA 4.0 via Wikimedia Commons)

Nel comune di Marciano, sempre nella provincia di Grosseto, troviamo il bel borgo di Montemerano. Si tratta di un caratteristico borgo medievale con case in pietra, edificato nel XIII secolo.Un luogo con scorci davvero suggestivi, che in primavera, con i fiori alle finestre, diventano ancora più belli. Nel 2015 il sito americano BuzzFeed ha inserito Montemerano nell’elenco dei borghi italiani imperdibili. Il borgo si trova vicino alle Cascate del Mulino, le terme libere e all’aperto di Saturnia. Un motivo in più per venire da queste parti.

Bagno Vignoni

Bagno Vignoni (Flavio Vallenari, iStock)

Con la sua grande vasca al centro del paese, circondata da casolari e da un loggiato in pietra, Bagno Vignoni è uno dei borghi più spettacolari al mondo, immortalato in numerosi film. Il paese è frazione del comune di San Quirico d’Orcia, sulle colline della famosa valle toscana, e si trova vicino alla Via Francigena. Un borgo circondato dalla bellezza della natura, da luoghi della spiritualità e dove l’intervento urbanistico antico è avvenuto in armonia con l’ambiente. A Bagno Vignoni potete visitare il paese, contemplarne la bellezza e fare il bagno nella sua vasca centrale, di origine cinquecentesca, chiamata Piazza delle Sorgenti, dove sgorga una sorgente di acqua calda termale.

Anghiari

Anghiari (Hedda Gjerpen iStock)

Da visitare in primavera anche il borgo di Anghiari, arroccato sulle colline della Valtiberina toscana, in provincia di Arezzo. Deve la sua fama ad una storica battaglia del XV secolo, in cui si scontrarono fiorentini e milanesi e che fu dipinta da Leonardo Da Vinci. Il borgo di Anghiari ha possenti mura, torri e campanili che svettano sul suo orizzonte e stradine tortuose che si inerpicano per il suo centro storico, ricco di chiese e palazzi antichi. Un luogo da visitare per fare un tuffo indietro nel tempo. Da visitare anche il museo dedicato alla Battaglia di Anghiari.

Cetona

Cetona (Wikipedia)

Altro caratteristico borgo del senese è Cetona. Arrampicato su una collina, il borgo sorge vicino al confine con l’Umbria, non lontano da Città della Pieve e dal Lago Trasimeno. Le località della Toscana più vicine sono Chiusi e Chianciano Terme. Il paese si trova quindi in una delle zone più belle del Centro Italia. Oltre alle caratteristiche del borgo storico con case e chiese medievali, Cetona è importante per i reperti archeologici. Nel suo territorio, infatti, sono stati trovati antichi insediamenti risalenti all’età del rame e del bronzo, tra cui la Tomba della Lattaia. Molti di questi reperti sono conservati nel Museo civico per la preistoria ospitato nel Palazzo Comunale.

Borghi della Toscana: San Gimignano. VIDEO

Tags:

Altri Articoli Interessanti: