ViaggiNews

Guida della Spagna: cosa vedere nelle Asturie

lunedì, 20 febbraio 2017

Spiaggia vicoino Gijon, Asturie (iStock)

Guida della Spagna: Asturie. La Spagna offre una vastissima scelta di posti da visitare, tra città d’arte, spiagge, isole e aree naturali. E’ un Paese ricco di luoghi magnifici e sorprendenti, con una gran varietà di ambienti e paesaggi. Accanto alla Spagna più caliente e maggiormente conosciuta dei principali itinerari turistici (come Barcellona, Madrid, Siviglia, Granada, Ibiza, LLoret de Mar), troviamo zone selvagge, dai paesaggi incredibili, dove scoprire un altro tipo di Paese, diverso da quello a cui siamo abituati nel nostro immaginario, ma altrettanto stupefacente. Parliamo soprattutto del Nord della Spagna e delle zone atlantiche, come quelle bagnate dal Mar Cantabrico, nel Golfo di Biscaglia. Qui vogliamo portarvi nella spettacolare regione delle Asturie, con i suoi paesaggi naturali verdissimi, le montagne ripide, i laghi nascosti, le coste rocciose e le baie con spiagge vaste e solitarie. Un territorio delle meraviglie, con città d’arte e paesini abbarbicati sulla roccia.

Il Principato delle Asturie, questo il nome corretto della regione, è una comunità autonoma della Spagna settentrionale, composta da una sola provincia, il cui capoluogo è la città di Oviedo. Tradizionalmente l’erede al trono di Spagna è principe delle Asturie. Il territorio della regione si estende per circa 10mila chilometri quadrati ed è abitato da poco più di un milione di persone. Gli abitanti parlano spagnolo e asturiano.

Guida della Spagna: cosa vedere nelle Asturie

Le Asturie sono comprese tra la Cordigliera Cantabrica, parallela alla costa, e il Mar Cantabrico. Le sue montagne sono le più alte della Spagna e si elevano rapidamente con un breve tratto collinare, che le separa di appena una ventina di chilometri dal mare. La montagna più elevata della Cordigliera è il Picos de Europa, alto 2.648 metri. Le città principali sono Oviedo, capoluogo, e Gijón, la più popolosa. Qui di seguito vi riportiamo un elenco delle principali località da vedere nella regione.

Ribadesella

Spiaggia di Ribadesella, Asturie (iStock)

Ribadesella è una graziosa cittadina di mare, situata lungo la Costa Verde delle Asturie, alla foce del fiume Sella. E’ un porto di pesca e un’importante località balneare, con ampie spiagge sabbiose. Da vedere il centro storico con le piazze, le vie e le chiesette medievali. La zona intorno a Ribadesella è ricca di aree ricca di aree naturali e importanti zone archeologiche come grotte Cueva de Tito Bustillo e Cuevona de Ardines, dove ammirare pitture rupestri di 17.000 anni fa.

Gijón

Spiaggia di San Lorenzo, a Gijón, Assturie, Spagna (David Álvarez López, CC BY 2.0, Wikicommons)

Un importante centro delle Asturie è Gijón, la città più popolosa della regione e un importante centro culturale, oltre che porto marittimo e città industriale. Qui si sono trasferiti diversi artisti e intellettuali di altri Paesi, come lo scrittore cileno Luis Sepúlveda. A luglio si tiene in città la Semana negra (Settimana nera), durante la quale si riuniscono scrittori da tutto il mondo per un evento molto originale che unisce libri e gastronomia, tra cibo fritto, sardine alla griglia e salsicce. Da vedere il centro storico con la Plaza Mayor, i resti delle antiche terme romane, affacciate sul mare, e le zone rurali circostanti.

Covadonga

Covadonga (Markus Braun, Wikipedia)

Covadonga è un villaggio dell’entroterra delle Asturie, situata ai piedi del Picos de Europa e famosa per una storica battaglia tra Cristiani e Mori. La battaglia risale al 722 e grazie alla vittoria delle truppe cristiane segnò l’inizio della Reconquista da parte dei Cristiani del territorio spagnolo. A seguito della vittoria cristiana venne qui edificato un santuario mariano: la Santa Cueva, una chiesetta scavata nella roccia della grotta, dove sarebbe apparsa la Madonna ai soldati cristiani, con una cascata sotto; e l’imponente Basilica de Santa María la Real de Covadonga, terminata nel XX secolo in stile neoromanico e dalla caratteristica pietra color rosa.

Oviedo

Cattedrale di Oviedo, Astrurie, Spagna (Yildori, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Da vedere anche la città di Oviedo, capoluogo delle Asturie. Situata nell’entroterra di Gijón, ha un bel centro storico ricco di monumenti, su tutti la Cattedrale di San Salvador in stile gotico, con l’imponente torre campanaria. La cattedrale custodisce la reliquia nota come sudario di Oviedo, un telo di lino che secondo la tradizione sarebbe stato usato per avvolgere il capo di Gesù dopo morto. Le analisi al carbonio-14 hanno però datato il telo al 700 d.C.

Playa de Gulpiyuri

Playa de Gulpiyuri, Asturie, Spagna

Un autentico spettacolo della natura è Playa de Gulpiyuri, una spiaggia interna, situata a nord della città di Llanes. La sua particolarità sta nel fatto di essere a 100 metri di distanza dalla costa, circondata dalle rocce. Un vero e proprio angolo di paradiso, con una baia lunga 40 metri e uno specchio d’acqua cristallina tra l’azzurro e lo smeraldo. Da un lato c’è una distesa di sabbia, dall’altro le rocce ricoperte di vegetazione. Questa spiaggia così originale si è creata con l’erosione carsica che ha scavato un tunnel sotto le rocce della costa facendo spazio al mare, che è penetrato per ben 100 metri nell’entroterra, trovando sbocco in questo punto. Anche la sabbia è portata dall’acqua attraverso il tunnel.

Playa del Silencio

Playa del Silencio (Pixabay)

Un’altra spiaggia bellissima da vedere nelle Asturie è Playa del Silencio (Spiaggia del Silenzio), un’ampia baia che si apre lungo la costa rocciosa nella località di , ad ovest di Gijón. La Playa de Silencio ha un’arenile di sassi e sorge su un tratto scenografico e panoramico della costa del Mar Cantabrico, sovrastata da un costone roccioso.

Guida della Spagna: Playa del Silencio nelle Asturie. Video

Tags:

Altri Articoli Interessanti: