A sorpresa, una Regione cambierà colore lunedì 7 febbraio

Una Regione cambierà colore lunedì 7 febbraio, passando dal giallo all’arancione. Ecco cosa succederà.

sorpresa regione cambierà colore
A sorpresa, una Regione cambierà colore lunedì 7 febbraio (Ancona, il Duomo di San Ciriaco. Adobe Stock)

Sebbene in flessione, con i contagi in calo tranne i decessi, la pandemia di Covid-19 in Italia porterà a un nuovo cambio di colore lunedì prossimo.

Una Regione passerà dalla zona gialla a quella arancione. Così ha deciso il ministro della Salute in base ai dati della Cabina di regia sulla pandemia.

Il passaggio alla zona arancione avviene con il superamento del 20% dei posti letto in terapia intensiva e del 30% in area medica, con un’incidenza settimanale dei contagi sopra i 150 casi ogni 100mila abitanti. Già da mesi tutte le Regioni hanno ampiamente superato l’incidenza settimanale, a seguito del diffondersi della variante Omicron.

Ecco cosa bisogna sapere sul prossimo cambio di colore in Italia.

Leggi anche –> Governo: ancora discoteche chiuse e mascherine all’aperto

Una Regione cambierà colore lunedì 7 febbraio

Era a rischio zona arancione già da diverse settimane ma aveva sempre evitato il cambio di colore per pochissimo. Stiamo parlando della Regione Marche, dove il tasso di positività a metà gennaio aveva superato il 40%, ben sopra la media nazionale. I ricoveri in terapia intensiva sono stati sempre elevati nell’ultimo mese, sopra la soglia della zona arancione, il 20% del tasso di occupazione, e al momento sono al primo posto in Italia, con il 26,3%. Mentre i ricoveri in area medica sono stati a lungo poco sotto la soglia critica del 30%. Questo ha impedito il cambio di colore, lasciando le Marche in zona gialla dal 20 dicembre.

Ora il cambio di colore arriva nel momento in cui l’epidemia di Covid è in calo, anche se i ricoveri ospedalieri rimangono elevati e l’ultimo incremento in area medica ha spinto la Regione in zona arancione. Le Marche cambieranno colore lunedì 7 febbraio. È attesa la pubblicazione dell’ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza che arriverà a breve. Mentre l’amministrazione regionale è stata già informata.

Non sono previsti altri cambi di colore lunedì prossimo. Così come nessuna Regione aveva cambiato colore nell’ultimo lunedì.

L’ultimo cambio di colore era stato lunedì 24 gennaio, con due nuove Regioni in zona gialla, Puglia e Sardegna, e quattro in zona arancione, Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia.

La mappa a colori delle Regioni italiane è così aggiornata:

  • tre Regioni in zona bianca: Basilicata, Molise e Umbria;
  • dodici Regioni/Province autonome in zona gialla: Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Puglia, Sardegna, Toscana, Veneto, Province Autonome di Bolzano e Trento;
  • sei Regioni in zona arancione: Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Marche, Piemonte, Sicilia e Valle d’Aosta.

Comunque, in zona arancione non sono previsti grandi cambiamenti. Soprattutto non cambiano le restrizioni per i vaccinati con Green pass. Per uscire dalla Regione o dal Comune di residenza (salvo i comuni con meno di 5mila abitanti) occorre almeno il Green pass base, con tampone. Invece, serve il Green pass rafforzato per entrare nei centri commerciali nei giorni prefestivi e festivi e per partecipare ai corsi di formazione in presenza.

Leggi anche –> DPCM: tutte le attività essenziali senza obbligo di Green pass

Urbino, Palazzo Ducale (iStock)